eXTReMe Tracker


Warning: mysql_query(): No such file or directory in /home/mauro67/blog.terrorpilot.com/wp-content/plugins/top10.php on line 55

Warning: mysql_query(): A link to the server could not be established in /home/mauro67/blog.terrorpilot.com/wp-content/plugins/top10.php on line 55

Warning: mysql_fetch_array() expects parameter 1 to be resource, boolean given in /home/mauro67/blog.terrorpilot.com/wp-content/plugins/top10.php on line 57

Er Mahico VS Sirti SpA (3°round)

9 maggio 2007 alle 16:09
er mahico

Ci risiamo.
Quando gli stagisti cominciano a infortunarsi in massa per l’inesperienza, quando l’età avanzando riduce le capacità dei loro uomini, quando i clienti si lamentano della scarsa o nulla esperienza dei loro ‘supertecnici’ che di super hanno solo la raccomandazione…

Chi chiama la Sirti SpA per lavorare e non collezionare le ennesime magre figure?
Ma uno dei migliori ovviamente, osannato dai suoi colleghi per la totale mancanza di paura nei lavori rischiosi, apprezzato dai capisquadra (quelli veri) per la professionalità nella cura dei particolari di un lavoro difficile, ricercato dai clienti per il numero impressionate di siti attivati nei suoi anni di operatività con soluzioni semplici coraggiose e altamente tecniche.
insomma mi hanno richiamato. chiedendomi di portare il curriculum.
Arrivo al colloquio molto prevenuto, astioso nel cuore, poichè sarebbe già il terzo rapporto di lavoro che ho con questa dittarella, e nelle precedenti occasioni essa ha dimostrato incompetenza, arroganza, stupidità.
C’è un capo nuovo, forse più giovane di me, mi parla come se fosse uno che è entrato nell’ambiente l’altro ieri. “Lei che sa fare?” mi sento quasi offeso, dalla Sicilia alla Calabria il mio nome è associato a lavori impossibili portati a termine ugualmente in modo celere, dentro la Sirti (e in tutto l’ambiente delle TLC) anche l’ultimo dei magazzinieri e il primo degli ingegneri mi conosce per nome e cognome.
“Come mai non ha più lavorato per noi?” mi viene per un secondo il pensiero che questo vuole essere menato, rispondo che non ne ho la più pallida idea, dei 2 capetti che sono presenti al colloquio uno dice che era favorevolissimo alla mia conferma, anche se non ero suo diretto dipendente, l’altro, un povero sfigato che non ha speso una virgola per i sacrifici da me fatti per l’azienda, rimane muto come Pierino che non sa la tabellina del 7, poichè ha la coda di paglia.
Dopo che il tipo continua a farmi domande idiote ne faccio una intelligente io, anche perchè per cercare il mio curriculum sulla sua posta elettronica ci ha messo 20 minuti e manco l’ha trovato, glielo passo tramite USB, ordunque davanti alle due pagine piene di nomi di 20 ditte a cui ho lavorato domando :”Quanto pagate? che contratto mi date? chiedo il 5s e il tempo indeterminato.”
Risposta deludente, ma me l’aspettavo. “Solo tempo Determinato” ci risiamo, penso io, ricomincia il filmino… cerco di estrapolare il massimo della paga allora chiedendo se vi sono bonus per le squadre più celeri… la risposta è una vera caduta di stile per un neo-capo: “non decido io, decide Milano“.

Alla mia richiesta di poter parlare con Milano tutti rimangono stupiti, sembravo un rappresentante che illustrava il suo prodotto e voleva venderlo al meglio, senza sconti, e voleva interfacciarsi con uno serio, non con una marionetta alienata da manie di comando ma dal portafoglio decisionale ridotto a ZERO.
Apriti cielo. Il capoccia è nel più totale caos, i suoi sgherri premono per la mia assunzione a tutti i costi, tutti i miei excolleghi entrano di passaggio salutandomi e qualcuno dicendomi che non vede l’ora di riavermi in squadra, il capoccia sicuramente irritato dalla mia sicurezza e dalla fermezza delle richieste vorrebbe aprire la porta e finire quel colloquio seduta stante! ma non può! frettolosamente mi passa il foglio di richiesta impiego, in meno di due secondi prende il capetto e gli intima di fare le fotocopie ai miei documenti in due secondi.
Ma io continuo a premere per la grana.
Se pensavano che fossi alla fame hanno sbagliato nome e indirizzo, io sono un professionista e ho sempre lavorato, e mentre loro assumevano checche represse e fighetti, io mi facevo le ossa ancora più dure in campo e sempre pagato con soddisfazione.
Sirti spa non avrà sconti, non dopo quello che ha fatto a me e ad altri colleghi.

questa è una passeggiata in confronto a quello che so fare io
nella foto … una minima parte del mio lavoro.
Scriverò l’epilogo a breve.

