eXTReMe Tracker

ForzaMafia per un nuovo Miracolo Siciliano!

28 dicembre 2008 alle 19:59
er mahico

Analisi del tutto imparziale della mia simpatica città natale dopo qualche mese dalla mia ultima visita, successivamente analizzerò per voi, compagni, amici, lettori, il risultato totale dalla mia partenza fino ai giorni nostri.

Novità ambientalistiche:
Essendo il riciclaggio un’operazione efficiente solo se i risultati sono le barche e i centri commerciali dei mafiosi, si è preferito dare una mazzata finale a quel poco che si raccoglieva ecologicamente, sono infatti spuntati nelle strade dei graziossimi tritarifiuti formato mignon, che oltre a fare le veci ai camion-compattatori, rendono impossibile e più problematica la raccolta differenziata qualora un pazzo visionario decidesse di differenziare a monte dello scarico, difatti questi aggeggi, se trovati funzionanti, riducono una ottima bottiglia di vetro, facilmente raccoglibile, in un intruglio macinato insieme a carta, plastica, monnezza e quant’altro.

Novità gestionali:ritornando all’emergenza rifiuti, il comune ha deciso di NON pagare i servizi di nettezza urbana nel periodo natalizio, i lavoratori in tal maniera hanno giustamente lasciato i ToTem di sacchetti arrivare al primo piano, esentandosi dalle maestranze col bene placido del comune stesso, che guarda caso, non paga i manutentori dei mastodontici compattatori.
Questo potrebbe sembrare illogico da parte dell’amministrazione palermitana ma ciò serve a non distrarre i lavoratori dall’unica fonte di reddito possibile per campare in questo periodo; la giocata a carte coi parenti. Arguti e caparbi!

Novità nei consensi popolari.
Mentre nei scorsi mesi Forzamafia era il partito del popolo in tutti i suoi strati, adesso la parte di intelletuali, un pò imprenditori e un po’ fighetti, quelli che amavano distinguersi dai votanti exdetenuti, perennemente dissoccupati, occupatori di case, delinquenti abituali cioè, ecco, la parte “buona” dell’elettorato di ForzaMafia dice una cosa sola: “Idu Ni stà cunsumandu!” traduco :” Lui (il cavaliere pelatone) ci sta portando alla fame”.
Effettivamente, senza bisogno di una rivoluzione armata con bandiere rosse in piazza hanno notato che: i ministri di destra odiano i meridionali, proteggendo i mafiosi più potenti, arrestando solo 4 rubagalline, per scarcerarli magari in un mesetto, inoltre non vi è stata né un calo della disoccupazione, né una diminuzione delle tasse. Ma solo aumenti, persino della pasta.
Il consenso della sinistra invece è sparito, cioè non è che è diminuito, proprio non esiste più, Bravo Giggio Veltroni! Meglio di Salvatore Giuliano a Portella della Ginestra.
Salgono come esempi del politico che il palermitano vorrebbe , in ordine di gradimento e fiducia; Primis! Cofferati! sembra incredibile, ma è vero, dicono che è l’unico che non si comporta da sinistra paceamoreedroga e non è un leccapalle di Berluska. In seconda posizione, Di Pietro, che però incute un timore degno dello sceriffo di El Paso. Fanalino di coda, ma decisamente il contenitore maggiore di voti di sinistra riconvertiti è, a sorpresa,  l’UDC. Meglio di così Veltronazzo non poteva fare, cattolicizzare i moderati di sinistra.

Follie Natalizie, Fiesta Grande.
Non ci sono soldi per le luci e neanche per le feste di Natale nella piazza maestra di Palermo, il Politeama, altresì si convergerà nella più modesta Piazza sant’Anna, a dirla tutta veramente , non ci sono soldi e basta, evidentemente le cure da dissintossicazione da stupefacenti costano di più e incidono nel bilancio.

Guai giudiziari per Babbo Natale.
La casetta al centro del Politeama costruita dal Comune è stata sequestrata dal Comune.
Non è un errore di stampa. Il comune mette i sigilli al comune. Motivo: ignoto. Falsi e tendenziosi giornalisti parlano di carte messe male, ma si presuppone un più veritiero scandalo di palazzinari legati alla lobby di Babbo Natale, che detiene il monopolio degli Igloo. i Vigili hanno anche trovato legami tra renne in doppia fila e auto blu. Si sono arrestati da soli per inadempienza professionale.

