eXTReMe Tracker

Clima Natalizio e Posteggiatori del Comune

24 dicembre 2007 alle 00:32
er mahico

sogno

Sono tornato a Palermo per le vacanze, all’aereoporto la persona di cui mi fido al 100% (MagicaMamy cioè) dopo abbracci che mi fanno dimenticare l’ora di ritardo nel decollo e il check in interminabile andiamo a pagare il bellissimo, efficentissimo, moderno e accogliente Parcheggio dell’aereoporto di Punta Raisi ora chiamato ingiustamente Falcone e Borsellino, vi spiego anche il perchè , descrivendola mia prima ora su suolo della Trinacria.
ore 15.35 uscita dal Gate.
h 15.46 io e mamy paghiamo 6 euro di parcheggio col ticket (strozzini ladri e profittatori dei ritardi delle lowcost)
h15.56 chiedo il biglietto per alzare la sbarra, mamy l’ha perso o semplicemente se l’è dimenticato,ma d’altronde anche io non ci ho fatto caso provenivo da una bella mattinata all’aereoporto di Venezia con tutte le rogne di un viaggio in ritardo fra controlli di mutande e scarpe.
h15.59 il gentilissimo parcheggiatore con la lampada fatta di recente e una gobbetta sospetta per la sua giovane età che indica probabile propensione a una vita poco attiva dice a mamy che deve ritrovare il biglietto, che sarà nei pressi della machinetta.
16.20 mamy torna da me e dice che il biglietto nun se trova più, qualche palermitano onesto avrà fatto rubamazzetto, il porcheggiatore dice che adesso sono cazzi, ci sono da rigidissimo regolamento 300 euro di multa per uscire la macchina.
16.30 vado io ,bello incazzato, perchè una signora non si tratta così, chiedo un pass poer far uscire l’auto visto che la transazione io l’ho fatta, e che purtroppo non ho il biglietto.
16.40 un altro signore si lamenta per lo stesso problema, la macchinetta forse non fa uscire i biglietti e il suo proprio non lo trova da nessuna parte!
16.45 traffico in tilt, per la seconda auto che poi verrà messa di lato alla corsia, il vigile dopo le mie prime lamentele davanti la sbarra mentre aspettavo mamy ha avuto la buona idea di filarsela.
16.55 (circa) il fratello dell’amicone posteggiatore (ma tu guarda come è piccolo il mondo quando si tratta di subappalti dati ai privati da parte di ente pubblico) esce contro il signore che era bello incazzato più di me, ma lui però in un secondo tempo il bilgietto lo ritrova a terra.
17.10 dopo varie discussioni su chi ha il mal di testa più grave il fratellino lampadato peggio del fratello con le sopracciglia curate come Moira Orfei manda me e un operatore a vedere le transazioni della macchinetta.
17.11 piccolo problema di scavalcamento di guardrail, cose che capitano, una persona più anziana per tornare alla macchinetta penso dovrà usare il taxi per il giro.
17.13 controlliamo il sistema la transazione c’è! esattamente nei tempi e con le monete che avevo descritto io (2 da 2 euro due da 1 euro) tutto contento penso che il problemino sia finito.
17.18 il quattrocchi lampadato si riunisce a mò di gestapo col fratellino ciglia d’oro, per lui il regolamento è intransigibile , senza biglietto niente uscita (dubbio: non è sequestro di persona? boh)
17,25 dopo varie discussioni in cui la mia mente rivedeva cani morti e maiali sgozzati una signorina un pò meno reticente dice che forse dalle telecamere si può avere la certezza che io ho pagato, ma sempre il tipino con la manicure sulla fronte ribadisce sia la sua responsabilità limitata, sia le torture a cui i capi lo sottoporrebbero(x 6 euro? sì certo) , poichè magari il biglietto è stato arraffato e usato e sono cazzi dell’utente se glielo fregano. poco importa se per scippo, smarrimento, macchina dal funzionamento incerto.
17.35 nonostante il computer mi dia ragione, mia madre sia sull’orlo di un attacco di cuore, il clima della minchia del natale del cazzo devo fare una fotocopia del documento, rilasciare una dichiarazione in cui dico di perdere il biglietto (senza poter specificare che la macchienetta automatica è una merda e che il biglietto se lo tiene per sè) e pagare 8 euro! otto euro perchè l’orario d’entrata è valido e registrato…. e quello di pagamento perchè no ???!?!?!? ma DIO!!!
17.45: la ragazza che voleva darci una mano viene allontanata dal terminale per fare una fotocopia alla mia dichiarazione, il tizio gobbo e lampadato con una giacca orribile prende un file e lo cancella dando la colpa a lei, così impara a usare il computer per difendere i cittadini dai trucchetti spennasoldi.
17.50 sono fuori da quella merdaccia di aereoporto (che io ribattezzerei Dell’Utri & Previti o direttamente Punta PissingFace)
Conclusioni:
I Palermitani fanno schifo, domani fondo una Lega per buttarli fuori da Palermo e infilarci dentro i Bellunesi.
I Vigili Urbani se ne fottono di aiutare chi ne ha bisogno, ma sono specializzati nel mandare in errore gli automobilisti così gli fanno il verbalino.
I posteggiatori si fanno le lampade e hanno quindi i neuroni fusi, dovrebbero passare alla droga.

