eXTReMe Tracker


Warning: mysql_query(): No such file or directory in /home/mauro67/blog.terrorpilot.com/wp-content/plugins/top10.php on line 55

Warning: mysql_query(): A link to the server could not be established in /home/mauro67/blog.terrorpilot.com/wp-content/plugins/top10.php on line 55

Warning: mysql_fetch_array() expects parameter 1 to be resource, boolean given in /home/mauro67/blog.terrorpilot.com/wp-content/plugins/top10.php on line 57

Il grande Crac, su Report, domenica

7 ottobre 2006 alle 15:46
swampthing

IL GRANDE CRAC
di Stefania Rimini
In onda domenica 8 ottobre alle 21.30

2700 mila persone coinvolte nel crac del gruppo Finmek, un’azienda che coordinava un gruppo di piccole industrie dell’elettronica italiana. In molti hanno cercato di salvarla, perfino la “Provincia italiana delle suore di Santa Croce” che ha concesso un finanziamento di 200 mila euro, così come quasi tutte le banche italiane e soprattutto i piccoli risparmiatori, ai quali non sono mai stati rimborsati i 150 milioni di euro che avevano investito in bond.
Tutta gente che doveva essere salvata dal cosiddetto “risanatore”, l’imprenditore che aveva rilevato l’azienda proprio per risollevarne le sorti e che ora invece è indagato per bancarotta.
Stessa situazione per il gruppo Tecnosistemi, specializzato nell’impiantistica. L’azienda è commissariata e anche qui il “risanatore” è indagato per bancarotta fraudolenta. Ma soprattutto i 2.600 dipendenti sono a spasso.
Alla Ixfin, specializzata in manifattura per conto terzi di componenti elettronici, è andata anche peggio. Nonostante il fiume di contributi pubblici concessi al “risanatore”, l’azienda è appena fallita e i 900 dipendenti rimasti non hanno neppure il diritto alla cassa integrazione.
Mentre un altro caso si profila all’orizzonte, quello dell’Olivetti, che sta per passare da 60 mila a zero occupati e questo nel silenzio generale.
[report.rai.it]

Una puntata da non perdere, in particolare per i “liberisti” italiani. Questi malandrini, che si sono arricchiti alle spalle dello Stato e della povera gente, devono finire dove meritano: in galera. :star:

Pubblicato in Capitalismo all'italiana, Televisione da swampthing | 15 Commenti »(Letto 4175 volte)

tn  tags: , , , , , ,

Articoli più o meno correlati:

Aggiungi a:These icons link to social bookmarking sites where readers can share and discover new web pages.
  • del.icio.us
  • OkNotizie
  • Segnalo
  • Furl
  • digg
  • Spurl
  • Reddit
  • blogmarks
  • NewsVine
  • YahooMyWeb
  • Smarking

15 commenti a “Il grande Crac, su Report, domenica

  1. mario scrive:

    Anch’io ero un tecnosistemi (adesso faccio il giardiniere) e posso dire che con la vecchia italtel la continuità non è mai mancata, dal punto di vista dei furti e delle fregature, gente che faceva carriera sulla base delle preferenze (ricordo un ingegnere di Bari checca che faceva fare carriera ai suoi amichetti) specialmente politiche, ma la tecnosistemi è stata una fregatura fin dall’inizio, mario mutti ha creato pure un sito dove ha messo le assoluzioni in tribunale che via via gli danno, a me mi aveva avvisato nel 2000 una guardia giurata alla cui ditta era stato tolto l’appalto perchè mutti non aveva un soldo e mi aveva suggerito di andarmene (peccato che sul lavoro mi ero beccato l’ernia del disco e mi dovevo operare).
    Quando hanno messo in vendita l’italtel sistemi si sono presentati in due, Mutti
    e Fulchir, se non ci spogliava uno ci spogliava l’altro, tanto come ha dimostrato Report stavano d’accordo, prima con Colaninno che gli ha sbolognato le fabbriche italtel e olivetti, poi Tronchetti che ha messo suo fratello alla presidenza di Finmek (e mettiamoci pure la Siemens).
    Questi ladri hanno fatto con la complicità della politica migliaia di disoccupati, a noi ci hanno fregato le liquidazioni oltre che il lavoro, e si sono fregati pure gli incentivi che lo stato gli ha dato per far ripartire le aziende (chiaramente divisi con i politici), io personalmente penso che il sindacato si è messo al servizio dei politici, personalmente non ci farò più nemmeno la denuncia dei redditi, e spero che un giorno se non i giudici almeno qualche giornalista, come la brava Gabbanelli sputtani questi figli di puttana.

