eXTReMe Tracker

dotArchivio della Categoria 'Cronaca locale'

()

starMi vergogno dei miei concittadini. Quelli autoctoni!

1 dicembre 2009 alle 12:42
calogero

Ci sono due pagine che si fronteggiano sul noto social Facebook. La prima nasce contro la presenza in città dei cittadini del Bangladesh. Si chiama: Monfalcone pulita, piazza vecchia e senza bangla!!!!!!!!!. L’altra, nata in risposta Monfalcone pulita….nei cervelli è su Facebook.

Il caso della mia città (Monfalcone) è un caso molto interessante, perché dimostra inequivocabilmente come la forma mentis del razzista sia attiva indipendentemente da quello che combina il discriminato di turno. Se, ad esempio, molti si lamentano della presenza dei romeni, additandoli come criminali specializzati in stupri e rapine, lo fanno perché si rifanno a fatti di cronaca e poi compiono la generalizzazione, che è l’atteggiamento principale del razzista. Questa operazione mentale è tipica dello stupido o delle persone di scarsa cultura. Il ragionamento è assente, la capacità di comprensione di cose minimamente complesse impossibile. Si procede in maniera manichea e per categorie semplici e nette. Al ragionamento vengono sostituiti gli slogan che parlano alla pancia (generalmente piena) e non toccano il cervello (generalmente vuoto). Il massimo del godimento per il razzista è gridare: padroni a casa nostra, come se gli altri abitassero altrove.

Il razzista si fa portatore di verità assolute e incontrovertibili, e poco importa che il loro modo di agire abbia generato orrori come il KKK, lo sterminio degli ebrei, l’apartheid e altre porcherie. Oggi il razzista difende le tradizioni, la libertà e la bandiera.

Nel caso della mia città, Monfalcone, nonostante la comunità bengalese sia lavoratrice, in regola con i documenti (non sono clandestini) e non dedita ad attività criminali, l’ondata di livoroso fastidio si è levata ugualmente. La colpa è quella di esistere, essere presenti nelle strade e ben visibili con i loro abiti colorati. Aver “colonizzato” la piazza, peraltro snobbata dai monfalconesi indigeni schifati dalla ristrutturazione, e forse sputare per terra, cosa che i monfalconesi, notoriamente affezionati al “bicer“, hanno sempre fatto.

Ecco, questo secondo me è quello che succede, quando ci sono ondate migratorie in percentuale rilevante sulla popolazione preesistente: i razzisti si attivano indipendentemente da quello che accade.

Pubblicato in Cronaca locale, Fascismo arretrato da calogero | 68 Commenti »

starFriuli Venezia Giulia in lutto per la morte di Haider

11 ottobre 2008 alle 16:02
swampthing

tondo renzo beve

Leggo questo dispaccio d’agenzia:
TRIESTE – Sarà una giornata di lutto in tutto il Friuli Venezia Giulia quella in cui saranno celebrati i funerali di Joerg Haider, il leader ultranazionalista austriaco morto la notte scorsa in un incidente stradale. Lo ha deciso il presidente della Regione, Renzo Tondo, a Trieste. (Agr)

Il blog terrorpilots, un blog friulano, non partecipa al lutto indetto dall’esponente del PdL Renzo Tondo e ne stigmatizza la frase detta in ricordo del politico xenofobo: ”Joerg Haider è morto come è vissuto: a cento all’ora”. Diseducativo al massimo.

Vorrei lanciare una proposta ai miei corregionali: dato che l’alcool è un problema molto grave in Friuli, il giorno del funerale di Haider si potrebbe indire la giornata contro chi beve e guida. Pericolosi per se e per gli altri, una piaga da estirpare dalla nostra società, quella degli alcolizzati al volante come quelli che seguono il nazifascismo. Un messaggio chiaro e di speranza per le generazioni future

Nella foto Renzo Tondo brinda alla memoria dell’amico nazi scomparso.

Pubblicato in Cronaca locale da swampthing | 34 Commenti »

starItalia violenta: picchiati 4 frati, uno in coma

27 agosto 2008 alle 11:32
swampthing

Rumeni che picchiano e violentano olandesi in vacanza a Roma. Napoletani che violentano e rapinano turisti tedeschi ed ora 4 frati picchiati in un convento!