Che fogna, se ero solo li mandavo tutti all’ospedale e prendevo il primo volo per tornare sù, tanto ho un’open ticket.

Pubblicato in Vita quotidiana da er mahico | 12 Commenti »

tn  tags: , ,

Articoli più o meno correlati:

Aggiungi a:These icons link to social bookmarking sites where readers can share and discover new web pages.
  • del.icio.us
  • OkNotizie
  • Segnalo
  • Furl
  • digg
  • Spurl
  • Reddit
  • blogmarks
  • NewsVine
  • YahooMyWeb
  • Smarking

12 commenti a “Clima Natalizio e Posteggiatori del Comune

  1. ezio ha detto:

    @franz
    mi sa tanto, che il tuo nome sia ” francesco”, o sbaglio?

  2. Silvio ha detto:

    PS Un ringraziamento particolare a quei gentili signori della politica che hanno capito e sfruttato le debolezze (e i voti) di un popolo da sempre un pò troppo dormiglione e tendente alla sottomissione, rendendo vani peraltro gli sforzi di grand uomini come Falcone Borsellino Impastato e molti (o pochi?) altri…
    PPS “U viri che è bella a Sicilia?? Puru Miss Italia è catanisi!” “Cc’avemu puru i fimmini cchiù beddi!! Ma chi va circannu all’estero?”
    PPPS Ma bbafantocuuuuulu, e all’estero vado a cercare un pò di dignità

  3. Silvio ha detto:

    Ragazzi io ci sono nato e ci vivo da vent’anni e più a Palermo, e giornalmente mi stupisco con ribrezzo che anche le persone più insospettabili (fra cui anche molti amici, me ne vergogno) retrocedono nella scala evolutiva… O in Sicilia avviene un contro-esodo (i settentrionali emigrano in Sicilia) e rimettono a posto tutto con il loro stakanovismo oppure fra qualche anno la Sicilia sarà una colonia africana, sia per il clima che per gli abitanti che per le risorse monetarie e non. Al di là del fatto che non esiste alcuna cultura se non quella mafiosa, salvo poche e fortunate eccezioni. Se continuiamo così si mette male, ma forse ci penserà il nostro simpatico presidente regionale Lombardo degno erede dell’arancina sudata Cuffaro (a cui una volta strinsi la mano la quale fece “Slurp!” urgh). Col ponte diventeremo una regione all’avanguardia, soprattutto quando i risultati del federalismo saranno maturati. Nel frattempo che decidete e costruite sia sto ponte ke il federalismo io me ne vado un pò a Londra… Mi facciano avere notizie i concittadini fieri di essere palermitani e convinti che in Sicilia si stia bene, picchì cci su l’arancini, i cannoli, picchì cc’è u mari u suli (ma unni minkia su sti cuasi??)… Preferisco vivere lontano dalla mafia in ogni sua incarnazione

  4. er mahico ha detto:

    @franz
    Ottima analisi.

  5. franz ha detto:

    caro Berlusconi io abito in Sicilia è sono
    decisamente contrario al ponte sullo stretto
    di messina o meglio al mega progetto presentato
    dal governo , ma siamo impazziti ?
    chi deve pagare le ferrovie dello stato ?
    in pratica il governo vuole scaricare alle ferrovie
    i debiti del ponte e dell’alitalia senza guardare
    che le ferrovie riescono, se sono efficenti, a dare consumi
    di energia ridotti e minor spesa delle merci che
    viaggiano : quale motivo spinge i nostri governanti
    a preferire il commercio su gomma se il petrolio
    sale a prezzi esorbitanti e sappiamo che continuerà
    a salire .
    si tratta di un suicidio collettivo andranno in crisi
    i produttori ed i consumatori si vedranno triplicare
    i prezzi .
    ed allora io esorto la popolazione italiana di
    indurre il governo a non mettere tasse sulle
    ferrovie ed di fare un progetto di ammodernamento
    basato sul MagLev per far viaggiare ad alta velocità
    gli italiani –
    per quanto riguarda il ponte si potrebbe optare
    per un microponte largo sufficente per una linea ferroviaria
    a due campate e costerebbe di meno di comprare una barca per
    8 famiglia .
    non è necessario un ponte largo kilometri per far sbandierare
    con le auto blu i nostri governanti .
    un ponte con una linea ferroviaria potrebbe far passare le persone
    comodamente e ci sarebbe più sicurrezza del controllo antiterrorismo .
    infine faccio un esempio con un MagLev Messina Catania un abitante
    DI Reggio o Messina , considerando il microponte costruito , in 15
    minuti da Reggio siamo a Catania e si brucia meno energia .