  2. er mahico scrive:

    Indovina chi veniva zittito alle assemblee alla mensa di Carini quando eroicamente afferava il microfono e diceva ” Blocchiamo il mondo!”
    e puntualmente Ruggiano diceva “ma io non ve lo posso dire di fare così”…..
    a quel punto i lavoratori onesti dovevano prendere a mazzate ogni sindacalista del direttivo a portata di mano… ma così non fu.
    Mi dispiace solo che lo scellerato passaggio Italtel-tecnomunizza abia preso di mira i lavoratori veri con la colpa di alzare la voce (non come avrebbero dovuto fare) e risultare antipatici ai capoccia del sindacato e ovviamente ai padroni.
    Buon Natale?
    Un saluto dalle mauritius da parte di Caggiani che sta bene alla faccia Nostra.

  3. Dino scrive:

    Facevo parte della Tecnosistemi Eudosi Energy System di carini Palermo.
    Il 12 gennaio 2006, i commissari di Tecnosistemi in A.S. hanno ceduto l’attività di ricerca e sviluppo, ben 21 lavoratori, alla Sme Impianti di bari e l’ imprenditore è Cristofaro Perilli.
    Da quel giorno, non abbiamo mai avuto notizie sull’ inizio della nostra attività, non abbiamo percepito nessuna retribuzione ne cassaintegrazione, ne contributi versati.
    Abbiamo chiesto, visto che ci sono gli estremi, la rescissione dell’ accordo e ritornare in cassaintegrazione insieme ai colleghi che ancora sono in Tecnosistemi in A.S., solo a novembre, ad un anno dalla cessione, i commissari straordinari hanno chiesto la rescissione dell’ accordo.
    Cari amici adesso iniziera’ una vicenda legale lunghissima, ed intanto noi come mangiamo? Immaginatevi che bel Natale.
    Cosa possiamo fare? Dateci una mano.
    Dino

  4. eddie scrive:

    Anche tra i comunisti c’e’ qlc che pensa come va pensato.
    I pensierini che emergono sono chiari.
    Gentaglia potentata che frega i lavoratori.
    Sindacato che fa politica invece di fare il sindacato (+importante la tessera che come va la fabbrica).
    Le leggi permissivissime che non solo permettono ste schifezze ma anzi le incentivano.
    Quale e’ la causa primaria di questi disastri ?
    Lo stato impiccione.http://blog.terrorpilot.com/wp-includes/image s/smilies/bigballs.gif
    :bigballs:
    Lo stato magnone.http://blog.terrorpilot.com/wp-includes/images/s milies/vomit.gif
    :vomit2:
    Le aziende bollite vanno lasciate bollire non aiutate a continuare a bollire per il bene “collettivo” (in questo caso male).
    Ma vallo a spiegare ai vari rifondaroli/verdi/dipietristi.
    Altro che olivetti : pensate a Alitalia ci costa 100 milioni di euro al mese.
    A tutti quanti mica solo a me.

  5. giuseppe scrive:

    Ma e’ possibile che non ci siano gli estremi per cui, questi personaggi notoriamente fuorilegge ,vengano messi in condizioni di,veramente non nuocere?
    Pare che tutte le loro malefatte vadano ad arricchire i loro curriculum e ce li ritroviamo in posizioni sempre piu’ importanti e ben remunerate.

