eXTReMe Tracker

dotArchivio della Categoria 'Il nano piduista'

(

Detto anche il cavaliere

)

starUn passo di lato per non prenderlo di dietro

8 novembre 2011 alle 15:39
swampthing

Silly tragedies…

Pubblicato in A caso, Il nano piduista da swampthing | 3 Commenti »

starSe Berlusconi se ne va, per festeggiare chiudo il blog

8 novembre 2011 alle 10:31
swampthing

berlusconi-brindisi-alla-faccia-del-piduista.jpg

Un fioretto per la liberazione dell’Italia!

Pubblicato in Autocelebrazioni, Fascismo arretrato, Fiction, garaglò-booorble-burp, Gossip, Guerra Globale, Il nano piduista, Relax, terrorpilots da swampthing | 8 Commenti »

starBerlusconi sta per dimettersi…

7 novembre 2011 alle 12:44
swampthing

come festeggerete in caso?

Pubblicato in Il nano piduista da swampthing | 7 Commenti »

starI ristoranti sono tutti quanti pieni.

4 novembre 2011 alle 18:14
swampthing

e quelli che non sono pieni è perché non sanno cucinare.

Pubblicato in Il nano piduista da swampthing | 56 Commenti »

starIl disco rotto della destra berluscona

22 marzo 2011 alle 07:50
swampthing

“Tutte le volte che mi viene la voglia di tornare a essere un cittadino normale c’è una vocina dentro che mi dice non puoi disertare e consegnare il Paese che ami alla sinistra che è ancora comunista,in tutte le sue espressioni, a partire da coloro che dovrebbero amministrare la giustizia nel nostro Paese”.
[televideo]

Si è incantato, date una scossa al mangiadischi. :-)
Non ha ancora capito che i comunisti non esistono più, ma rimane chi non vuole fare il servo di questo governo di mafiosi e non si rassegna a vedere il proprio paese diventare ogni giorno peggiore, in una parabola discendente che pare non avere fine.

Pubblicato in Il nano piduista da swampthing | 75 Commenti »

starLa tristezza di Berlusconi

20 marzo 2011 alle 22:28
calogero

berlusconi_gheddafi.jpg

B è triste. Stanno bombardando la casa del suo migliore amico. Sono passati pochi mesi da quando si vedevano, a Roma o nel deserto libico, sotto la tenda. E adesso gli tirano le bombe. E gli da pure del traditore. Che brutta cosa.
E poi le malelingue, quei sorrisini al summit internazionale, quando è arrivato B tutti a darsi gomitatine di nascosto e a sussurrarsi “ecco è arrivato l’amico del raìs, solo un mese fa limonavano in pubblico e adesso ci fornisce la basi. Bell’amico, vai a fidarti di uno così”.
E il suo alleato, quell’altro, quello mezzo paralizzato che governa con lui che gli da apertamente dell’incapace, perché adesso ci arrivano gli immigrati a frotte. A quello di B non gliene frega una mazza, lui pensa solo ai suoi elettori incazzati perché adesso ci invadono gli arabi, i mussulmani, i negher. Certo, se l’amico di B fosse stato solo un po’ più in la sarebbe stato meglio, magari un oceano al posto del Mediterraneo…
E le zoccole che lo insultano al telefono, lui che le ha coperte di soldi e di regali, che ingrate. È brutta l’ingratitudine. Ma anche tradire un amico è brutto. E il raìs questo non se lo aspettava. Lui credeva in B.
B è triste. Lo aiutiamo? Ma anche no.

Pubblicato in Il nano piduista da calogero | 57 Commenti »

starFaresti costruire una centrale nucleare a B vicino a casa tua?

16 marzo 2011 alle 21:18
calogero

Essenzialmente, essere favorevoli al nucleare vuol dire accettare la costruzione di una centrale o di un impianto di stoccaggio della scorie dietro casa. Difficile che ciò accada in un paese dove sembra impossibile costruire una ferrovia. Siamo o non siamo il paese con la sindrome NIMBY (not in my back yard – non nel mio cortile) più sviluppata del mondo?

