eXTReMe Tracker

Giovanni Paolo II mi ha salvato

1 maggio 2011 alle 09:27
calogero

papa_pinochet1.jpg

Io, come credo tutti voi, ho ricevuto un’educazione cattolica. Devo dire che ho trovato la cosa sempre molto noiosa. Comunque fino ad una certa età non mi sono posto troppe domande e ho ritenuto normale essere credente. Quando però iniziavo ad essere maturo e a pormi i primi quesiti, ecco che è apparso lui e mi ha salvato. È stata infatti la sua sfrenata sessuofobia mentre io facevo le mie prime esperienze e mi dicevo “che figata” a farmi capire che quelli la, i preti, erano una banda di suonati. La battaglia contro il preservativo, il sesso prematrimoniale, il suo trovarsi così bene col fascismi presenti in America Latina, mi ha fatto capire che dalla chiesa era meglio stare alla larga.
Ecco, non voglio dire che non ci sarei arrivato comunque, ma il caro Karol, ha dato un impulso decisivo al mio ateismo, mi ha definitivamente orientato verso altri orizzonti. In una parola mi ha salvato. E io gliene sono grato. Grazie Karol!

Pubblicato in L'ora di religione da calogero | 30 Commenti »

tn  tags: , ,

Articoli più o meno correlati:

Aggiungi a:These icons link to social bookmarking sites where readers can share and discover new web pages.
  • del.icio.us
  • OkNotizie
  • Segnalo
  • Furl
  • digg
  • Spurl
  • Reddit
  • blogmarks
  • NewsVine
  • YahooMyWeb
  • Smarking

30 commenti a “Giovanni Paolo II mi ha salvato

  1. giulios ha detto:

    alessio,
    capisco, peccato che il signore in questione a differenza di tutti gli altri paesi democratici o dittatoriali ( Cuba compresa) ha rovesciato un governo democraticamente eletto, assassinato il presidente in carica bombardando il palazzo presidenziale torturato e ucciso centinaia di oppositori.

  2. Un appunto: io non utilizzerei questa foto per criticare GPII. Ha viaggiato per dozzine di paesi democratici e dittatoriali (con dittature comuniste come Cuba o anti-comuniste come il Cile di Pinochet) e dunque si e’ fatto immortalare con dozzine di capi di governo, democraticamente eletti o meno.

  3. ezio ha detto:

    @lele
    perfettamente ragione.rispetto RECIPROCO e quindi SENZA imposizioni. Anche la mia comunque voleva essere una battuta. Non mescolo certamente il credo con 4 sfigati…….
    Eh si amico, grande torino, GRANDI mangiate e bevute. Non l’avevo mai vista se non in servizio, alche’ giro locomotore e ritorno in montagna. Ma sti 4 giorni, sono stati una vera figata. E poi, quanto e’ bello stare in mezzo al tricolore, e’ sempre emozionante.

  4. lele ha detto:

    ezio acc… a te,a torino sei andato a svinazzarti?ti invidio!
    La mia era solo una provocazione,però la religione impone delle regole e quelli che la professano o credono sono tenuti a rispettarle.Le “regole”valgono per tutti,religiosi e credenti,ma a qualcuno è permessa la formale trasgressività.
    La credibilità di una persone non è determinato dal cambiamento di rotta:l’ateo che diventa credente o il credente che diventa ateo,ma dal rispetto delle regole che determinano il comportamento ateo o religioso,dal balletto tra un principio ed un altro,l’incoerenza delle scelte e sopratutto alle regole del vecchio e sano buon senso!

  5. Stecca 66 ha detto:

    Papa Giovanni Paolo era un uomo giusto, onesto, e soprattutto buono.
    Aveva il dono del perdono senza distinzione, lo dimostrò più volte ; fece santo il buon Stepinac, protesse quell’ agnellino del cardinale laghi, beatificò un uomo giusto ed impavido come Papa Pio IX. E le benedizioni a Pinochet e famiglia, cosa vuol dire essere giusti con i giusti….
    Ma soprattutto ingaggiò una vera e propria crociata santa contro l’utilizzo di quell’arma infernale del profilattico soprattutto in africa.

  6. ezio ha detto:

    @lele
    scusa del ritardo ma ero a torino all’adunata. Lele, si parla di credere, non di fantasticare…….. :mrgreen: e la differenza c’e’ aico, e grande………..

  7. Se dal sei nessuno non posta: ciò vuol dire che le cose non peggiorano.Il Papa a Venezia ha cercato di mettere la tranquilità, rispettando il mondo laico: ma anche l’ateismo.

