eXTReMe Tracker

Gianni Alemanno nuovo sindaco di Roma

29 aprile 2008 alle 13:49
remix

Croce celtica ai festeggiamenti per la vittoria di Alemanno

E questi sono alcuni dei suoi elettori che festeggiano…

[via Repubblica.it dove trovate anche le foto con alcuni “ultras” che fanno il saluto romano]

Pubblicato in Fascismo arretrato, Politica, Povera Italia da remix | 58 Commenti »

tn  tags: , , ,

Articoli più o meno correlati:

Aggiungi a:These icons link to social bookmarking sites where readers can share and discover new web pages.
  • del.icio.us
  • OkNotizie
  • Segnalo
  • Furl
  • digg
  • Spurl
  • Reddit
  • blogmarks
  • NewsVine
  • YahooMyWeb
  • Smarking

58 commenti a “Gianni Alemanno nuovo sindaco di Roma

  1. Gaetano ha detto:

    Abbiamo una Costituzone da difendere ma anche da modificare,dato che quando fu elaborata,1945 e il 1947,rifretteva le condizioni di un paese che oggi è profondamente cambiato.La costituzione la si può modificare salvagurdando i principi fondamentali.pittore antimafia Gaetano Porcasi

  2. kunetsov ha detto:

    @rouge

    “si fa sicurezza su percezioni e non su dati.” e infatti.

    Percezioni dettate da mass-media corrotti e bisogni indotti.
    Per esempio come abbiamo potuto sopravvivere per secoli senza telefonino e SUV?
    Misteri.

    Comunque, tornando ai rapporti scientifici sulla marjuana…anche se ti scoli un litro di wisky non ti si addrizza o quantomeno non avrai una grande prestazione sessuale!
    :whistling:

  3. kunetsov ha detto:

    Ma non era un post su Alemanno?

    @rouge
    approvo parecchie cose, ma please +corto o metti degli spazi!

    @sudedoss
    metttiamoci anche il caffè , l’alcool e i grassi polinsaturi. Purtroppo prima o poi tocca crepare, bisogna vedere come ci si arriva.

    Credo che chi vuole “farsi” trovi sempre il modo, a costo di fumarsi i pedalini puzzolenti.

    Premetto ke non sopporto i tossici o sconvoltoni vari ma sono a favore della legalizzazione, anche perchè si darebbe un colpo quasi letale all’andrangheta.

    Comunque i più assidui consumatori sono i politici e i professionisti.

    Non sono un fumatore ma…W il vaso di cannabis sul balcone.

    Per me uno è libero di ammazzarsi con qualsiasi sostanza, basta ke non rompa i cogl**ni agli altri…tipo guidando fatto di alcool o coca sotto casa mia.

    :rasta:

  4. Rouge ha detto:

    Apprezzo lo sforzo, ma non si parlava di marijuana o hashish che fanno bene o fanno male, anzi, mi cito da solo: post 49 “Le droghe? Ci sono e sono pericolose. Tutte.”

    I punti erano:
    -che le cose, gli oggetti, sono pericolosi in funzione della persona che le utilizza (e di conseguenza di chi è autorizzato ad utilizzarle),
    -come mai le persone non riescono più a discutere: o si insultano, o si sostengono a vicenda,
    -trovami un solo aspetto strategico, spiegato come si deve, tra i discorsi dei politici italiani,
    -spiegami come mai si fa informazione, si fa politica, e si fa sicurezza su percezioni e non su dati.

    Ad ogni modo sulla cannabis qualunque ricerca tu possa portare ce ne sarà un’altra che sostiene il contrario. Per il semplice fatto che è una di quelle “cose” il cui danno dipende essenzialmente dalla frequenza di utilizzo. Certo se imbottisci un topolino di un etto col corrispettivo di marijuana che fuma un rasta giamaicano nero di 80 chili il topino schiatta, ma come se gli infilo a forza nello stomaco quello con cui io faccio un pasto.