Posso dire che i problemi vanno sempre ad aumentare, nessuno ne esce indenne, manco Santa Claus. La sinistra invece di cavalcare l’onda aiuta il nemico a galleggiarci sopra.
Ma i palermitani si sa, non si ribellano mai, ma proprio mai, quando avranno la fame, ma vera fame però, quando anche le strade saranno al buio, e i supermercati saccheggiati o fumanti, allora forse, dico forse, qualcosa cambierò, finalmente, in sicilia.
Il pizzo esiste perché ci sono i commercianti che possono pagarlo. Una cura dimagrante drastica metterebbe il popolo sul cammino della rivolta, e siccome in Sicilia l’unico governante al momento è la mafia, credo che un paio di anni di embargo potrebbe cambiare le cose. Tagliare acqua e luce, fare provare ai miei compaesani cosa significa stare dalla parte del nemico dello stato… questo è quello che li farebbe svegliare, per sempre.

auguri berluskane!

:cccp: Salutos e buon Natale. :cccp:

Pubblicato in Politica, Povera Italia da er mahico | 43 Commenti »

tn  tags: , , , , ,

Articoli più o meno correlati:

Aggiungi a:These icons link to social bookmarking sites where readers can share and discover new web pages.
  • del.icio.us
  • OkNotizie
  • Segnalo
  • Furl
  • digg
  • Spurl
  • Reddit
  • blogmarks
  • NewsVine
  • YahooMyWeb
  • Smarking

43 commenti a “ForzaMafia per un nuovo Miracolo Siciliano!

  1. flor ha detto:

    Caro Flor,
    Belzebù compie 90 anni. Una vita spesa per il male. Eppure sta lì, spegne 90 candeline, mentre i miei genitori sono arrivati sì e no a 70 di anni, dopo una vita di sacrifici e di stenti. Non esiste un dio per lui? Quello stesso dio che ieri non ha fulminato i miserabili che aprivano il gas nei lager in cui venivano trucidati gli ebrei, quello stesso dio che non brucia e fonde i cannoni degli ebrei che sparano contro gli innocenti di Gaza. Dio non esiste. Come non esiste dio, non può esistere alcuna spiegazione “autoreferenziale”: il pensiero non può soddisfarsi in sè medesimo, come dice Marx nella sua tesi sulle differenze tra la filosofia di Epicuro e di Democrito. Il pensiero vale in quanto prassi: prassi rivoluzionaria.

  2. lele ha detto:

    “il governo del popolo esiste”votiamo e chi prende più voti ha il “potere”,anche la dittatura può essere considerata un potere democratico se tutti i cittadini si esprimono per un solo candidato!
    Le cause, di solito,producono degli effetti pur non avendo delle correlazioni;nel caso specifico non hanno prodotto alcun effetto,anzi….Dicendo questo non si svilisce il compito della magistratura,ma si denuncia una situazione che è denigratoria nei confronti di chi deve far rispettare la “legalità”!Questo non è solo imputabile agli “amici”ma a tutto il popolo che si esprime con il voto!

  3. flor ha detto:

    Non confondiamo le cause con gli effetti.
    La magistratura ha fatto quello che doveva fare. E questa è la causa, che non può essere messa in discussione. L’effetto è quello che è successo e poteva succedere diversamente. Il fatto che a Craxi sia seguito “l’amico” non invalida la causa, ma rende discutibile l’effetto, che dipende sì da quella causa, ma anche da molte altre cose. Altrimenti il discorso sarebbe meccanicistico. Non è detto che il popolo italiano non abbia capito: può darsi, come ho lasciato intendere, che non abbia voluto capire. E’ il guaio principale della democrazia: che bisogna prendersi quello che in fondo dà: compreso il fatto, ad essa connaturato, che essa non esiste.

  4. lele ha detto:

    flor
    i magistrati di “tangentopoli” hanno fatto il loro dovere,ma di spazzato via c’è ne stato ben poco!
    Il popolo italiano doveva capire,ma che cosa?finita l’epoca “craxi”è iniziata l’epoca dell”‘amico”!
    La mafia non è quella dei “rubagalline”ma quella delle amicizie,dei favori,delle parentele…
    e quando scoppia una “grana”si cerca di insabbiarla più o meno raffinatamente!
    Il coltello è sempre in mano,dalla parte del manico,a chi detiene il “potere”,l’informazione che arriva alle orecchie degli italiani è ben ponderata e costruita ad arte per essere sempre ben accetta e condivisa!La mente degli italiani ha una capacità critica tale da permettergli di capire che i vari “totò,binnu….”sono solo dei volgarissimi delinquenti e non dei capi mafia?o,per essere più attuali che la faccenda alitalia è stata una manovra studiata a tavolino per…..conservare il tricolore sugli aerei!