  8. lele ha detto:

    ezio
    “tutto si basa sul credere o meno punto.”hai perfettamente ragione!
    c’è che crede nella vita eterna,chi nella rincarnazione,chi nel sole,chi negli spiriti….e chi crede nella verginità di berlusconi,nella rettezza morale di dell’utri,….nella voglia di lavorare di bossi,….nell’intelligenza di calderoli,cicchito,ochetto,veltroni……
    tutto si basa sul credere o non credere,la differenza non c’è!

  9. er mahico ha detto:

    bigotti e retrogadi, e pensare che molto prima erano loro che innovavano i vecchi imperi, ma forse col medioevo hanno capito che fare i cattivi rende di più.

  10. Giancarlo Attena ha detto:

    @ Zerb
    :ok:

  11. Zerb ha detto:

    Risposta di una mia cugina su FB, in merito al post di Fra Inteso su Papa JP2:

    …[Lo sproloquio che mi hai inviato sul Papa non l’ho gradito, non l’ho nemmeno finito di leggere. Ti voglio bene, ma ti prego di non offendere più la mia fede che è salda . Allora tutto il mondo è fesso, secondo te, tutto il mondo che oggi ha tripudiato un uomo, un santo? Mi dispiace per te che non credi e non puoi capire quanto è bello avere fede]…..

    Ecco, mia cugina non ha capito un cazzo, nè su me, nè sul Papa, ma come potete vedere, si mette su un piano superiore per il semplice fatto che lei/loro hanno la Fede e le ho risposto così:

    …..[ non rammaricarti per me, sto bene, sono in pace con la mia coscienza e con il mondo intero, non chiedo aiuto a nessuno e vivo del sudore delle mie braccia e dell’uso del mio intelletto senza rubare nemmeno un grammo di ossigeno di più di quel che mi spetta e sono di una allegria che contagia, chiedilo alle ns cugine che mi conoscono meglio di te.
    Aver una Fede non è sinonimo di avere un’Anima, come non avere Fede non ne implica l’assenza tantomeno mi rende meno sensibile alle umane disgrazie.
    Anzi. penso proprio il contrario.
    Penso che la Religione debba essere una questione personale e privata, per questo combatterò sempre l’uso della Fede da parte di chi vuol controllare le Coscienze dei propri fedeli.
    Ma ripeto, senza offesa e col massimo rispetto per i Credenti, vorrei anche essere rispettato e non offeso da chi si ritiene superiore a me per il semplicissimo fatto di credere all’incredibile.
    Quando vuoi parlare di santi e beati, l’argomento non mi tocca, non ho bisogno nè di miti nè di eroi da venerare, ma se vuoi possiamo parlare di questi uomini a cui avete dato un potere assurdo e non capisco come invece non avete trattato alla stessa maniera il buon Paolo VI, il miglior Papa degli ultimi 150 anni ( ma forse le voci sulla sua presunta omosessualità sono ancora troppo vive per rendergli il giusto merito).
    La Religione deve riempire la vita, altrimenti che senso ha?
    Ciao bellissima, non essere arrabbiato con me, non sono io che ti offende, come puoi ben vedere.
    Un abbraccio e…….buona notte.]…..

    @ Giancarlo Attena
    se non mi conosci, sono un acerrimo anticlericale, ma non condivido questo di cui scrivi:
    ….[Non esistono guerre fra atei.

    non potremo mai dimostrare chi ha ragione fra un ateo e un credente
    perchè?
    perchè dio non esiste]…….

    Guerre fra atei ne sono sempre esistite (non è certo una confraternita l’essere ateo) anche se venne strumentalizzata la religione per fomentare le masse, per cui puoi ben immaginare che questa è messa in secondo piano.

    Poi, il fatto che io e te non accettiamo per nostre ragioni personali la presenza o esistenza di un qualsiasi Dio, questo non implica che teniamo in pugno la Verità.
    Personalmente penso che se esistesse potrebbe manifestarsi ben più concretamente senza aspettare la dissoluzione dell’intera specie umana, ma resta sempre un pensiero personale, uguale a quello di chi lo “vede” e ne “sente” la presenza.

    Per finire, chi stabilisce che chi non crede non sia felice?
    Io sono felicissimo e che mi rende invece incazzatissimo invece sono proprio i delegati alla sua dottrina, per cui, senza preti sarei solamente ancor più felice.

    ….”notte !!!!!