  5. sudedoss ha detto:

    post 49
    tra i tanti punti ci si chiedeva se l’uso di droghe leggere facesse veramente male. Ecco alcuni dati:
    Current Opinion in Psychiatry. 2008 Mar;21(2):140-50. “The effect of cannabis on the brain: can it cause brain anomalies that lead to increased risk for schizophrenia” scritto da DeLisi LE. della New York University, New York, NY 10016, USA.

    Cerebrovasc Diseases 2008;25(3):282-3. Epub 2008 Mar 7.
    “Brain haemorrhage and cerebral vasospasm associated with chronic use of cannabis and buprenorphine” di Renard D, Gaillard N. del Department of Neurology, CHU Montpellier, Hôpital Gui de Chauliac, Montpellier, France

    J Sex Med. 2008 Mar;5(3):684-92. Epub 2007 Dec 18. “Erectile dysfunction in men receiving methadone and buprenorphine maintenance treatment.” di Hallinan R, Byrne A, Agho K, McMahon C, Tynan P, Attia J. della
    The Byrne Surgery, Redfern, Sydney, NSW, Australia.

    ecco
    per chi è veramente interessato a conoscere la verità sugli effetti dannosi delle droghe leggere. Questi sono articolo scientifici pubblicate su riviste internazionali . Vi posso postare un elenco lungo decine di pagine

  6. Rouge ha detto:

    @sudedoss

    Non sono uno scrittore, ho un diploma di liceo scientifico, e dopo aver fatto il barista per due anni adesso sono disoccupato.
    La differenza, fra me e te, sta nell’avere qualcosa di personale da dire. Se, come me, leggessi un libro a settimana (ma non Tom Clancy, o Ken Follet) e un quotidiano al giorno, e provassi ad usare il tuo povero cervello per pensare, anziché imparare a memoria slogan, forse riusciresti ad essere, se non convincente, almeno interessante.
    Quanto alle “Chiese”, in ciò che dico non c’è nulla da credere, ma tutto da capire. Si tratta di ragionamenti, non di verità di fede. Confutabili, da chiunque ne sappia più di me, per studio, esperienza, o intelligenza. Se fossero chiese, il tuo adorato ministro dell’economia, che dopo cinque anni di liberismo sfrenato passa allo statalismo, come me lo chiami? Fedifrago? Rinnegato? Eretico?
    Ti invito, pubblicamente, a contestare punto per punto ciò che ho scritto nel mio post 49, anzichè fare sarcasmo da provocatore scuola Furio Colombo:
    -che le cose, gli oggetti, sono pericolosi in funzione della persona che le utilizza (e di conseguenza di chi è autorizzato ad utilizzarle),
    -come mai le persone non riescono più a discutere: o si insultano, o si sostengono a vicenda,
    -trovami un solo aspetto strategico, spiegato come si deve, tra i discorsi dei politici italiani,
    -spiegami come mai si fa informazione, si fa politica, e si fa sicurezza su percezioni e non su dati.

    Ricordati che nel mio post non parlo di schieramenti politici, ma di persone e società. L’unico accenno è una battuta su Berlusconi e sul ponte sullo stretto.

    Visto quanto parli, mi aspetto una risposta.

  7. er mahico ha detto:

    @ROuge
    confermo: 4 ore per PA-ME e 2.45h per Pa-CT , inoltre Agrigento-palermo è 2h dipullman (quando nn c’è traffico, fino a 3h se c’è sfiga nera) oppure 3h di treno ( ps la stessa distanza si fa in un’ora al nord)

  8. sudedoss ha detto:

    Rouge!
    :clap:
    Ma allora sei veramente uno scrittore!
    Anzi no, il nuovo Messia, le tue parabole sono molto convincenti. Quando scriverai il tuo primo libro e fonderari la tua chiesa fammi un fischio, aderirò immediatamente!

