eXTReMe Tracker

dotArchivio Autore

starAnalisi del TG5

15 settembre 2008 alle 10:00
RedPower

Io credo che per capire la posizione e le tattiche politiche di Berlusconi sia indispensabile guardare il TG5. Da questo stupendo telegiornale  si capiscono molte cose.
Ad esempio durante il governo Prodi questo TG era pieno di omicidi, risse, massacri: tutto per dirci che il governo era incapace per la difesa della sicurezza dei cittadini.
Poi era pieno di manifestazioni, di scioperi, di contestazioni: tutto per dirci che il governo era diviso ed incapace di decidere.
Oggi il TG5 è cambiato molto. Non c’è più una guerra con l’opposizione, ma c’è un venirsi incontro. Un dialogo. Ovviamente solo con il Partito Democratico.
Ogni giorno c’è un servizio sul PD e su Veltroni per dirci quanto è bravo e quanto è bello e quanto è furbo e quanto duramente contesta il governo. Da questo si capisce che Berlusconi desidera con tutto il cuore un PD forte, un PD che possa togliere i pochi voti rimasti alla sinistra estrema ma soprattutto all’Italia dei Valori (Kriptonite).
Ogni giorno c’è anche un servizio sulla Lega, fedele alleato che continua a crescere ed è meglio tenersi stretto altrimenti finisce male per il governo.
Ogni giorno c’è un servizio sul Papa, perché si sa che più cattolici ci sono in Italia, più il centro (PDL-PD) prende voti.
Non ci sono mai servizi sull’UDC, gli italiani devono dimenticare questo partito al più presto, ovviamente i suoi voti confluiranno verso il centro (PDL-PD).
Non ci sono mai servizi sull’Italia dei Valori che come ho già detto è kriptonite da tenere lontana perché se prende potere sono cazzi amari per tutti.
Ogni giorno c’è inoltre un servizio sul calcio: perché lo sappiamo, che anche se siamo in piena crisi economica non c’è da preoccuparsi con la nostra nazionale campione del mondo e un premier che è il Presidente della squadra che ha vinto di più al mondo.

Pubblicato in Povera Italia, Televisione da RedPower | 24 Commenti »

star“Conflitto di interessi? E’ antipolitica”

6 marzo 2008 alle 13:21
RedPower

No, non l’ha detto Berlusconi. Quelle parole sono uscite dalla bocca di Veltroni in uno dei suoi comizi a Parma.

Quando venne a Pisa io c’ero. Andai ad ascoltarlo, per correttezza senza interromperlo mai. Non ha mai parlato del conflitto di interessi che, secondo me, è uno dei grandi problemi dell’Italia. Quindi, siccome non faccio parte del “pubblico di merda che applaude per inerzia” (come una celebre canzone degli Skiantos), finito il suo comizio, ho deciso di farglielo presente.

Ho cominciato a chiedergli insistentemente di parlare del conflitto di interessi. Nessuna risposta. Mentre saliva sull’autobus verde ho rinnovato la mia richiesta e mi sono beccato soltanto un “Madonna….”, dopodichè è salito ed è andato via. Ci sono rimasto male.

A Parma invece un “contestatore” (che sicuramente è stato anche più maleducato di me) lo ha interrotto insistentemente per chiedergli del conflitto di interessi. Il pubblico (sì, proprio il pubblico del centrosinistra) ha coperto quella persona con fischi ed urla finché non è arrivata finalmente la risposta di Veltroni:

“Sì, stia tranquillo, la faremo. La differenza è che lei è rimasto fermo ai 15 anni scorsi in cui non si è fatto altro che urlare sulla legge sul conflitto di interessi e poi non si è mai fatta. Lei è uno che fa parte dell’antipolitica. E’ un grande classico”.

Ecco che quindi una necessità per il Paese diventa antipolitica. A pensarci bene è la verità. Ormai parlare del conflitto di interessi significa uno schiaffo alla destra (la vera protagonista del conflitto) e uno schiaffo alla sinistra (il vero complice che non è riuscito in 15 anni a risolverlo).

Deluso.

Pubblicato in Politica, Povera Italia da RedPower | 9 Commenti »

starCasini e la spazzatura da buttare

9 febbraio 2008 alle 13:47
RedPower

pierferdinando-casini.jpg

Berlusconi a Casini: “O entri nel partito, o rimani fuori dalla coalizione“.

:allah: :allah: :allah:

Madonna sto godendo troppo. Sarà che a me Casini è sempre stato sul cazzo, quindi vederlo trattare in questo modo mi fa troppo godere… Col suo centrismo esasperato di chi non prende mai decisioni e di chi vuole stare sempre in mezzo e che alla fine rimane semplicemente vuoto di idee proprie. Voglio proprio vedere se questa volta riuscirà a prendere una decisione oppure se scomparirà col suo partitello. :mrgreen:

Pubblicato in Casini da RedPower | 51 Commenti »

starE allora niente dialogo!