  12. No!Ezio:
    Ho detto pazienza solo per quelli che non credono, ma non vogliono provare , per credere .Invece per quelli che ci credono è già sottointeso che ci credono.Io credo in Dio, grazie all’ educazione avuta dalla mia famiglia di credenti .Mio fratello è morto a soli 22 anni sotto la “naia” per la puntura “guasta” o scaduta.Ventiduegiorni è durato , era sano come un pesce.Mi è morto fra le braccia nel luglio del 61 . Avrei dato anni della mia vita, pur di vederlo guarito . Hanno riconuscito dopo 6 anni che , era per causa del servizio militare.Ma lui povero quando stava per morire: l’ho visto pregare, mettendosi in pace con l’anima: proprio lui che peccati non aveva !!.Quste son cose che non si può dimenticare Ezio !!! Se uno non ci crede alle religioni , stop: finisce quì. Ma non disprezzare chi ci crede , come si può notare sull’articolo di Calogero, che mette in primo piano il Papa con Augusto Pichet .Giovanni Paolo 2° è andato anche a, Cuba incontrando Castro, pure lui è stato un dittatore, ma per “alcuni” questo signore, non ha fatto notizia.Domenica sono andato a Padova dal “SANTO”, migliaia di pellegrini venivano dal Sirlanka, dalla Spagna , da Cuba , e da tutta Europa. Dico

  13. ezio ha detto:

    @gigi
    amico, credere o non credere, non si giustifica in un………pazienza……….non e’ una lotteria dove puoi dire” pazienza”, ci riprovero’.
    Chi ha le prove che esiste? chi ha le prove che non esiste? NESSUNO, tutto si basa sul credere o meno punto.

  14. ezio ha detto:

    @calogero
    Sarebbe giusto tu dicessi…per me……… dio non esiste. E non dare la cosa per scontato e spararla ai quattro venti. Chi come me, ci crede, potrebbe anche dire, che quello che dici sono delle idiozie.
    Nulla di personale s’intende.

  15. Se Dio non esiste, pazienza : ma almeno i credenti ci hanno provato a credere: mentre chi non crede non sa cosa può essere ,aver fede.Il morente che crede , invoca il suo Dio .Lo chiama,nell’ora della sua morte, assieme alla propria madre, poi convito , che Dio le è vicino :morirà in pace.Invece chi non crede bestemmia il Dio , che non conosce :chissà perchè vuole bestemmiare l’eccelso,quando pensa che non esiste???

  16. suslov ha detto:

    Come non ricordare il grande cardinale Pio Laghi, nunzio (maddechè, di sventure?) in Argentina durante la dittatura militare piduista (negli stessi anni in Italia arrestavano pure la figlia a Gelli, speriamo che la abbiano maltrattata in carcere, così come suo fratello camicia nera è stato giustamente torturato e fucilato dai repubblicani durante la guerra civile spagnola), che andava a cavallo con i militari genocidi che macellavano a decine di migliaia i giovani argentini di sinistra..
    E questo qua lo fanno pure santo.
    Fortuna che Obama il giorno dopo la proclamazione della rockstar di Cracovia a santo (o beato, chissenefrega) ha fatto la pelle all’ex socio in affari dei Bush Bin Laden, chi difatti prima non veniva toccato e stava nel villone indisturbato alla periferia della capitale pakistana, sennò le trombe del pedofilo piduista (magari ha qualche amico cardinale che partecipa al bunga bunga con le minorenni) ci rompevano gli attributi con la rockstar di Cracovia per settimane.
    Del resto Silvio e Wojtyla hanno in comune la compartecipazione agli affari bancari della P2, che riciclava i soldi attraverso Banco Ambrosiano e IOR, che evidentemente hanno finanziato pure il sorcio di Arcore, finchè il suo amico e socio Flavio Carboni non ha fatto stare zitto il povero Calvi, in un’inestricabile groviglio di mafia, P2, soldi vaticani (come diceva Marcinkus a quel bravuomo di Papa Luciani, lui si santo, forse ammazzato da questa cricca, per far funzionare la Chiesa ci vogliono i soldi).
    Pure Bin Laden era legato ai traffici incoffessabili dei servizi della NATO, tipo armi e droga, per finanziare le operazioni anticomuniste come in Afghanistan ed in America Latina (in Italia finanziavano partiti ed imprenditori anticomunisti come appunto Craxi, come scoperto da Carlo Palermo, e berlusca) attraverso la banca islamica di Londra BCCI chiusa in fretta e furia nel 1990 dopo la caduta del Muro con grandi perdite da parte di molti ricconi islamici, forse all’origine dell’odio islamista per l’Occidente, e quindi risarciti forse con le bolle finanziarie degli ultimi anni che hanno arricchito sopratutto i ricchi fondi arabi di Wall Street e della City.
    Berlusca è grande amico e socio di uno di questi, Al Waleed, e forse la sua impunità è legata a questo.
    Speriamo che Obama se ne renda conto e lo consegni finalmente alla magistratura, ai democratici americani gli conviene, ed anche a Murdoch.

  17. giulios ha detto:

    E poi basta osservare la foto della coppia in alto per avere una ulteriore conferma che dio non esiste.