  9. ELENA ha detto:

    vivo a roma ho 60 anni, percepisco una pensione di 1.359 e ne pago 1000 di affitto! Non intendo svendere la mia dignità spogliadomi del mio decoro!!!
    A quando una regolamentazione equa e proporzionata degli affitti?! O forse chi non ha avuto l’opportunità di comprarsene una in età precedente deve sentirsi emarginata e punita ad una età in cui sarebbe giusto coltivare la propria mente con pensieri più rivolti ad un accrescimento culturale piuttosto che da incubi per sbarcare il lunario, dopo aver lavorato una vita! Finchè questa società si nutrirà di insicurezze ed amarezze e non di risorse sarà sempre più una società fallimentare e perdente. Elena (lettera sicuramente inutile)

  10. Rouge ha detto:

    Cominciamo con una storia. In una cella ci sono due detenuti, uno è palesemente un tossico, l’altro ha un aspetto più distinto. Ad un certo punto quello distinto chiede al tossico:
    “Ma tu, com’è che sei finito qui dentro?”
    “Niente, ho ammazzato una vecchia per rubarle la borsetta e avere i soldi per la droga.”
    “E come hai cominciato?”
    “Sai, prima vengono le caramelle mou, poi le ms, la marijuana, l’hashish, cocaina, eroina, crack…” “E tu, come mai sei finito qui dentro?”
    “Ho ammazzato due persone in una bisca clandestina.”
    “E come hai cominciato?”
    “Giocando a tombola in parrocchia”