  6. franz ha detto:

    gli italiani consumano si e no solo circa
    24 twh delle 324 twh in energia elettrica
    per abitazione le rimanenti 300 sono consumati
    dal terziario , agricoltura ed industria quindi
    la lampadina a basso consumo non risolve la
    terribile situazione degli alti consumi in Italia .
    Se i nostri governanti avranno buon senso cercano di
    fare risparmio energetico tra il terziario , agricoltura ed
    industria : prima di tutto le ferrovie non debbono
    essere tassate da ponti sullo stretto o dall’Alitalia
    per il semplice motivo che se la crisi petrolifera
    è un problema persistente gli italiani non sono ricchi
    abbastanza da potersi permettere di viaggiare a prezzi
    esorbitanti nè tanto meno le merci .
    trovo invece giusto che si dia una sistemata alle ferrovie
    per far viaggiare merci e persone con un minor consumo
    energetico quindi non tanto la lampadina a basso consumo
    ma ci vorrebbero ferrovie a minor consumo energetico .
    con una sistemata alle ferrovie potremmo sperare la
    realizzazione di treni a levitazione magnetica in grado
    di dare le stesse prestazioni di velocità degli aerei .
    per quanto riguarda l’agricoltura ad esempio in sicilia
    si spendono enormi consumi di energia per la irrigazione
    di piante che richiedono molta acqua mentre invece potrebbero
    benissimo essere coltivate piante come ulivo vite o fico
    d’india , ed allora il governo dovrebbe dare degli incentivi
    a bravi imprenditori che ad esempio creano una industria della
    mostarda che è un dolce fatto da fichi d’india incentiverebbe
    la coltivazione di fico d’india .
    infine per l’industria eliminiamo i rami secchi che sperperano
    energia faccio un esempio diminuire le industrie che producono
    azoto come fertilizzanti ed aumentare le tecniche diversificate
    faccio un esempio coltivi le ulive ? a novembre ottobre pianta
    le fave in cambio di mettere fertilizzanti , poi esistono nuove tecniche
    che vanno dai lieviti ecc… quindi il governo dovrebbe dare incentivi
    ad una maggiore distribuzione delle coltivazioni e degli allevamenti
    per il semplice motivo che le fave prodotte da quel contadino siciliano
    non vadino a finire negli allevamenti del veneto .

  7. er mahico ha detto:

    è qui la festa? per la mafia sì.

  8. alberto ha detto:

    anche a malpensa al terminal vecchio,6 euro x mezzora di parcheggio e la macchina e’ automatica o infili i soldi giusti o ti attacchi,non c’e’ nessun figlio di puttana alla cassa.anzi non c’e’ la cassa col figlio di puttana dentro. alberto

  9. chinaski63 ha detto:

    Fossi di Palermo ti direi:BENTORNATO…….anzi no. 😉

    China :bio:

  10. Alieno ha detto:

    Vivo a Palermo da sei anni,ma riescono a sbalordirmi per la maleducazione e la strafottenza,che hanno verso il prossimo.Mi chiedo cosa cacchio ci facciamo in europa.

  11. er mahico ha detto:

    Ai posteggiatori convenzionati dal sistema clientelare conviene perdere una ghiotta occassione per avere 300 euri facili facili? ma certo che no!
    Piccole beghe di un sistema capitalistico in mano a gente con mentalità mafiosa e merdaiola nel DNA (sono un quarto di sangue napoletano mi posso permettere di dire che io non ho tali inclinazioni lombrosiane)

    Mi dispiace per l’autoradio, magari sentivi un pò di pubblicità propagandistica che milantava diminuizione della criminalità, della disoccupazione e sicuramente un aumento della qualità della vita nell’isola degli stron#i.

  12. Alieno ha detto:

    Mii benvenuto in Paliemmo ti resuru.A me andò peggio il giorno che tornai dalla Toscana a Catania mi futteru l’autoradio.

Lascia un commento