eXTReMe Tracker

Dialogo immaginario di un cavaliere, un corazziere e un filibustiere sopra il colle

12 febbraio 2011 alle 01:11
Spartaco

Scena: i tre personaggi sono sul colle. Il corazziere e il filibustiere sono seduti a un tavolo e sembrano ignorare il cavaliere, che è all’impiedi, perché non c’è la sedia per lui. 

Cavaliere   Io non ci volevo venire. Ma questo qui (fa cenno al filibustiere) ha insistito e mi tocca di accontentarlo, come al solito.

Filibustiere (rivolto al corazziere) Comoda questa sedia!

Corazziere (di rimando) Lo so che ti piace. Prova la mia, che è ancora più comoda.

Filibustiere Non ardisco a tanto. Ma se posso…(I due si scambiano di posto, in modo gioviale, mentre il cavaliere dà segni d’impazienza).

Filibustiere  (in pieno orgasmo)  Che goduria!

Corazziere (soddisfatto)  Eh!…Eh!

Il cavaliere guarda meglio la sedia, ma non c’è niente che la faccia somigliare a una escort. Per cui si convince che sta sprecando il suo tempo. E passa all’attacco.

Cavaliere (stizzito) La Boccassini è terribilmente racchia!

Corazziere (rassegnato) Non hai visto mia moglie!

Filibustiere (costernato ) Non hai visto mio nipote!

Cavaliere (deciso) Faccio causa!

Corazziere (quasi speranzoso) A mia moglie?

Cavaliere  No, allo Stato, che mette i magistrati brutti come la Boccassini

Corazziere  Azz…!  A me! E io che mi credevo che la facevi a mia moglie

Filibustiere (conciliante e sempre rivolto al corazziere) Suvvia…tutto s’aggiusta. Mica siamo in Egitto. L’importante è che noi facciamo ognuno la nostra parte.

Corazziere ( rinfrancato) Meno male.  Ma  me quell’Alfano mi sta poco simpatico.

Filibustiere  Non ti preoccupare. Lo metto con mio nipote in giardino a giocare a Tarzan il re delle scimmie. Devo solo risolvere il problema che vogliono fare la scimmia tutti e due.

Intanto il tempo scorre: il corazziere e il filibustiere passano ad argomenti più ameni. Il corazziere gli fa vedere le modifiche che ha fatto al colle e il filibustiere le approva, pensando in cuor suo che si troverà il lavoro già fatto. Il cavaliere invece non c’è più. Inseguendo la cameriera che ha servito il tè si è imbattuto in un esercito di colleghe a cui sta dando a una a una il suo cellulare.

Pubblicato in Vita quotidiana da Spartaco | 2 Commenti »

Articoli più o meno correlati:

Aggiungi a:These icons link to social bookmarking sites where readers can share and discover new web pages.
  • del.icio.us
  • OkNotizie
  • Segnalo
  • Furl
  • digg
  • Spurl
  • Reddit
  • blogmarks
  • NewsVine
  • YahooMyWeb
  • Smarking

2 commenti a “Dialogo immaginario di un cavaliere, un corazziere e un filibustiere sopra il colle

  1. pagine ha detto:

    E pensare che Rosa Marrone, la moglie di Bossi, è di Favara, in provincia di Agrigento, nel profondo Sud del Sud.

    Personalmente penso che, indipendentemente dalla mia vena politica, il popolo italiano con l’ultimo referendum ha dato un chiaro segnale su come la pensa.

    Dispiace che un presidente del consiglio abbia detto di non votare… ma che si deve fare?…. in pochissimi l’hanno ascoltato…. 😀

    Sarei curioso della risposta del popolo italiano a dell’eventuali elezioni.

    Non so quanti la pensano come me ma a mio avviso oggi si va a votare con la speranza che al potere possa andare chi meno danni puo’ combinare!… spero un giorno di ricredermi

  2. suslov ha detto:

    Napolitano ha velatamente minacciato lo gnomo di elezioni in caso di altri conflitti istituzionali (figuriamoci se lo ascolta), però andare al voto adesso con il mondo arabo in esplosione e centinaia di migliaia di seguaci di Allah che premono sulle coste potrebbe essere un grande vantaggio per la vena populista e razzista di Bossi e Berlusconi, che pottrebbero vincerci le elezioni sul pericolo islamico, magari ricordando anche il governo brancaleone del Prodi dei 104 tra ministri e sottosegretari.
    Forse è meglio aspettare che la buriana islamica passi, magari dirottando i barconi verso gli Stati uniti, visto che i dittatori che hanno affamato gli arabi stavano lì per garantire la rotta mediterranea del petrolio tra il Golfo e gli States, e quindi i culattoni anglosassoni sono i primi responsabili del casino arabo.
    E infatti anche berlusca è un dittatore mediterraneo amico degli americani sulla rotta del petrolio.
    Perchè i fucked yankees non fanno cadere pure lui?

Lascia un commento