    Comincerei da qui per analizzare la situazione, da questo stralcio di Paolo Rossi, per cercare di capire cosa cazzo sta succedendo, o meglio cosa cazzo CI sta succedendo. Sì perché la prima cosa che si dimentica, quando queste discussioni cominciano, è che si sta parlando della nostra società, e di conseguenza di noi stessi. Come mai tra gli Italiani, che hanno fama di popolo aperto e gioviale, si sono create barriere intellettive insormontabili? Cosa ha portato le persone a non capire più le argomentazione degli altri?
    Mi è capitato di parlare con un amico di famiglia particolarmente di destra (leggi foto di Almirante in taverna). Devo dirvi, mi sono trovato meno a disagio di quando parlo con un leghista o un forza italiota. Eravamo lontani chilometri dall’andare d’accordo, ma capivo le argomentazioni che portava, anche se non le condividevo. Forse parlava solo onestamente e diceva quello che pensava. Soprattutto questa persona non mi parlava di quello che succede oggi, o di quello che era successo ieri, mi parlava di strategie; certo, essendo di destra mi spiegava come secondo lui si potevano aiutare gli Africani in Africa, e non come li si poteva aiutare qui, ma mi parlava di strategie. Cosa che oggi i politici non fanno.
    Fateci caso: qualunque questione venga posta ad un politico rimane nello spazio temporale di, esagerando, un anno. Molto più realisticamente un politico parla di un arco di tempo che arriva ad una settimana. Il resto non sono progetti, sono fantasie (per essere buoni) o megalomanie (per parlare di Berlusconi e del ponte sullo stretto). A proposito di tattica, strategia e Sicilia (se c’è qualche Siculo me lo confermi): la Sicilia ha bisogno, nell’ordine, di: ferrovie (sapevo di 3 ore per fare Palermo Catania), acqua, e lavoro. Il problema è che ne ha bisogno dai tempi di Portella della Ginestra (http://it.wikipedia.org/wiki/Portella_della_Ginestra), e la risposta che è stata data è un ponte, probabilmente infattibile, ma che se anche venisse realizzato sarebbe un’autostrada verso il nulla.
    Torniamo all’assenza, o meglio all’invisibilità della strategia nella politica italiana. Parlo di invisibilità perché non credo che una classe politica possa governare senza strategia, per il semplice fatto che ciò porterebbe a due possibili conseguenze: il fallimento e lo sfacelo economico; oppure che qualcuno che una strategia ce l’ha si impossessi del potere. L’elettorato italiano vive quindi di tattica: stupri, rapine in villa, pestaggi, scontri allo stadio, e molto altro. Vivendo con un nemico (esistente o immaginario) sempre presente, e sempre pronto a colpire, non si pensa al futuro, si pensa a difendere il presente. Ed è qui che la Lega e i movimenti neofascisti diventano forti.
    Purtroppo, per quello che ho visto nei miei 25 anni di vita, siamo una società che è rimasta indietro. Non siamo preparati ad affrontare i problemi che il mondo ci pone. Partiamo dalla droga: è un problema dagli anni ’70, quindi direi che in quasi 40 anni qualche studio sull’argomento si sarebbe potuto fare. Sapete qual è il più grosso problema riguardo la legalizzazione le droghe leggere? Che non esistono studi sufficientemente approfonditi ed accurati per stabilire se comportino un danno accettabile a chi le utilizza, e in che misura il danno dipenda da quantità e frequenza. Si sono succedute leggi più o meno proibizioniste, con passaggi più o meno divertenti. Quando ero piccolo mi ricordo che gli spinelli non si passavano di mano in mano, ma si appoggiavano e venivano raccolti dall’altro, onde evitare la “cessione di stupefacente”. Poi è venuto l’uso personale, che era onnicomprensivo: ho visto un mio amico essere fermato con 28 grammi di hashish ed essere assolto per uso personale, e un altro senza patente e passaporto perché sorpreso a fumare uno spinello.
    Tirando le somme di questo post lunghissimo, mi sembra abbastanza chiaro dove stia andando l’Italia. La strategia è di usare la tattica per mantenere ben separato chi ha una coscienza politica e chi non ce l’ha. Non si spiegherebbero altrimenti determinati fatti quali:
    -diffondere notizie sul problema sicurezza, senza che nessuno (politico, giornalista o militare che sia) dia un dato numerico preciso, dimostrante che negli ultimi anni la criminalità è aumentata;
    -parlare della politica economica senza anche qui fornire dati precisi, ma solo le “stime” dell’Europa, della BCE, del governo, e del commercialista di Nonna Papera. Cazzo ma prima o poi i conti li faranno, possibile che si diffondano solo le stime?
    -risolvere il caro vita abbassando i prezzi la quarta settimana, anziché cercare di fare una politica monetaria che aumenti il flusso di denaro circolante (e purtroppo il debito pubblico) forzando il flusso verso i salari più bassi. Non si è mai sentito che in un arco di tempo abbastanza lungo l’inflazione sia stata negativa, quindi è inutile aspettare che i prezzi scendano: non succederà mai.
    -Le droghe? Ci sono e sono pericolose. Tutte. In 40 anni nessun governo è riuscito a cancellarne l’uso,quindi vanno gestite dallo Stato, e non da dei criminali che per rastrellare soldi le venderebbero ai bambini. Inoltre alcune droghe (alcool, hashish e marijuana) non sono pericolose in sè, ma a seconda della psiche del soggetto che le consuma. Una bella cultura della marijuana e dell’hashish come c’è dell’alcool aiuterebbe.

    Io sinceramente non vedo grandi soluzioni nell’immediato. Mi piacerebbe che si tornasse ad avere quegli spazi sociali che la televisione ed internet ci hanno rubato. Probabilmente, se invece di essere in un blog fossimo in un bar, riusciremmo a spiegarlo anche a paperalfrancesco.

  11. hicks ha detto:

    Eccerto alfredo, la cannabis è comunque una sostanza psicotropa come l’alcol (anche se molto meno pericolosa), io son d’accordo pure a proibirne il cosumo il luogo pubblico se non privato viene reso lecito. (Ec ovviamente sono d’accordo con pene per chi guida in stato alterato… responsabilità prima di tutto)

    Ti pare una cosa cosi banale a queste condizioni eliminirare i MILIARDI di euro guadagnati dalle mafie con il contrabbando?