Ho postato questa singolare esperienza perchè come consiglio dò, a tutti gli operai del mondo, di non SVENDERSI mai! Non arrendetevi! Non calate il capo! Sono questi capetti i nuovi strozzini! Pagandovi una miseria loro RUBANO!
:cccp: never surrender to the evil empire :cccp:

Pubblicato in Autocelebrazioni, mondo malato, pessimismo da er mahico | 17 Commenti »(Letto 8885 volte)

tn  tags: , , , , , , ,

Articoli più o meno correlati:

Aggiungi a:These icons link to social bookmarking sites where readers can share and discover new web pages.
  • del.icio.us
  • OkNotizie
  • Segnalo
  • Furl
  • digg
  • Spurl
  • Reddit
  • blogmarks
  • NewsVine
  • YahooMyWeb
  • Smarking

17 commenti a “Er Mahico VS Sirti SpA (3°round)

  1. er mahico scrive:

    Milano non è il sud, il meridione è l’inferno.
    MI stupisce che la direzione centrale non abbia mai provveduto, anche se una volta cercò una spiegazione logica ad un fatto molto inconsueto che aveva come protagonista un semplice tecnico, bravo e con esperienza, se può farle piacere non ero io in questione.
    comunque non hanno preso me, che pretendevo il tempo indeterminato o una categoria adeguata ai rischi che correvo.
    In compenso chi ha avuto la sfortuna di essere assunto ha passato un’anno d’inferno, senza soddisfazione.
    Grazie, e spero che lei non venga mai assegnato giù, capirebbe che è un gran brutto posto.
    Le porgo i più sinceri auguri di Natale, anche da parte di chi è rimasto invalido per amore di lavorare per quel sogno che era la rete mobile accessibile a tutti, in ogni luogo, in ogni centro abitato.
    Se mi permette vorrei esprimerle che ho provato sincera emozione a rileggere questo articolo, poichè nonostante tutto, amavo stare lassù, tra i tralicci ,nella mia bella terra.
    forse lei con l’ultima riga voleva mostrare sarcasmo e schernirmi, ma sono convinto che semplicemente sta difendendo un’azienda che comunque è potente, ricca e in attivo, difende l’onore del suo pane quotidiano insomma.
    Mi dispiace riferirle che non ho ricevuto altrettanta difesa, puntualmente alla mia squadra venivano affidati lavori in perdita già dal preventivo, lasciando alle ditte quelli più succosi, nessuno ci ha mai difeso, nessuno tra i nostri capi, l’unico che ha provato a farlo è finito male.
    Lei è a Milano, e le dico che non solo è fortunato per il lavoro, ma anche perchè non dovrà mai provare la rabbia di vedere il proprio lavoro ceduto a terzi che non hanno niente da perdere se lo fanno in tempi biblici o con qualità opinabile.
    Lei è fortunato a non aver mai visto come funziona al Sud, e mi creda , cerchi di non vederlo mai, impazzirebbe dalla rabbia.

  2. sirti scrive:

    ma alla fine ti hanno preso?
    Sono proprio curioso.
    Un saluto, uno dei capetti da 4 soldi (come tu credi che siamo) di milano.

  3. er mahico scrive:

    Ciao Domenico.
    :cccp:
    Ormai la Sirti è il mio passato, è appunto per questonon ho motivo di dare censure su tutto il fango, la vigliaccheria, la cattiveria che quotidianamente i dipendenti subiscono da una società abbietta e sfruttratrice, nonchè collusa al 100% con i principali boss del lavoro nero (leggi pure mafia).
    clicca il mio nome nella prima pagina del Blog, leggerai tante altre belle cosucce con cui generosamente ho descritto quello che è un surrogato dei lavori forzati, ovverosia il mondo delle Telecomunicazioni (in Italia)

    Salutos. clicca qui:
    http://blog.terrorpilot.com/archives/author/er-mahico/

  4. fratello, amico solidale, compagno di giochi :->
    mi chiamo mimmo, ti ho letto mentre cercavo la posizione del mio post dal titolo TELECOM-SIRTI, non te la meno, che’ siamo gia’ belli provati, ma ti lascio l’url del mio piccolo problema. e siccome che ogni tanto noi che lavoriamo ci prende di andare fino in fondo, le missioni impossibili sono il nostro pane e companatico … bando alle cianciole:
    http://www.bitlosophy.org/2007/07/26/telecom-sirti/
    idea: vogliamo essere in prima pagina, prima posizione con la chiave SIRTI Spa?
    al momento in cui ti scrivo il post di cui sopra e’ il primo della prima SERP (google.it) ma sotto la chiave SIRTI Spa Nardo’, che era il mio obiettivo. leggendoti ho capito che comanda Millano, quindi comunichiamo con SIRTI Spa, direttamente.
    e si’, dai … essi sono una societa’ per azioni, gli/ci fa bene un bel paio di post sinceri piu’ che visibili …scusa lo sfogo, sono tornati stamattina…. aggiornero’ il post.

