eXTReMe Tracker

dotArchivio della Categoria 'Orrore'

(

Quando la cruda realtà supera la fantasia

)

starUna più del diavolo.

3 ottobre 2007 alle 20:57
qirex

E’ da un pò di tempo che non scrivo nulla, gli impegni di lavoro sono pressanti, ma questa ve la devo proprio raccontare. Questa mattina dove lavoro io, si è fatta un’assemblea informativa sull’accordo lavoro-pensioni-welfare del 23 luglio. Un accordo molto complesso, e con alcuni aspetti politici non da poco conto. Ecco che cosa mi interessa e come la vedo io.

I giovani.
Tra le misure più interessanti c’è quella del riscatto della laurea a fini pensionistici. Pagando la modesta somma di 20.000 (ventimila) €uri, in comode rate mensili avete la possibilità di far valere gli anni di università come anni di lavoro. Mi sembra ovvio che un giovane laureato senza una lira, preferisca pagare l’affitto piuttosto che pensare alla pensione. Oppure, se il ragazzo è facoltoso, può lavorare circa quattro anni in meno. Irrinunciabile.

I precari.
Il capolavoro del protocollo è qui. E’ stata abrogata la Legge Biag… ah no. No no, avevo capito male. In pratica, per favorire l’inserimento dei giovani lavoratori si sono inventati l’incredibile. C’è il diritto di precedenza. Funziona così: io lavoro per 6 mesi in un’azienda, poi mi buttano fuori a calci in culo. Se nei 12 mesi successivi alla mia dipartita l’azienda in questione ha bisogno di assumere qualcuno io ho la precedenza rispetto ad altri. Anche se ho fatto l’interinale a lavorare in mensa e cercano un operaio specializzato…
L’altro capolavoro in questa sezione è il tetto massimo di 36 mesi. In pratica l’azienda può abusare del tuo tempo per un massimo di 36 mesi, poi o ti assume a tempo indeterminato o ti lascia a casa. Oppure se l’azienda ha intenzione di continuare lo sfruttamento si finisce tutti a discutere alla direzione provinciale del lavoro. Come se l’azienda avesse paura dei sindacati. In caso non ci si metta d’accordo va a finire che l’operaio sta a casa e l’azienda assume qualcun altro. Un orgasmo collettivo.

I pensionati.
Si prevede la rivalutazione al 100% al costo della vita delle pensioni tra la minima (sotto-sopravvivenza) e 2000 € mensili. COSA? Vuol dire che la pensione di mia nonna di 480 € viene trattata alla stessa stregua di qualcuno che prende una pensione da 2000 euri. Mi sembra un contentino ai morti di fame che prendono la minima e un regalone a chi prende una pensione ricca. Povera nonna.

I lavoratori particolarmente usurati.
Continua »

Pubblicato in Orrore, Povera Italia da qirex | 6 Commenti »

starMa lo Stato dove cazzo è?

19 luglio 2007 alle 09:37
qirex

Sfogo.
Spero che molti di voi abbiano visto la puntata di ieri sera di W l’Italia diretta, su raitre.
Spero che molti di voi abbiano notato che la piazza di Locri era vuota come il nulla.
Spero che molti di voi si siano incazzati, davanti allo sfogo del padre di Gianluca Congiusta, ucciso dalla ‘ndrangheta.
Spero che a molti di voi, come me, sia salito l’odio contro lo Stato assente.