  18. Giancarlo Attena ha detto:

    la storia dell’uomo e del pianeta in cui viviamo è fatta di:
    GUERRE DI RELIGIONE.
    Non esistono guerre fra atei.

    non potremo mai dimostrare chi ha ragione fra un ateo e un credente
    perchè?
    perchè dio non esiste

    ma la conosci la storia dei papi e della chiesa?

    ti sembrano persone infelici Margherita Hack o Piergiorgio Odifreddi?

    tu sai chi è felice e chi no?
    tu non stai bene.

  19. calogero ha detto:

    @ezio

    il post è autentico. I dubbi c’erano. lui li ha confermati.

    e poi resta il fatto che dio non esiste.

  20. ezio ha detto:

    @calogero
    secondo me, tu eri FUORI dalla chiesa molto prima dell’avvenuta del grande karol…….PAPA. Quindi non hai da ringarziarlo. Almenoche’ tu non abbia 20 anni………..

  21. Un ateo se non crede ad’ una religione, qualsiasi che sia: è un suo diritto . Ma e altrettanto doveroso, che non disprezzi nessuno.Le religioni sono indispensabili , non portano mai fuori strada i nostri ragazzi.I senza Dio, sono quasi sempre persone infelici, ed’ è per questo mottivo che parlano male della religione : unico modo per sentirsi forti. Ma sono sempre dei disperati e sopratutto senza speranza. (Dio perdona loro perchè non sanno quello fanno).Giovanni Paolo 2°pregherà anche per questi…

  22. Giancarlo Attena ha detto:

    La chiesa è al servizio dei ricchi, per i poveri c’è la carità.
    La carità non dovrebbe esistere.
    La carità è un’infamia inventata dai ricchi (come la speranza, il superenalotto dell’antichità).
    La carità è un’infamia, chiamano carità ciò che è dovuto per diritto.

  23. giulios ha detto:

    @Paulj,
    D’accordissimo con te.
    Saluti :star:

  24. giulios ha detto:

    Il ” chissenefrega” del mio commento precedente sul primo maggio si riferisce naturalmente ai nostri organi di informazione soprattutto televisiva che dedicano praticamente quasi tutti i notiziari al vaticano relegando le altre notizie in coda e sbrigandosela in pochi minuti. Ho visto dei giornalisti dare le notizie del raduno dei “fedeli”emozionati ed esaltati come una buona parte di quella folla, il resto per loro conta molto meno, l’importante è accontentare quella che ritengono la maggioranza del nostro paese, le celebrazioni del 25 aprile e del primo maggio poi sono ormai una spina nel fianco per il clericofascismo di casa nostra, bisogna parlarne il meno possibile prima che spariscano una volta per tutte.

  25. paulj ha detto:

    Una volta, tanto tempo fa, nei solstizi invernali si celebrava la rinascita del sole (dies natalis solis invicti), oggi si festeggia il natalaccio dei pretacci. Da oggi ogni primo maggio sarà una festa metà dei lavoratori e metà dei santicarlivoitili. se va bene… tra un po’ potrebbe essere solo dei santicarli…
    Saluti komunisti. :cccp:

  26. Zerb ha detto:

    Meglio il 1° Maggio che il 25 Aprile……………

    Hanno le casse vuote, gli oratori deserti e le vocazioni inesistenti.
    Il loro “commercialista” gli ha consigliato di trovare qualche martire o pseudo-santo da beatificare per ravvivare la fiammella della Fede ma soprattutto portare denaro liquido nelle disastrate casse vaticane.

    Il Cattolicesimo è al punto morto superiore, ma quando arriva a quello inferiore, sono curioso di vedere quale combustibile lo farà risalire (penso ad un fascismo sempre più strafottente che userà la Chiesa per tener calme le masse).

    La Chiesa di Roma sta implodendo su se stessa e quando farà il botto finale, sarà sempre tardi.

    Per conoscenza, ho due testimoni di Geova che mi stanno frantumando i coglioni ogni domenica mattina, ma essendo io un ragazzo (?) garbato, mi perdo in discussioni abbastanza piacevoli e pluritematiche che finiscono con l’unico punto in accordo che abbiamo:
    la Sacra Romana Chiesa è il medioevo culturale.

    Bonne nuit.

  27. giulios ha detto:

    miscredenti e cattivi, rovinare così una tal giornata, con tutti i giornali eccitati e plaudenti a titoli cubitali, con ore di trasmissione su tutti i canali televisivi dedicate a questo avvenimento unico, mezzibusti rapiti ed estasiati che non sanno più cosa dire tanta è la loro gioia nel descrivere la grandissima folla accorsa, ah !! oggi è il primo maggio la ” festa dei lavoratori”?
    ma chi se ne frega.

  28. Saamaya ha detto:

    Santo subito. Anzi, oggi! :vescul:

  29. swampthing ha detto:

    che pezzo di merda. ogni volta che lo vedo insieme a Pinochet, mi va il sangue alla testa. :violent: :prete:

Lascia un commento