13 gennaio 2008 alle 14:33
RedPower

«Non potremmo trattare con forze politiche che mettessero in atto una decisione criminale come il disegno Gentiloni. Non ci sarebbe alcuna possibilità di dialogo – ha rimarcato Silvio Berlusconi – con chi agisse in questo modo».

Noi non dobbiamo dialogare con chi odia la democrazia. L’Italia è un Paese malato, non democratico, che necessita di una legge che disciplini il sistema radiotelevisivo e il conflitto di interessi. Chi non vuole raggiungere questi obiettivi deve essere emarginato, non importa se ha il 30% dei consensi (ottenuti per altro illegittimamente).

Ovviamente questo governo cederà anche a questo ricatto vendendo anche l’ultimo brandello di anima che gli è rimasto al diavolo.

Pubblicato in Il nano piduista, Politica da RedPower | 4 Commenti »

starFatti e controfatti

15 dicembre 2007 alle 14:41
RedPower

Il Fatto: Berlusconi indagato per corruzione dalla procura di Napoli. Avrebbe tentato di corrompere vari senatori per convincerli a votare contro la Finanziaria.

Il Controfatto: Berlusconi accusa la magistratura di aver intimidito i senatori prima del voto sulla Finanziaria.

Lo scopo del controfatto è quello di far sparire completamente il fatto. Come per magia i telegiornali e i giornali non parlano più della corruzione dei senatori da parte di Berlusconi (che è anche provata da intercettazioni), ma parlano solo della magistratura presunta colpevole di aver intimidito i senatori (però senza alcuno straccio di prova).

Bella l’informazione italiana.

Pubblicato in Povera Italia da RedPower | 8 Commenti »

starIl Non-Partito delle Libertà

28 novembre 2007 alle 14:27
RedPower

Dieci giorni dopo il grande annuncio, Berlusconi ci ripensa. Abbiamo scherzato!

Forza Italia non si scioglie più. Ha deciso che questo Partito delle Libertà non sarà un “partito”, ma un “partito network” che riunirà tutte le forze politiche che vorranno aderirvi (per ora solo Storace e la Democrazia Cristiana di Rotondi).

Quindi sarà una mezza specie di Ulivo, quello che prima del Partito Democratico riuniva la Margherita e i DS. Quello che Berlusconi si è sempre rifiutato di definire un partito.

Forza Italia quindi rimane in vita, col 5% di voti in più, senza aver fatto assolutamente niente.

Pubblicato in Politica da RedPower | 11 Commenti »

starConvinci un tuo amico forzista a votare Fini!!!

21 novembre 2007 alle 14:24
RedPower

Vuoi, finalmente dopo 20 anni, una cazzo di legge sul conflitto di interessi ?
Vuoi la fine del Berlusconismo, che ha rovinato l’Italia, una volta per tutte ?
Tremi al solo pensiero di una grande coalizione tra Veltroni e Berlusconi ?

Oggi puoi contribuire anche TU alla grande battaglia con un semplice metodo:

CONVINCI UN TUO AMICO FORZISTA A VOTARE FINI! CONVINCI UN TUO AMICO FORZISTA A VOTARE FINI! CONVINCI UN TUO AMICO FORZISTA A VOTARE FINI! CONVINCI UN TUO AMICO FORZISTA A VOTARE FINI!!!

Ormai è certa la spaccatura tra Alleanza Nazionale e Berlusconi. Si rubano i voti a vicenda in vista delle prossime elezioni. E tu chi vuoi che rimanga nella casa del Grande Parlamento?

Se vincesse Fini almeno siamo sicuri che non si formi un governo di grande coalizione e probabilmente si convincerebbe anche lui che è indispensabile una legge per togliere le televisioni a Forza Italia (“o come diavolo si chiama”). La sinistra in 20 anni non ha saputo reagire al berlusconismo. E se venisse distrutto dalla stessa destra?

Pubblicato in Politica, Relax da RedPower | 7 Commenti »

starBerlusconi ha vinto

19 novembre 2007 alle 09:48
RedPower

Ci sono rimasto malissimo oggi quando ho letto la notizia… Berlusconi ha annunciato la nascita del Partito Delle Libertà, il partito unico del centrodestra, che ufficialmente è programmata per domani. Stavolta si fa sul serio, si parla addirittura di scioglimento di Forza Italia (chissà se i dirigenti del partito ne sapevano qualcosa… :whistling: ma ce l’ha dei dirigenti almeno Forza Italia? :fi: )

Dopo aver letto la notizia ho pensato subito: “E’ impazzito totalmente… proprio ora doveva annunciarlo quando tutti gli alleati sono contro di lui?”

Ma invece è stata la mossa più geniale che abbia mai compiuto. Pensate bene a questa strategia:

– Forza Italia e Alleanza Nazionale erano ormai diventati partiti uguali (in riferimento alle ideologie), l’unica differenza sta nel fatto che quelli di Alleanza Nazionale non ci stavano a farsi comandare a bacchetta da Berlusconi, rifiutando quindi il Partito Unico.