Il Post.
Dopo lo sfogo, possiamo ora ragionarci su. Ieri è andato in onda su raitre una puntata di W l’Italia diretta, ambientata a Locri, in Calabria. Si è partiti dalle denunce dell’On. Fortugno sulla malasanità, e si è finiti con il racconto del Sig. Congiusta, padre di una vittima della ‘ndrangheta. Nel mezzo della puntata si è visto di tutto, dalla Asl di Locri che era una vera e propria impresa familiare, all’assurdità del tribunale di Locri dove manca la carta per stampare, dove si registrano a mano i pignoramenti su un enorme librone (e menomale che siamo nell’era della tecnologia), e dove per fare un’udienza si fanno ore di fila in mezzo a un mare di altre persone che non c’entrano nulla. Nel frattempo si è appreso dal Procuratore Gratteri di quanto sia difficile fare un processo alla ‘ndrangheta ed essere sicuro che la pena venga scontata. Si è anche appreso come chi legifera invece di inasprire le leggi contro gli animali mafiosi, attraverso il famoso e utilissimo “rito abbreviato” non abbia fatto altro che agevolare i vari sconti di pena, semilibertà eccetera. Tra l’altro su questo punto non c’è tanto da stupirsi, vista la tendenza dello scorso governo…
In mezzo a tutte queste “belle” cose, ci ritroviamo anche chi propone di abolire l’ergastolo… ma VAFFANCULO!
Ci si chiede perché nel meridione sono tutti omertosi, ma è ovvio. Se chi ci deve difendere dai cattivi, è in combutta con i cattivi, come si fa a collaborare con il finto stato? Ci dobbiamo mettere in testa che la mafia esiste perché lo stato da quelle parti è assente! Ingiustificato per giunta! Lo stato vero da quelle parti è l’organizzazione mafiosa, che è capace di controllare il territorio con i mezzi brutali che tutti conosciamo.

Constatazione.
Le cose non cambiano. Le cose non cambieranno mai con una classe politica del genere. La volontà di cambiamento non potrà mai venire dalla punta della piramide, ma dal basso.
Noi siamo le fondamenta della società. Noi abbiamo il potere di cambiare le cose. Noi le dobbiamo cambiare, prima che il viscido gioco di politici e affini cambi irrimediabilmente anche noi.
Sono stufo, incazzato e cattivo come il male.

Pubblicato in mondo malato, Orrore, pessimismo da qirex | 48 Commenti »

starTecnologia, economia, guerra?

13 luglio 2007 alle 18:33
marco

Da sempre la tecnologia è stata nelle mani di pochi, e gli interessi economici alla base di qualunque forma politica o religiosa di prevaricazione.
Ci vengono propinate teorie retrograde sulla base delle quali siamo obbligati ad acquistare veri e propri mostri della dispersione energetica che chiamiamo automobili.
Qualcuno, specialmente quando siamo rimasti tutti senza luce, ha anche pensato di rispolverare le centrali atomiche – capolavoro, si sa, di sicurezza e che annoverano fra i molti plus lo scarsissimo impatto ambientale (lo sanno tutti, no?).
Ci viene imposto di pagare cifre elevatissime per ottenere l’accesso alla rete internet, all’energia elettrica, all’acqua, tutte cose che dovrebbero essere gratuite.
Alcuni personaggi, ex politici, registi, ex militari o giornalisti, stanno pubblicizzando – ognuno per le sue ragioni o seguendo la propria verità e la propria illuminazione – il dato di fatto che l’utilizzo indiscriminato della tecnologia e della scienza stia apportando significativi cambiamenti al clima, che minano in maniera sempre più irreparabile la sua stabilità.
Fra le meraviglie dell’ultimo decennio c’è la riscoperta della bellezza della guerra fredda fra americani e russi, resa nuovamente attuale dal ripresentarsi del sogno annichilente degli americani e dal loro voler sempre essere “one step ahead”.
La logica del “to secure peace is to prepare for war”, che ho ritrovato incredulo nel testo di una canzone di una delle metal band che preferisco, trova il suo apogeo nel progetto H.A.A.R.P., ideale continuazione dello scudo spaziale, i cui esperimenti sono – a mio modesto parere – assai più rilevanti sotto il profilo della pericolosità, rispetto agli esperimenti atomici negli atolli polinesiani. Il mio parere, poi, è modesto, ma non quello di alcuni eminenti scienziati, fra cui Rosalie Bertel.
Ecco quindi che oggi è diventato possibile delegare ad un “drone” l’ingrato compito che fu dell’Enola Gay, è possibile annientare il nemico con un terremoto o uno tsunami, e a schiacciare il bottone anche stavolta non sarebbe un uomo, dato che il tutto è computerizzato.
Se tiro fuori Blade Runner di Ridley Scott, o Io Robot di Asimov, quelli che una volta erano sogni fantascientifici di pecore elettroniche mi sembrano sempre di più incubi reali di gente vera.