  5. flor ha detto:

    @lele
    Punto primo: se la situazione dopo mani pulite è peggiorata, questo è colpa nostra, che non abbiamo saputo, o non abbiamo voluto, giocarci la partita in un contesto sicuramente diverso da quello precedente,dominato da tangentopoli e dai suoi protagonisti più o meno eccellenti
    Punto secondo: dovremmo vergognarci per come sono andate le cose, un sistema basato sul consenso popolare, con la democrazia crisriana da oltre trent’anni al governo, che implode sotto i colpi delle iniziative giudiziarie; roba peggio del terzo mondo, una specie di sovvertimento del regime che avviene dall’interno del regime arrivato al livello di guardia della sua stessa sopravvivenza. Il tutto sotto gli occhi fondamente imbelle se non acquiescente nella sua maggioranza.
    Punto terzo: nessuno di quelli che hanno agito, mi riferisco ai magistrati, lo hanno fatto invadendo il campo degli altri. In un paese civile, almeno sulla carta, come il nostro, l’azione giudiziaria è “obbligatoria”.

  6. lele ha detto:

    flor
    dopo “mani pulite”ho avuto e continuo ad avere due brutte sensazioni,la prima: non è cambiato nulla,anzi trovo qualche peggioramento,la seconda:dalla padella siamo finiti nella brace!
    Non ho nulla contro di pietro,è solo che non amo chi svolge certi lavori e chi sta dall’altra parte,rispettando le idee naturalmente.

  7. flor ha detto:

    Se in Italia non c’era una certa magistratura e tanti come Di Pietro e forse anche meglio di lui, oggi staremmo ancora in mano a Craxi e alla democrazia cristiana.

  8. lele ha detto:

    flor,non vorrai mica prendere il posto a “di pietro”?
    Il giustizialista, “la legge”(giusta o infame)è solo di sua ingiudicabile competenza!
    siamo ridotti veramente malisssimo!!!!!!!!!

  9. flor ha detto:

    Io non sono sadico, al più giustizialista. Come disse Peppone a Don Camillo:”Prete, quando le campane annunceranno l’alba della rivoluzione proletaria, vi legneremo,ma con democrazia!”

  10. lele ha detto:

    flor
    sadico!!!!!!!!!!!
    ottima idea!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  11. flor ha detto:

    @ lele
    Io invece lascerei da parte i prodotti esplodenti più o meno stabili, che in qualche maniera fanno riferimento alla polvere da sparo che ha ormai fatto il suo tempo, e ricorrerei a tecniche moderne basate sull’uso di isotopi radioattivi, nelle tartine. Ciò perchè si avrebbero tre vantaggi:
    a) le vittime designate, prima di arrivare alla fine della loro sciagurata esistenza, sarebbero “tracciabili”: cioè se ne potrebbero ricostruire tutti gli spostamenti e arrivare così alla rapida ricostruzione delle trame del loro malaffare anche senza intercettazioni telefoniche;
    b) le vittime designate esalerebbero la loro anima, per il meritato ed eterno soggiorno presso gli inferi, tra aspri duoli;
    c) le vittime, in quanto fortemente radioattive, contaminerebbero a loro volta quelli che gli si avvicinano, cioè i loro compari, che farebbero la loro fine: realizzando così un processo di sterilizzazione e bonifica del malaffare ottenuto a mezzo del nucleare, che, in questa maniera, ascriverebbe a suo vantaggio un merito a fronte dei tanti e ahimè determinanti demeriti che lo contraddistinguono.

  12. Silvio ha detto:

    Però ragazzi scusatemi ma voi trascurate non solo l’aspetto ludico della situazione, ma anche il concetto stesso di vendetta. Personale così come sociale. Chi di voi non vorrebbe, prima che Berlusconi (o Fini Gasparri Cammarata Cuffaro e chi più ne ha più ne metta per favore) venga silurato, chessò, scoreggiargli in faccia?? Poi al limite chi vuole può torturarli come si deve. Ma il piano primario deve consistere nell’umiliarli. Pubblicamente se possibile. Poi li possiamo linciare a sangue. Altrimenti la gente non capisce.

  13. lele ha detto:

    la nitroclicerina non è facilmente “servibile”come beveraggio,ma le tartine al fulminato di mercurio o altri preparati primari sì!

Lascia un commento