  6. spartaco scrive:

    Voi Borghini l’avete visto in televisione. Io invece l’ho visto in faccia e fa ancora più impressione. Sembra uno che ha la diarrea fissa, per cui a furia di cagare sembra che sta cagando se stesso,
    Ma ancora più impressionanti di Borghini sono quelli che gli stanno a lato. Uno di cui non mi ricordo il nome è ingegnere. Secondo me non ha mai visto una fabbrica in vita sua. Anzi, lui le fabbriche le odia terribilmente, perchè così si vendica del padre che lo ha costretto a fare l’ingegner, come ha costretto quell’altro suo fratello a fare il medico, quell’altro ancora l’avvocato ecc., tutti col posto garantito come per il padre, per il nonno, il bisnonno ecc.
    Dinastie che si continuano nel potere.
    Cocainomani bigotti, che hanno la Porsche dei ricottari parcheggiata sotto al ministero. Ebbene, questi finocchi decidono il nostro destino!

  7. antonio P scrive:

    Come disse un esponente della magistratura in televisione giovedì scorso: ormai non è + la mafia ad essere infiltrata nella società civile ma è la società civile ad essere infiltrata nella mafia…

  8. giuseppe scrive:

    Ma questo BORGHINI ci fa o lo e’?
    E’ il primo a dovere essere arrestato.Ma come fa ad autorizzare finanziamenti con quell’aria di chi non vuole sapere niente.
    Secondo me qualcosa di quello che eroga (dei nostri soldi)gli rimane attaccato alle mani.
    Ma sti cazzi di magistrati si muovono ,o ci fanno anche loro?:twisted: :violent:

  9. swampthing scrive:

    Spartaco, si sa che in Italia l’informazione fa schifo. Alla gente le sorti dei lavoratori interessano poco, meglio starsene davanti ad un reality, o seguire qualche notizia morbosa. Detto questo, sta a noi (a voi) riuscire ad interessare l’opinione pubblica, con delle azioni diverse dal solito. Almeno questa è la mia opinione. Domani c’è Report e vediamo che dice, almeno qualcuno si interessa della vicenda. :winner:

  10. spartaco scrive:

    a Swamp che scrive:
    ..ora mi mettete il dubbio..
    Caro amico mio, per via dei dubbi io non dormo la notte. Ma avete visto quanto spazio viene dedicato al caso della bambina bielorussa? E le stomachevoli non-stop di quella tizia pappa e ciccia che si chiama antonella clerici, buona per far sparare saettoni agli italiani cinici e bacchettoni che poi si purificheranno con il rito domenicale? Mentre le mogli pensano ai preti? E i mariti alla fine, tirando fuori un coraggio soppresso da anni, si imbrigano con la polacca di turno?
    L’Italia è un paese di niente. Gli italiani ancora di più.

  11. swampthing scrive:

    il titolo è diverso, spero sia la continuazione della prima puntata…
    ora mi mettete il dubbio..

  12. er mahico scrive:

    Gli Affossatori? non dovrebbe essere la stessa ….. la rivedrò comunque con piacere.

  13. FrankL-ar scrive:

    Ma… non è una puntata già trasmessa lo scorso anno ?

  14. er mahico scrive:

    Ingegnere fichetto mezza checca (si chiama Gaelco) che mi accolse in una di queste “bellissime” e “robustissime” e “affidabili” aziende…
    😀 “ricordate che il rendimento del vostro lavoro sarà premiato, poichè non è la durata della giornata che conta , ma il risultato finale. voi siete i respinsabili di quello che vi succede e di quello che non vi succede”…

    😈
    la Sentenza del processo sommario da me indetto al momento della fuga col malloppo di Mario Mutti in Brasile è la seguente:
    :star: Fucilazione.

  15. fydel scrive:

    :vomit:

Lascia un commento