Scene da «Arancia meccanica» martedì sera nel convento di San Colombano Belmonte, in provincia di Torino: tre rapinatori incappucciati hanno preso a bastonate brutalmente quattro frati.
[corriere.it]

Ma dove stiamo andando a finire?
E’ pericoloso anche uscire, meglio barricarsi in casa e guardare la TV, magari Mediaset Premium.

E il governo non fa nulla! vergogna!

A no, come? c’è Berlusconi e la destra al governo? ma non avevano promesso più sicurezza?

Pubblicato in A caso, Cronaca locale da swampthing | 32 Commenti »

starStrassoldo (Forza Italia) ritira le dimissioni. La CDL sul piede di guerra, ma non troppo

22 ottobre 2007 alle 13:21
swampthing

Il presidente della Provincia, Marzio Strassoldo, quello del voto di scambio, ha ritirato le dimissioni che aveva dato lo scorso 1° ottobre, come previsto. Giusto in tempo, che tra un paio di giorni stavano per non poter essere più revocate. La CDL dice «Non c’è altra scelta, deve andarsene», ma intanto Strassoldo il sedere dalla poltrona non l’ha ancora tolto. Bè, non è mica difficile mandare via il presidente: basta sfiduciarlo. Facile no? Vediamo ancora quanti mesi rimarrà al suo posto, tanto per tastare la serietà del centro destra udinese. :bugie:

Secondo me, punteranno tutto sull’orgoglio friulano, sul fatto che le dimissioni sarebbero un regalo a Illy, su Trieste ladrona, sulle prossime elezioni regionali, ecc. ecc. Magari qualche furlano pure gli crederà. Noi no di certo. :star:

Pubblicato in Cronaca locale da swampthing | 7 Commenti »

starDimissioni di Strassoldo: si, no, forse.

1 ottobre 2007 alle 14:46
calogero

strassoldo se la ride

Il presidente della Provincia di Udine Marzio Strassoldo (Forza Italia) dichiara che si dimetterà, ma le sue sono dimissioni non irrevocabili. Dopo lo scandalo del voto di scambio in cui in una lettera prometteva lavoro all’ex vicesindaco di Udine Tavoschi in cambio di voti, sembra che il Marzio voglia prendere tempo, forse in attesa che le acque si calmino e la gente dimentichi (anche se in cosi pochi giorni pare impossibile). La legge consente la revoca delle dimissioni entro 20 giorni dalla loro presentazione. In questo caso la crisi rientra e festa finita. Altrimenti può essere sfiduciato dalla maggioranza, e in caso di non dimissioni è questo che dovrebbe accadere.
La cosa che però mi lascia stupefatto è questo restare incollato alla poltrona a tutti i costi, questo temporeggiare davanti ad uno scandalo evidente, messo nero su bianco che ha fatto sinceramente indignare tutti i cittadini del Friuli e ridere il resto degli scafatissimi politici italiani. Fa quasi pena il Marzio che non vuole lasciare la provincia nelle mani di un uomo di Illy, in caso di commissariamento, come se adesso fosse in mani migliori.

Pubblicato in Cronaca locale, Politica da calogero | 6 Commenti »

starStrassoldo, i friulani tanto onesti e il voto di scambio.

29 settembre 2007 alle 15:07
swampthing

accordo_sml.gif

Leggetelo (click sul foglio per ingrandirlo). E’ il contratto tra Marzio Strassoldo e Italo Tavoschi, per una fornitura di voti, alle amministrative del 2006. Si chiama voto di scambio, una pratica generalmente mafiosa.
Strassoldo è diventato presidente della Provincia di Udine, sostenuto da Forza Italia, Lega Nord, Alleanza Nazionale, UDC, Nuovo PSI, PRI, Movimento Friuli, Radicali per la libertà. Segnatevi i nomi di questi partiti che tra poco ci sono le elezioni regionali. :mrgreen:

Pubblicato in Cronaca locale, Politica, Povera Italia da swampthing | 14 Commenti »

starGuardia di Finanza di Udine scopre 46 lavoratori in nero

3 maggio 2007 alle 20:04
swampthing

Nel corso dell’ultimo mese di controlli la Guardia di Finanza di Udine ha scoperto 46 lavoratori in nero o irregolari.
I finanzieri hanno seguito per giorni il percorso fatto dai mezzi delle ditte edili per “raccogliere” i lavoratori ed accompagnarli sui luoghi di lavoro. La maggior parte degli irregolari non risultava nei libri paga ed era esclusa da contributi previdenziali, ammortizzatori sociali e dalle tutele per la sicurezza e la salute sul lavoro.
[televideo]

Poi dicono del sud…

Pubblicato in Cronaca locale da swampthing | 5 Commenti »

starCronaca nera a Udine

11 marzo 2007 alle 01:22
swampthing

Un colombiano di 32 anni è stato trovato senza vita nei pressi della stazione centrale di Udine.
L’uomo, conosciuto dalle forze dell’ordine per alcuni precedenti penali, presentava diverse ferite al collo. Dalla prime informazioni sembra che l’uomo sia stato ucciso al culmine di una violenta lite che la vittima ha avuto con altri due uomini, poi fuggiti.
[televideo]

E mo chi li sente gli udinesi?

Pubblicato in Cronaca locale, Cronaca nera da swampthing | 4 Commenti »

starFriuli Venezia Giulia, i matrimoni civili superano i matrimoni religiosi

12 febbraio 2007 alle 20:48
swampthing

I dati Istat dei matrimoni:
Friuli-Venezia Giulia:
Religiosi: 2.179
Civili: 2.296

Sorpresi?

In Trentino Alto Adige riescono a superarci:
Religiosi: 1.037
Civili: 1.832

Nelle regioni rosse ci si sposa ancora in chiesa. Al sud non ne parliamo, solo 1/5 dei matrimoni è civile.

Top 10 dei comuni capoluogo dove i matrimoni civili superano quelli religiosi. Anno 2004
Bolzano 78,9
Siena 74,5
Firenze 67,6
Gorizia 67,1
Trieste 64,2
Venezia 62,6
Udine 61,6
Alessandria 61,3
Piacenza 60,1
Bologna 60,0

Pubblicato in Cronaca locale, L'ora di religione da swampthing | 17 Commenti »

starSerata di solidarietà per i lavoratori della Raco

1 febbraio 2007 alle 21:37
swampthing

Daniele “Transit” è uno dei primi blogger che ho conosciuto in rete. Purtroppo il suo posto di lavoro, come quello di tanti altri lavoratori della Raco, è a rischio. Il motivo è quello solito, spostamento della produzione nei paesi in via di sviluppo, commesse che stanno per scadere. 120 lavoratori rischiano il posto.

Sabato 3 Febbraio, alle ore 20.30, presso la Sala Parrocchiale “Cristiano di Attimis” e nel parcheggio antistante, ad Attimis, si terrà una serata-concerto di solidarietà a favore dei lavoratori “Raco” ed a sostegno della loro vertenza per il mantenimento delle unità produttive di Attimis e Torviscosa, che rischiano un pesante ridimensionamento.
La serata inizierà con un dibattito presso la Sala Parrocchiale nel quale si darà voce ai lavoratori, alle Segreterie di FIM-FIOM e UILM, alle Amministrazioni Comunali ed alle RSU.
Seguirà, in un tendone riscaldato presso l’antistante parcheggio un concerto con:
BANDE GARBE-DODI & I MONODI-BOTEGHIS VIARTIS
Sono previsti chioschi per il ristoro. :celebrate:
L’intero incasso (escluse le spese) costituirà un fondo a sostegno della vertenza e dei lavoratori “Raco”.
Inoltre si terrà una raccolta di fondi, su base volontaria.

SI INVITA TUTTA LA POPOLAZIONE (e i lettori di questo blog) A PARTECIPARE NUMEROSA! :cccp:

Pubblicato in Attivismo, Capitalismo all'italiana, Cronaca locale da swampthing | 5 Commenti »