– Berlusconi prima di tutto ha cercato di indebolire il più possibile Alleanza Nazionale, favorendo la scissione con Storace e appoggiando in pieno il partito della Destra

– Quando questo è accaduto, Alleanza Nazionale si è trovata danneggiata tra 2 fuochi: sia a destra, sia al centro da Forza Italia

– Fini non conta più niente. Non si può permettere adesso come adesso, come ha cercato di fare inviando una lettera al Corriere, di dare lezioni di politica a Silvio. E’ per questo motivo che è stata tempestivo l’annuncio di Berlusconi della nascita di questo partito.

Adesso Alleanza Nazionale (insieme a Fini) ha 2 scelte: o entrare nel partito unico, oppure concludere la sua storia schiacciata sia da destra (da Storace) sia dal centro dal nuovo Partito che promette di raccogliere tutti i voti anche dell’UdC.

Berlusconi ha vinto la sua battaglia nel centrodestra :berluska: , si mormora addirittura che correrà da solo col suo grande partito alle prossime elezioni. Secondo voi riuscirà a vincere? Rispondete considerando che ha ancora 3 televisioni…

Pubblicato in Il nano piduista da RedPower | 83 Commenti »

starLa guerra genera odio. L’odio genera guerra

13 novembre 2007 alle 10:49
RedPower

Una nottata del genere non l’avevo mai vista in Italia, forse perché sono giovane, molti hanno detto che assomigliava ad una delle tante notti degli anni di piombo.
Come al solito si è vista la disorganizzazione e l’incompetenza delle forze dell’ordine italiane (e per questo aspetto l’episodio si accomuna al G8 2001), proprio un genio quello che spara ad altezza uomo.
Ma i primi responsabili secondo me sono i tifosi che, per uno sport, hanno causato prima una rissa tra di loro, poi, quando è morto il tifoso, un vero e proprio attacco da guerra civile a tutte le sedi locali della Polizia e delle forze dell’ordine, con incendi e distruzione varia di tutto ciò che trovavano, anche in più città italiane.
Comincio a capire soltanto ora che non fa bene per niente al Paese l’odio contro le forze dell’ordine, perché è proprio questo odio che ha generato quella nottata terribile (lo sport non c’entra, è inutile dirlo, la penso come swamp).
E l’odio è stato alimentato in parte anche dalla vicenda del G8 di Genova, che ha messo a molti l’idea in testa che le forze dell’ordine siano da “combattere”. Sia chiaro che non difendo l’attacco ai danni dei manifestanti pacifisti di Genova, ma dovete riconoscere che questo caso è stato il pretesto per molti di creare una vera campagna contro la polizia e tutti gli organi che tentarono di ristabilire il controllo della città (fallendo miseramente per la scarsità di organizzazione).
Questo è un odio inutile perché non risolve proprio niente, è inutile perché fa di tutta l’erba un fascio e alla fine si diventa pseudo razzisti come la destra.

Da un articolo di Mura su La Repubblica:

E m’è venuta in mente la storia del lupo e dell’agnello, dell’acqua del ruscello sporcata da chi stava a valle, e della frase del lupo: se non sei stato tu è stato tuo fratello, o tuo padre, o qualcuno dei tuoi. Uno si prende le colpe di tutti, se non c’è educazione emotiva, sia egli poliziotto, romeno, giornalista, zingaro o ultrà.

Pubblicato in Povera Italia da RedPower | 27 Commenti »

starAlleanza Nazionale: il partito inutile

11 novembre 2007 alle 15:44
RedPower

Come sapete è nato un nuovo partito che sta avendo un discreto successo.
Si chiama La Destra, un nome significativo dei valori che ricordano molto quelli del Movimento Sociale Italiano.
Gli esponenti più importanti sono Storace e la Santanchè, entrambi hanno criticato duramente Fini di essersi “centralizzato” abbandonando i valori della destra (evidentemente a loro non è bastato l’uscita geniale di Fini sui Rom: “è impossibile integrarli”).
Alleanza Nazionale è ormai un partito morto, si trova tra i 2 fuochi di Forza Italia e della Destra che gli continuano a strappare voti. E’ per questo motivo che è l’unico partito di destra che continua inesorabilmente a perdere voti.
Ormai è un partito inutile. Quelli che si fanno chiamare centristi votano Forza Italia, che comunque è un partito che si adatta bene su tutto (non avendo degli ideali, come è risaputo); invece gli pseudoneofascisti scelgono La Destra di Storace.
Il direttore del TG2 (notoriamente di Alleanza Nazionale) ha capito benissimo questa situazione, infatti ha smesso di fare servizi su Forza Italia, inserendo in ogni servizio una dichiarazione di Fini (anche se magari non c’entra un cazzo).

Come finirà?

Partito unico del centrodestra tra AN e FI? :vomit2:

Pubblicato in Politica da RedPower | 47 Commenti »