  12. er mahico ha detto:

    per la seconda condizione dovrei vedere un esempio pratico, se vuoi, caro aflreydox, io metto il cesso di casa mia, tu usa la tua testolina di minchia ok ?

    …accidenti …. dimenticavo di dirti di non provare a parlare di politica con lo stronzo che ho cagato stamattina, magari vuole uscire e fare il leader del PDL. comunque fra merde penso avrete tanti altri argomenti di cui parlare.

  13. alfredo ha detto:

    hick
    per me ti puoi fumare e iniettare in vena tutta la merda possibile.
    ” cose però:
    1) non dovete rompere i coglioni a nessuno quando siete strafatti e nonessere di pericolo per gli altri (guidando per esempio)
    2) nel momento che starai male e avrai bisogno di assistenza devi mettere la testa nel cesso , aprire l’acqua e respirare profondamnete.
    a queste 2 semplici condizioni ti liberalizzo tutto quello chevuoi

  14. hicks ha detto:

    alfredo scusa, solo perchè sono dannose per la salute non vuol dire che sia giusto
    proibirle.

    Gli unici che continuano ad illudersi che il proibizionismo funzioni sono quelli che si ostinano a non vedere la collusione fra mafia&stato.

    Se la canapa fosse legalizzata sarebbe un bene per TUTTI, e questo è innegabile.
    E se ti stà a cuore la salute di noi fumatori io ti rispondo:grazie, ma la vita è mia e la vivo come mi pare. Fino a quando non ti vengo a dar fastidio, non hai diritto di parlare.

    riguardo la faccenda dei telelobotomizzati… alfredo, ma seriamente, tu non vedi la sottile e subdola linea che unisce i programmi mediaset (e non solo direi, perchè tutti sappiamo che la RAI è nele mani dei partiti) che tendono a livellare il livello culturale degli italiani e a guidarli in tante discussioni prive di senso e assolutamente generaliste?

  15. Mahico snz log ha detto:

    Collezionerò le loro orecchie e gli indici destri.

  16. Chinaski63 ha detto:

    Uno dei giovani che a Verona che hanno picchiato sino a ridurlo in coma un’ altro coetaneo ha confessato.E’ un neofascista di famiglia benestante.Chissà perchè non mi sorprende.
    Visti i toni che vengono scritti dai “vincitori” nei blog,non mi farebbe meraviglia che questo è il primo episodio di tanti che ci aspettano.

    ciao Chinaski :bio:

  17. qirex+ermahico united ha detto:

    @Kunetsov.
    ci dispiace che tu ancora non conosca le mille risorse di alfredo.
    infatti da grande teologo umanistico, può facilmetne diventare ingegnere edile cion due colpi di wikipedia e una spruzzatina di hobby&work (settimanale).
    se lui dice che si può fare, si farà, anzi il berlusca ha già in servo un secondo ponte che collegherà villacertosa arcore (utilissimo per i pellegrinaggi degli aspiranti miracolati)
    Italiani!!!! più cemento per tutti, pure in mare (visto il crollo probabile il ponte finirà tra le galere romane a 200mt di prof.)
    su wikipedia, c’è scritto che se il cemento non è eco-compatibile, si può usare il polistirolo, che galleggiando, unirà scilla a cariddi a pelo d’acqua.
    ovviamente se il tempo non è buono, si può utilizzare come nave da crociera per Tripoli.
    grazie, alfredo per gli infiniti spunti di ilarità che ci offri ogni giorno. vai a vedere buona domenica, vai…

  18. kunetsov ha detto:

    Caro alfredo,
    il ponte non si può fare tecnicamente, arrenditi alla dura realtà; il giappone ha addirittura costituito una commissione tecnica per cercare di capire come fosse possibile: naturalmente si sono accorti che era una farsa; tutto questo si accorda con le varie figuracce a livelli internazionale grazie al genio di :fi: .
    Ma non ce lo sai che la mafia s’è comprata i terreni dove poggiamno i piloni? Dovresti scaricarti la puntata di report, ma forse sei troppo impegnato a guardare “walker texas ranger” su rete4!
    I ponti danesi sono più corti e non sono in zona sismica.
    Siamo immuni alla tele-lobotomizzazione perchè abbiamo una cultura umanistica e mentalmente aperta, voi a parte quel cazzone di Guareschi e Marinetti non c’avete avuto nulla, pure D’annunzio vi schifava (leggi: Andreoli Annamaria, “Il vivere inimitabile”).
    Non siamo arroganti, siete voi belli ignoranti!

  19. alfredo ha detto:

    e ancora con sta manfrina dei telelobotomizzati, ma non sapete inventare nulla di meglio? e poi che cosa vi rende immuni a voi? forse la mancanza di materia grigia? su siamo seri!
    Le pensioni ai genitori ultra 65enni degli extracomunitari purroppo non è leggenda è legge dello stato.

    Droghe leggere o droghe pesanti sono entrambe dannose per la salute, vanno vietate.

    ilPonte sullo stretto per me è una spesa inutile, ma è sicuramente fattibile dal punto di vista tecnico, andare in danimarca per vedere che si puo fare

  20. hicks ha detto:

    Tzè…. invece la differenza fra droghe leggere e droghe pesanti ESISTE ed è ENORME. Inoltre, nella nostra cultura uno delle “droghe” piu’ potenti, con effetti tipo quali dipendenza&alterazione della percezione-comportamento è legale da
    + di 20.000 anni (l’alcol) ed è un ottimo esempio da prendere come riferimento.
    Non tutti quelli che lo bevono diventano alcolisti, e quando si è provato a proibirlo i danni son stati maggiori dei benefici.

    ora, dove ho messo il mio biglietto per Amsterdam? (nota città del terzo mondo stracolma di casi-limite a causa della droga)

  21. matt ha detto:

    Le frange estremiste che sostengono Alemanno fanno obiettivamente schifo.
    Tuttavia la batosta deve fare riflettere, anche perché Alemanno è stato votato anche dalla sinistra. Ci ho pensato, e se fossi romano e avessi avuto la sensazione che i miei sindaci di sinistra trascorrevano il loro tempo tra salotti, loft e caminetti, come dicono, lasciandomi nella monnezza, avrei votato anch’io Alemanno.
    Se è vero che i leader dei Riformisti trascorrono il loro tempo ad imbellettarsi per ben figurare nei salotti di aristocratici, benestanti e industriali, è bene disfarsene al più presto e farsi una ragione del fatto che la gente preferisca a loro il genero di Rauti.

  22. kunetsov ha detto:

    noooo, la droga nelle scuole…ancora sta cazzata!
    la droga a scuola c’è sempre stata (e pure pesante), i vostri figli sono dei lobotomizzati perchè imitano i genitori e i modelli televisivi! Il pessimo esempio siete voi! (o noi se preferite). Noi c’avevamo il CHE’ e una forte integrazione scolastica e sociale; c’era chi andava in parrocchia o al FGCI o al FUAN; ora c’hanno “amici” e “costantino”…ci sarà una differenza? O no?
    xkè mi tocca fare psicologismo di terz’ordine? e’ una cosa così palese!

  23. kunetsov ha detto:

    Paperino…paperino…
    l’informazione è a sinistra? – Ma se vi rincogioniscono di cazzate da 15 anni! mai sentito parlare del montaggio a panino di C.Mimum? Quando il nano dice che gli elettori vanno trattati come degli bambini a chi pensi che si riferisca? A TE! SVEGLIATI! Ma devo scrivere ancora banalità come quella sull’editoria e sul controllo dei mass-media da parte del nano? Ma quando vi svegliate?