Pubblicato in America, Guerra Globale, Internet e tecnologia, mondo malato, Orrore da marco | 3 Commenti »

starTelefono kaputt e maledetta telecom

14 giugno 2007 alle 17:45
swampthing

La centralina che serve Tavagnacco è saltata. Il telefono fa bip bip ma non compone nessun numero. Al 187 mi hanno detto che la riparano entro sabato…

Quindi stasera non sarò online e, forse, neanche tutto domani.

Non scrivete parolacce e fate i bravi.

Cazzo!

Update: delle 20.00 funziona tutto di nuovo.

Pubblicato in Orrore da swampthing | 11 Commenti »

starMichelangelo Fournier, vicequestore aggiunto del primo Reparto Mobile di Roma, racconta la notte cilena alla Diaz

13 giugno 2007 alle 21:50
swampthing

“Arrivato al primo piano dell’istituto ho trovato in atto delle colluttazioni. Quattro poliziotti, due con cintura bianca e gli altri in borghese stavano infierendo su manifestanti inermi a terra. Sembrava una macelleria messicana”.

“Sono rimasto terrorizzato e basito quando ho visto a terra una ragazza con la testa rotta in una pozza di sangue. Pensavo addirittura che stesse morendo. Fu a quel punto che gridai: ‘basta basta’ e cacciai via i poliziotti che picchiavano”.

“Intorno alla ragazza per terra c’erano dei grumi che sul momento mi sembrarono materia cerebrale. Ho ordinato per radio ai miei uomini di uscire subito dalla scuola e di chiamare le ambulanze”.

“Durante le indagini non ebbi il coraggio di rivelare un comportamento così grave da parte dei poliziotti per spirito di appartenenza”.

Michelangelo Fournier racconta quello che vide la notte che fece irruzione alla Diaz. Una vergogna che sia stato zitto per così tanto tempo. Una vergogna.

La perquisizione si conclude con 93 arresti e ben 82 feriti, di cui tre in modo grave. Le immagini della televisione erano eleloquenti, uscivano persone dalla Diaz massacrate di botte e grondanti sangue, di ogni età, maschi e femmine, ma tra i commenti in giro per il web e in strada c’erano le solite teste di cazzo di berluscones che approvavano l’uso della violenza contro i teppisti armati di coltello e di molotov.

Ma le molotov le avevano messe i poliziotti1 e l’agente accoltellato è stato appurato che era un falso2. Dei 93 fermati nessuno è stato poi condannato. Perché non avevano fatto niente.

Il 22 luglio Silvio Berlusconi ha il coraggio di dichiarare alle telecamere:
Continua »

Pubblicato in Orrore, Povera Italia da swampthing | 25 Commenti »

starPornografia della Morte

13 maggio 2007 alle 21:14
RedPower

dadullah.jpg

I credo che questa immagine si commenta da sola. E’ stato ucciso il capo talebano Dadullah da un blitz eseguito dalla Nato e le forze afghane. Il suo corpo straziato è stato sventolato a destra e a manca davanti ai foto reporter per dimostrare la sua uccisione.

A me questo nuovo governo afghano non piace proprio per niente, a voi?

Pubblicato in Guerra Globale, Orrore da RedPower | 6 Commenti »

starMa non fateci ridere…

9 aprile 2007 alle 15:20
Kahless

Ieri, mentre guardavo un film, mi sono imbattuto in uno spot dove c’era quella faccia da schiaffi di Belpietro che annunciava pomposamente il nuovo slogan di quel pezzo di carta igienica chiamato “Il Giornale”: “Il Giornale, l’unico che vi racconta tutta la verità”.

La mia reazione, dopo l’impatto immediato che mi ha fatto sganasciare dalle risate, è stata di schifo. Il Giornale purtroppo ho molte occasioni di leggerlo, perchè i furbastri lo allegano, non richiesto, al giornale locale “Il Sannio”, il cui direttore è deputato di Forza Italia e, come tutti o quasi i giornali di destra, mi è sembrato sfacciatamente, spudoratamente, ignobilmente di parte. Fosse un giornale di partito come il “Secolo” capirei pure, ma non un giornale che si spaccia per d’informazione e fa degli spot del genere. Perlomeno giornali come “La Repubblica” o, per fare par condicio, “Panorama”, apparentemente non sono così schierati. (apparentemente…)
Continua »

Pubblicato in garaglò-booorble-burp, Orrore, Povera Italia da Kahless | 5 Commenti »

starSanti e beati: gli eroi della fede! Una collezione di grande valore artistico e spirituale!

