eXTReMe Tracker

Papa: Dio cittadino in mezzo al popolo

21 Settembre 2005 alle 16:55
swampthing

“Dio benedirà i raccolti, preoccupandosi dei poveri perché abbiano a sfamarsi, stenderà il suo manto protettivo sui sacerdoti offrendo la sua salvezza”. Così Benedetto XVI nell’udienza generale. Il Papa ha poi parlato della “presenza di Dio in mezzo al popolo”, “cittadino che vive con gli altri cittadini le vicende della storia”.
[televideo]

Mi sorge spontanea una domanda, forse ingenua, forse scontata, forse in malafede. La domanda è: QUANDO?

Pubblicato in Ratzinger, L'ora di religione da swampthing | (Letto 2079 volte)

tn  tags: , , ,

Articoli più o meno correlati:

Aggiungi a:These icons link to social bookmarking sites where readers can share and discover new web pages.
  • del.icio.us
  • OkNotizie
  • Segnalo
  • Furl
  • digg
  • Spurl
  • Reddit
  • blogmarks
  • NewsVine
  • YahooMyWeb
  • Smarking

5 Commenti a “Papa: Dio cittadino in mezzo al popolo”

  • 5
    calogero scrive:

    Secondo me tutto nasce da uno scherzo. ratzi avrà detto sta cosa con i cardinali, magari rivelando che la voleva dire nell’udienza generale. Allora i cardinali avranno scommesso che non si sarebbe spinto a tanto. Detto fatto.
    Comunque secondo me vale sempre quel titolo di cuore: HANNO LA FACCIA COME IL CULO!

  • 4
    er mahico scrive:

    fanatismo religioso?
    :vomit2: bleah.

  • 3
    swampthing scrive:

    Il presidente della Camera,Casini, nota “una preoccupante intolleranza quando parlano le gerarchie ecclesiastiche. La nostra società laica è fondata sul concetto di libertà,libertà di parlare anche per gli uomini di Chiesa. Poi un uomo politico, nella sua autonomia, farà quello che ritiene opportuno”.

    no, non è vero!!
    cloro al clero! :mrgreen:

  • 2
    Rik scrive:

    forse mai, ma forse prima di quanto si possa immaginare

  • 1
    dragoberto scrive:

    Allora che paghi le tasse sulle sue proprietà e paghi l’INPS per i dipendenti (forse così si risana qualcosa eheheh)

  • Scrivi un commento

    Per inviare un commento devi fare il login.