eXTReMe Tracker


Warning: mysql_query(): No such file or directory in /home/mauro67/blog.terrorpilot.com/wp-content/plugins/top10.php on line 55

Warning: mysql_query(): A link to the server could not be established in /home/mauro67/blog.terrorpilot.com/wp-content/plugins/top10.php on line 55

Warning: mysql_fetch_array() expects parameter 1 to be resource, boolean given in /home/mauro67/blog.terrorpilot.com/wp-content/plugins/top10.php on line 57

Alle armi!

7 settembre 2009 alle 23:20
Spartaco

Quanti sono i modi per morire?  Tanti.

Ci si può buttare dal tetto di quella che fino a ieri era la tua fabbrica oppure lasciarsi cadere dal braccio della gru dove si è rimasti appollaiati per un’intera notte o più semplicemente darsi fuoco con una latta di benzina.

Come facevano i monaci buddisti nel Vietnam del Sud e qui in Occidente non ci dicevano il perché. O come fece Ian Palach in Cecoslovacchia e qui in Occidente ci raccontavano dalla mattina alla sera il loro perché: la truce invasione comunista.

Oggi che siamo cresciuti non abbiamo più bisogno di nessuno che ci racconti il suo perchè. Il perché lo sappiamo. Lo portiamo sulla nostra pelle.  Fa parte della nostra quotidiana esistenza.

Compagni di Battipaglia,

non date fuoco a quelle taniche. Le sprecate, col rischio di farvi male. Pensate invece a quante molotov si possono ricavare.

Pubblicato in Capitalismo all'italiana da Spartaco | 3 Commenti »(Letto 11619 volte)

Articoli più o meno correlati:

Aggiungi a:These icons link to social bookmarking sites where readers can share and discover new web pages.
  • del.icio.us
  • OkNotizie
  • Segnalo
  • Furl
  • digg
  • Spurl
  • Reddit
  • blogmarks
  • NewsVine
  • YahooMyWeb
  • Smarking

3 commenti a “Alle armi!

  1. mario scrive:

    Concordo, basta andare sul sito della fiom per leggere ogni tanto (anzi, spesso) di qualche collega della sirti che o per un incidente stradale (lavorano molto sulle autostrade) o sul lavoro ci rimette le penne.
    Ma di chi è la colpa?
    Chi ha introdotto il lavoro temporaneo, anticamera del lavoro in nero, visto che le aziende sono insaziabili e risparmiano sempre su due cose, la sicurezza e lo stipendio del lavoratore?
    Io ho sentito da qualche parte che la sirti fa addirittura lavorare in nero delle squadre di cinesi, e siccome per iniziativa dei politici prezzolati da confindustria, sia di destra che di sinistra (se questi sono di sinistra io sono Marilyn Monroe) non esistono più ne magistratura del lavoro ne ispettorato del lavoro, si muore o si finisce disoccupati.
    Qualche parlamentare e sottosegretario della sinistra radicale qualcosa ha provato a fare, appoggiato da Prodi, e prima i centristi del centrosinistra poi la segreteria fedifraga del Partito Demoipocrita hanno cancellato governo e coalizione, per fermare tutto, sia in tema di legislazione del lavoro che ambientale.
    Qualcosa si muove, per far pagare a questi iscarioti i loro trenta denari: ad esempio ci sono amministrazioni locali come a Gubbio dove governa solo Rifondazione comunista, mentre PDL e PDmenoelle sono tutte e due all’opposizione, tanto sono uguali.
    Prima o poi uesti cadaveri della politica saranno consegnati alle loro tombe.

  2. er mahico scrive:

    « Poiché i nostri popoli sono sull’orlo della disperazione e della rassegnazione, abbiamo deciso di esprimere la nostra protesta e di scuotere la coscienza del popolo. Il nostro gruppo è costituito da volontari, pronti a bruciarsi per la nostra causa. Poiché ho avuto l’onore di estrarre il numero 1, è mio diritto scrivere la prima lettera ed essere la prima torcia umana. Noi esigiamo l’abolizione della censura e la proibizione di Zpravy[3]. Se le nostre richieste non saranno esaudite entro cinque giorni, il 21 gennaio 1969, e se il nostro popolo non darà un sostegno sufficiente a quelle richieste, con uno sciopero generale e illimitato, una nuova torcia s’infiammerà »

    Quelli di Tecnosistemi li hanno bruciati a favore delle dittarelle mafiose in nero.
    Sirti idem.

  3. mario scrive:

    Io lavoravo in Tecnosistemi, mi sono fatto dieci anni di cassa integrazione per i maneggi di Mutti e Tronchetti, per protesta la fine di Jan Palach davanti a qualche ministero quasi quasi…scherzo, tanto ormai il posto è andato, però almeno la soddisfazione di fargli venire qualche coccolone ci sarebbe.
    Comunque questa è l’ultima arma rimasta ai lavoratori onesti, visto che la giustizia, quella penale, civile o del lavoro non ci sono più, è rimasta la legge della giungla, la giustizia fai da te.

Lascia un commento