Sarebbe un errore congelare il piano per il nucleare in Italia dopo l’emergenza giapponese, ma le Regioni italiane stiano tranquille: le centrali non verranno costruite nel territorio di chi negherà il suo assenso. Così, nella seduta delle commissioni Ambiente e Attività produttive della Camera svoltasi ieri sera, il sottosegretario allo Sviluppo economico Stefano Saglia cerca di frenare l’allarmismo sul nucleare. [Repubblica.it]

Beh, vorrei vedere il loro governo, in balia di qualsiasi peones o Scajola di turno, con una maggioranza erosa e ballerina, in costante calo di consenso nel paese, tentare di imporre un sito per la costruzione di una centrale nucleare: non ce la farebbero nemmeno con l’uso dell’esercito.

Il fatto è che nel centrodestra, a livello nazionale, tutti si riempiono la bocca col nucleare, ma a livello regionale tutti si tirano indietro. E vorrei vedere un Presidente di una Regione governata dal centrodestra, tipo Formigoni, che annuncia la costruzione di una centrale in Brianza o nel varesotto. Già mi immagino gli elettori del centrodestra tutti contenti che poi gli abbassano la bolletta.

Senza contare poi che in Italia, ogni volta che si costruisce qualcosa di grosso, ci sono infiltrazioni mafiose. E certo che se crolla la casa dello studente perché hanno barato sulla composizione del cemento è un conto, se crolla il tetto della centrale nucleare è un altro.

Il punto alla fine è che di B non si fida nessuno, essenzialmente perché è non è credibile su nulla. Il nucleare non si farà in Italia, non solo perché gli italiani siano tutti così anti nuclearisti, ma perché nessuno si fida della cosiddetta classe dirigente: specialmente di quella attuale.
Davvero poco per passare al nucleare.

Pubblicato in Capitalismo all'italiana, Il nano piduista da calogero | 8 Commenti »

starCavalier Noioso

2 marzo 2011 alle 14:03
swampthing

cesso.jpg
“Gli orfani del comunismo sono impreparati al governo” e “portano con sé anche un retaggio ideologico”. “Siamo costretti a contrapporci a loro. Solo noi abbiamo un programma concreto per ammodernare l’Italia e soltanto noi possiamo realizzarlo”.

Mai un colpo di scena, sempre le stesse dichiarazioni, che noia.

Pubblicato in Il nano piduista da swampthing | 67 Commenti »

starI dittatori amici di B crescono e bombardano, altro che bunga bunga

21 febbraio 2011 alle 21:30
calogero

berlusconi_gheddafi.jpg

È orrore a Tripoli. L’aviazione ha bombardato i manifestanti. Si parla di centinaia di morti.
Bene caro Gheddafi, quando hai finito di massacrare il tuo popolo vieni pure a piantare la tua tenda a Roma. Fai un bel festino per la vittoria, le puttane le porta B.

Orrore, schifo, vomito.

Pubblicato in Il nano piduista, Orrore da calogero | 90 Commenti »

starSe Berlusconi bestemmia, perché non si dovrebbe bestemmiare sulle reti di Berlusconi?

9 gennaio 2011 alle 11:23
calogero

Allora succede che al Grande Fratello, uno dei più inetti programmi della storia della tele, interamente visto da un pubblico di gente che andrebbe interdetta, a un concorrente scappa una bestemmia. Ovviamente, il concorrente in questione andrebbe radiato ma ciò non accade, siamo in Italia Paese catto-non-osservante, e quindi ipocrita. Cala su di lui una sorta di indulgenza, e seguendo il consiglio di Fisichella (il mio cardinale preferito) si contestualizza: bestemmia involontaria. Tolto il divieto i ragazzi si scatenano e sbracano allegramente. Ma questo a noi già non frega. A me poi che bazzico la bassa friulana dove si cresce a pane, vino e bestemmie, una “crosta” in più non fa differenza. Quel che sciocca è che fino a ieri il “porcone” alla tele era tabù. Nessuno lo avrebbe mai sdoganato. Ma da quando il nano è stato colto in flagranza e assolto, ecco che non si può condannare il popolo se fa esattamente ciò che fa il sovrano. E’ vero o no?

Pubblicato in Il nano piduista, L'ora di religione da calogero | 67 Commenti »