    amico compagno (mi vien quasi voglia, in italia, di non usare piu’ questa parola dopo 30anni di sincera militanza… mondo confuso) …. e niente, sono un po’ incinghialito, aspetto che mi passi, mi concentro e colpisco.
    ci diamo pesanti? io volentieri.
    un caro saluto
    mimmoloG

    ps: ho letto solo questo post, ma l’appettito vien leggendolog :-> salute&bene

  5. calogero scrive:

    BEl post :ok: In bocca la lupo Er Mahico.

  6. qirex scrive:

    effettivamente la basilica del santo è davvero affascinante. io ci vado spesso, e da non credente quando entro in basilica senza segnarmi con la croce mi guardano tutti storto… dalla grandezza della basilica capisci quanto è potente politicamente la chiesa, la sua onnipresenza è asfissiante ma stimolante al tempo stesso. domani ti mando una mail. ciao tovarish!

  7. er mahico scrive:

    grazie compagno.
    a padova ci sono stato una volta, perchè la mia ex voleva farmi vedere il feticismo quetch-clericale della gola di S.Antonio in bella mostra.
    è stato un bel pomeriggio quello. peccato per le reliquie di quel brav’uomo messe a mo’ di trofeo.
    ora che salgo più vicino a lei ci siamo lasciati di comune accordo.
    bizzarro l’amore, sparisce quando tornerebbe utile.

  8. qirex scrive:

    se vieni su a belluno fatti sentire almeno una volta sul blog, che se ti va ci vediamo. io sto a padova. comunque, non conosco bene belluno, ma un internet point lo trovi eccome.
    in bocca al lupo compagno!

  9. er mahico scrive:

    La Sirti si è ben guardata da rimettermi tra le sue fila,(chi è troppo bravo porta scompiglio tra i raccomandati) e anche se ora chiamasse, ha dato prova di scarsa professionalità visto che è passato un mese dall’ultima vagonata di ca##ate che mi ha sparato.
    Ci vediamo a Belluno, là non avrò come postare, se non trovo un internet point.
    Grazie Swampthing, Spartaco, Calogero e tanti altri. Magari se mi sistemo meglio tornerete a essere quegli interlocutori introvabili a cui non potevo rinunciare andando in rete.

    3 fratelli su 4 emigrano, niente male come risultato, grazie politica mafiosa cristiana e bigotta di uno statuto regionale degno di Al Capone, mia madre (vedova e adesso ancora più sola) sicuramente apprezzerà questo invidiabile record.
    Parto lunedi.
    Mia madre non smetterà di piangere per quel momento ne sono convinto.

    Mi mancherete tutti amici miei, spero di trovare un modo per connettermi.

    PS se qualche troll spara ca##ate o troiate sulla mia situazione dando colpa a Prodi o ai comunisti gli sparo in bocca.
    Io avevo una vita serena e invidiabile prima che quel pez di mer## nano andasse al governo per 5 anni!!!! e ora mi tocca fare l’emigrato! che il diavolo pianti un’altra pallottola a quella testa di cz che ha rovinato la serenità a milioni di famiglie. Me ne fott se era innocente.

  10. er mahico scrive:

    secondo colloquio con una graziosa rappresentante della Sirti spa .
    Lei dice che chi fa questo incontro è automaticamente passato, quindi mi manca solo di firmare le carte che verranno, che sicuramente includeranno nuove condizioni di lavoro.
    Magari il 5s che mi spetta e il tempo indeterminato
    sembrava contenta di vedere uno che il lavoro lo fa sul serio una volta tanto.

    speriamo bene…cacciate la grana tirchi negrieri! :mrgreen:

  11. er mahico scrive:

    mi conosceva per i due rapporti di lavoro precedenti quando lavoravo con la loro busta paga diretta. inoltre quasi tutto il mi reparto erano extecnosistemi ed exitaltel.
    e poi come già spiegato, le mie maestranze oltre che rare sono abbastanza conosciute.
    lavorare a 100 metri con antenne che pesano 59kg non è cosa da tutti.
    scriverò l’epilogo appena possibile.