    Le pensioni agli extracomunitari? – anche qui circolano leggende metropolitane tipo che gli zingari ricevono 30 euro al giorno dal comune; domani entro in una comunità zingara.

    La liberalizzazione delle droghe leggere? Me ne sbatto le palle, non fumo nemmeno le sigarette come un sacco di altra gente

    legge sul conflitto di interesse? Si e chi la votava…Mastella, rutello, walterino, dini? figuriamoci. Una farsa.

    Le TV? Aridatece le frequenze occupate dal TG4 da ventanni! Ah Ladri!

    Ti informo che un insegnante dell’univ. di Bogotà ha affermato che berlusconi ha realizzato il 5% di quello che ha promesso.

    Dimenticavo che ieri ha anche ritirato fuori la storia del ponte sullo stretto, un’impresa tecnicamente impossibile a cui solo dei gonzi come te possono credere.
    SInceramente disprezzo coloro che continuano a farsi abbindolare dato che è colpa vostra se ‘sto paese fa schifo!

  24. enly ha detto:

    Ma la foto più bella e quella delle scale di Montecitorio strapiena di sostenitori con i saluti romani inneggianti al Duce con i tricolori al vento.
    Poi di Gianni Alemanno non parlaimo, ex picchiatore fascista, incitatore di folle dal saluto romano e una denuncia nell’87 per aver lanciato una molotov all’ambasciata dell’allora Unione Sovietica come atto di spregio all’invasione sovietica dell’Afghanistan.
    Insomma.. Gianni Alemanno e proprio una personcina per bene non c’è che dire.. :vomit2:

  25. Mahico snz log ha detto:

    @nicolò
    E l’alcool allora?
    Proibiamolo no?

  26. Nicolò ha detto:

    La differenza tra droga leggera e droga pesante non c’è! la diffusione della droga fin dentro le scuole sta minando dall’interno la nostra società e crea persone incapaci di lottare per migliorare la proria vita e quella degli altri: degli zombi senza ideali e senza futuro. Punto e basta.

  27. hicks ha detto:

    solo un appunto… la legalizzazione delle droghe leggere, che qualcuno mette sotto la categoria delle cose stupide e banali in realtà sarebbe un ENORME passo in avanti per tutta l’economia nazionale.

    In primo luogo le mafie, che basano sullo spaccio gran parte del loro sistema si ritroverebbero assolutamente impotenti e prive di entrate (1 singola pianta di canapa basta abbondantemente ad un consumatore medio per un anno, e puo’ essere coltivata tranquillamente su un balcone.)

    Come in Olanda si ridurrebbe inoltre la percentualedi fumatori di cannabis, venendo meno il fattore”trasgressione”, ed inoltre si riducono i rischi per un consumatore di 16-17 anni di trovarsi in contatto con gente che prova a farti passare per ovvi motivi economici a cocaina ed eroina.

    Ma il punto è un altro… la canapa è una risorsa economica di proporzioni
    colossali, sfruttabile per creare materiale da costruzione, carburante, cibo, fibra vegetale in quantità e qualità migliore del cotone, materiale assimilabile per caratteristiche alla palastica e molto,molto molto altro ancora…

  28. lele ha detto:

    paperino alfredo francesco o come cazzo vuoi
    non ti sei ancora accorto che i tuoi o i vostri o come cazzo vi pare ,sono puerili,senza ne senso ne fantasia.Quello che dici o ,se ti pare dite,è solo quello che avete sentito blaterare da personaggi squallidi e ignoranti,incapaci di imbastire un tessuto sociale degno di questo nome.I danni che simili personaggi fanno,sia sul piano sociale che economico li paghiamo tutti,tu compreso,o se preferisci voi.
    Se poi vieni valutato come un povero deficiente ti stupisci e ti offendi.

Lascia un commento