6 aprile 2007 alle 21:18
swampthing

santiedevoti.jpg
Preziose sculture Dipinte a mano Dettagli iconografici accurati

Fabbri Editori presenta un’inedita collezione di statue devozionali raffiguranti i santi e i beati più conosciuti. Realizzate con estrema fedeltà alla tradizione iconografica, le sculture sono accompagnate da una raffinata stampa del santo con la sua biografia.
Santi e Beati è un’occasione unica per avere a casa propria gli eroi della fede più conosciuti e venerati.
Prima Uscita a solo 3,99 euro

234-pope.jpgLa croce e il giglio di santa Caterina da Siena, il vaso di unguento e i lunghi capelli della Maddalena, il lupo di san Francesco d’Assisi… Ogni scultura è frutto di un’elaborata ricostruzione iconografica del santo, volta a trasferire nell’opera il patrimonio di storia, leggenda e tradizione di cui si sono alimentati nei secoli i più grandi pittori e scultori.

Ogni settimana, una nuova scultura a 6,99 euro.

Settimana dopo settimana, una raffinata stampa del santo con la sua biografia, i miracoli e i motivi per invocarlo e per i quali richiedere l’intercessione… Una suggestiva storia illustrata da raccogliere nell’elegante e prezioso cofanetto. O, se lo preferisci, da incorniciare per creare la tua personale galleria di arte sacra.

Solo 6,99 euro!

Giovanni Paolo II è già in catalogo, ma non si sa quando uscirà. Sicuramente lo terranno verso la fine, come pezzo forte. Io quasi quasi lo compro, poi lo faccio combattere con i soldatini degli alpini Atlantic.

Pubblicato in Orrore, Relax da swampthing | 17 Commenti »

starProdi si è dimesso

21 febbraio 2007 alle 19:56
swampthing

Il presidente del Consiglio Prodi si è dimesso.
Il capo dello Stato avvierà domani le consultazioni
Lo ha annunciato una nota del Quirinale.
[televideo]

Pubblicato in Orrore, Politica da swampthing | 45 Commenti »

starGoverno battuto al Senato, si ma mica hanno chiesto la fiducia, quindi calma prima di parlare di dimissioni

21 febbraio 2007 alle 18:00
swampthing

Non passa al Senato la mozione del centrosinistra sulla politica estera. I sì sono stati 158, i no 136, gli astenuti 24. Al Senato le astensioni hanno il valore di un no. In precedenza Calderoli (Lega) aveva annunciato che la CdL ritirava la propria mozione.
[televideo]

Allora… ero in riunione con un cliente per tre ore e mi trovo sta bella notizia su televideo…
Figuraccia, ma non vedo perché il governo debba dimettersi. Mica che Berlusconi si dimetteva quanto bocciavano i suoi emendamenti, quindi… Certo la maggioranza per governare è risicata, lo sapevamo dall’inzio che sarebbe stata dura. Ed è dura. La coalizione è eterogenea, chiunque può sbattere i pugni sul tavolo e fare la voce grossa. In questo caso Rossi (Verdi-Comunisti italiani) e Turigliatto (Rifondazione Comunista), hanno votato contro, e due sentatori a vita si sono astenuti, Andreotti e Pininfarina.
Una cosa è certa, se dovesse tornare berlusconi al governo, la sinistra radicale avrà i suoi problemi con l’elettorato, perché gli abbiamo chiesto coesione, anche se i principi sacrosanti vorrebbero un governo che non sia supino con gli USA, come quello precedente, ma votando contro cosa hanno ottenuto? nulla. Rischiamo di avere lo stesso basi americane, i soldati in Afghanistan e in più la destra al governo.
Se torna berlusconi siamo nella merda, ma nella merda ci finiscono pure loro.

Update: Il ministro Di Pietro annuncia: “Prodi ha deciso di rimettere il mandato nelle mani del presidente Napolitano”.
E se Napolitano non accettasse? :sifone:

Pubblicato in Orrore, Politica da swampthing | 38 Commenti »