  12. LOL scrive:

    @ er mahico
    ma in questi subappalti in nero sono comprese anche le 20 ditte per cui hai lavorato? 😀
    e poi la SIRTI ti conosceva e come ma in nero….
    quando si doveva parlare seriamente facevano gli gnorri (ignoravano!)
    ehhh molto comuni dalle ns parti questi capetti …
    Ma alla fine hai accettato? a tue condizioni ovvio…
    saluti

  13. er mahico scrive:

    @Spartaco.

    Dopo il crack Tecnosistemi sono stato rispettivamente (inerente al mondo delle TLC, escludo altri tipi di lavoro):
    chiamato da un subappaltatore : Lavoro in nero per Sirti
    chiamato da Sirti: outsourcing, non confermato poichè hanno preso i raccomandati inetti e checche al posto mio.
    ri-richiamato dal subappalto: Sempre per Sirti in nero.
    chiamato da un altro subappaltatore : sempre in nero per Sirti
    ri-richiamato da Sirti: un anno a tempo determinato, c’è un post che indica il motivo della non-confermazione.
    ri-ri-richiamato dal subappaltatore:sempre in nero per Sirti.
    ri-ri-richiamato per il secondo subappaltatore: sempre per Sirti in nero.
    ora Sirti mi ha ri-ri-richiamato per la terza volta, e il capetto novellino ha il coraggio di chiedermi cosa so fare……

    non so se ho scritto l’ordine correttamente ma i pezzi ci sono tutti.
    ogni volta che sta dittarella non mi confermava il contratto diceva che era perchè lavoro non ce n’era…. però se analizzate la mia lista il suo nome è tutt’altro che estraneo. Ho fatto un’altro post riguardo a questa curiosa abitudine di mettere operai valenti in CIGS mentre i capetti si riempiono la pancia con le tangenti con le ditte a spese degli operai in nero.

    Sicuramente qualche fascio dirà: “comunque hai sempre lavorato, di che ti lamenti?”, evidentemente la parola diritti al fascio è del tutto estranea, contano solo i soldi, e non la libertà o la serenità.
    vorrei far notare che su questi punti mi sono sempre trovato meglio nelle piccole ditte, sia come paga che come ambiente in generale, che nella Sirti.
    sembrerà assurdo ma nelle piccole ditte ottenevo un dialogo e più diritti personali…. anche se ogni giorno sapevo che giocavo alla roulette russa.
    Solo una volta ho beccato i controlli, in una stazione Telecom, e sono esfiltrato dal terrazzo scendendo dalla grondaia (due piani), e un’altra volta, sempre Telecom, mi sono infilato nella cabina motore dell’ascensore per 3 ore.
    incovenienti del mestieri, ma che lo rendono più avventuroso di quanto già non sia.
    Ma esistono controlli del lavoro sia giuridici che in campo? Prodi ha messo 100 ispettori in più, spero che almeno la metà sia destinati al sud.

    :cccp: Solo il Comunismo ci può Salvare :cccp:
    :cccp: Stop legge 30 ora. :cccp:

  14. swampthing scrive:

    >che brutto nome, ma la Resistenza non c’è stata da quelle parti?

    come no, la resistenza c’è stata soprattutto dalle nostre parti, ma il nome del paese è rimasto. :mrgreen:

  15. Spartaco scrive:

    Ti invidio.
    A me non mi ha mai richiamato nessuno, degli ex datori di lavoro o di quelli che “se ne sono usciti carichi di meraviglia” quando mi hanno conosciuto, sul lavoro, ovviamente.
    E ho capito perchè: la telefonata la devo fare io. Perchè loro possano cavarsi la grande soddisfazione: hai bisogno, quindi soggiaci alle condizioni che dico io.
    In compenso i colloqui li ho rifatti nell’ambito dell’azienda, quando si passava da una ragione sociale a un’altra, per esempio quando da Olivetti sono passato a Telit (quella dei cellulari usa e getta).
    Loro venivano da Ronchi dei Legionari (che brutto nome, ma la Resistenza non c’è stata da quelle parti? -nota per Swamp) e mandarono un professore dell’università di Trieste, per farci il colloquio per scoprire quanto eravamo disadattati. Quando io feci il mio, di colloquio, a un certo punto ci mettemmo a parlare di Tucidide e della guerra del Peloponneso. Ho saputo comunque che mi fece promosso.
    Anzi, nella sit

  16. remix scrive:

    sei un mito!
    :banana:
    io questi capetti di merda (che stanno dentro le aziende, dentro le banche quando devi chiedere un fido, dentro le istituzioni e i partiti) li farei lavorare in miniera.
    non a vita, certo, basterebbe un mesetto…

  17. fydel scrive:

    :ok: :ok:

Lascia un commento