eXTReMe Tracker

Mi vergogno dei miei concittadini. Quelli autoctoni!

1 dicembre 2009 alle 12:42
calogero

Ci sono due pagine che si fronteggiano sul noto social Facebook. La prima nasce contro la presenza in città dei cittadini del Bangladesh. Si chiama: Monfalcone pulita, piazza vecchia e senza bangla!!!!!!!!!. L’altra, nata in risposta Monfalcone pulita….nei cervelli è su Facebook.

Il caso della mia città (Monfalcone) è un caso molto interessante, perché dimostra inequivocabilmente come la forma mentis del razzista sia attiva indipendentemente da quello che combina il discriminato di turno. Se, ad esempio, molti si lamentano della presenza dei romeni, additandoli come criminali specializzati in stupri e rapine, lo fanno perché si rifanno a fatti di cronaca e poi compiono la generalizzazione, che è l’atteggiamento principale del razzista. Questa operazione mentale è tipica dello stupido o delle persone di scarsa cultura. Il ragionamento è assente, la capacità di comprensione di cose minimamente complesse impossibile. Si procede in maniera manichea e per categorie semplici e nette. Al ragionamento vengono sostituiti gli slogan che parlano alla pancia (generalmente piena) e non toccano il cervello (generalmente vuoto). Il massimo del godimento per il razzista è gridare: padroni a casa nostra, come se gli altri abitassero altrove.

Il razzista si fa portatore di verità assolute e incontrovertibili, e poco importa che il loro modo di agire abbia generato orrori come il KKK, lo sterminio degli ebrei, l’apartheid e altre porcherie. Oggi il razzista difende le tradizioni, la libertà e la bandiera.

Nel caso della mia città, Monfalcone, nonostante la comunità bengalese sia lavoratrice, in regola con i documenti (non sono clandestini) e non dedita ad attività criminali, l’ondata di livoroso fastidio si è levata ugualmente. La colpa è quella di esistere, essere presenti nelle strade e ben visibili con i loro abiti colorati. Aver “colonizzato” la piazza, peraltro snobbata dai monfalconesi indigeni schifati dalla ristrutturazione, e forse sputare per terra, cosa che i monfalconesi, notoriamente affezionati al “bicer“, hanno sempre fatto.

Ecco, questo secondo me è quello che succede, quando ci sono ondate migratorie in percentuale rilevante sulla popolazione preesistente: i razzisti si attivano indipendentemente da quello che accade.

Pubblicato in Cronaca locale, Fascismo arretrato da calogero | 68 Commenti »

tn  tags: , , , , , ,

Articoli più o meno correlati:

Aggiungi a:These icons link to social bookmarking sites where readers can share and discover new web pages.
  • del.icio.us
  • OkNotizie
  • Segnalo
  • Furl
  • digg
  • Spurl
  • Reddit
  • blogmarks
  • NewsVine
  • YahooMyWeb
  • Smarking

68 commenti a “Mi vergogno dei miei concittadini. Quelli autoctoni!

  1. ezio ha detto:

    @lele
    la massoneria lascia credere al tuo dio qualunque esso sia. Cos’e’ tutto questo FINTO moralismo, di richiamare al fascismo e :nonazi: al solo sentire chiamare “negro”. L’abbiamo sempre fatto e lo faranno sempre, tutti i bianchi della terra. Perche’ s’e’ sempre fatto. Sbagliato? boh. Nessuno s’offende quando viene a lui l’appellattivo di “sei abbronzato come un negro” magari appena arrivato dalle ferie in africa. Dai basta con ste cazzate

  2. MarcoS ha detto:

    @ Gigi sempre raggiante
    Il tuo ragionamento non fa una piega per i “terroni” prima come per gli extracomunitari ora. Ci stanno sostituendo in tutto quello che non vogliamo fare. Ora però molti finti piccoli borghesi trovatisi disoccupati vorrebbero indietro quel posto di lavoro (mai voluto) portatogli via dal “negro”. Come dicevo ci stanno sostituendo un pò in tutto, l apice l’hanno raggiunto a Rosarno, ribellandosi alla criminalità organizzata con la “forza” Cosa che chi ci convive da sempre (italiani) non si è mai attentato a fare.

  3. suslov ha detto:

    Ezio, concordo sul razzismo, un paese come il nostro che fino alla fine degli anni ottanta era esportatore di lavoratori non era pronto alla marea umana che ci ha travolto, il punto è che se il governo (sia di destra che di sinistra, perchè la malavita organizzata è infiltrata in entrambe) punta a disarticolare il controllo dello stato sul territorio lasciando senza soldi magistratura e forze dell’ordine, la marea umana la affronti coi vecchietti delle ronde?
    Detto questo credo che per sua natura la destra profonda che prevale nel paese si libera di berlusca e dell’utri con tutti gli immigrati che ci sono governa cinquant’anni.
    Già le due volte che Prodi ha battuto berlusca lo ha fatto per le divisioni della destra, coi ladroni di sinistra d’alema e veltroni ed il ponzio pelato bersani un fini o un alemanno governerebbero decenni.

  4. @ MarcoS.
    Hai pienamente ragione , che alcune persone discrimina la gente di colore: ma Ballotelli ha un po esagerato , non doveva badare quei scemi , ora quelli si sentono più forti , e ci provano gusto , ma rimangono sempre scemi. Quante volte ci troviamo davanti a noi un ragazzo negro che ci chiede una moneta per comprarsi un panino: ma nessuno lo bada , e fanno finta di non vederlo, ignorando i suoi problemi: oppure c’è sempre tornando al “scemo” che le dice (vai a lavorare) pur sapendo che sarebbe molto dificile trovare lavoro; ma lo dicono. Quando sei seduto in un ristorante , vedi il negretto fuori al freddo che vorebbe entrare a venderti qualche rosa , il proprietario onesto lo lascia entrare , oppure le compra per i suoi clienti : solo perchè non siano disturbati. Ma se il negretto riesce ad entrare , stai tranquillo che non vende una rosa , perchè? Perche e un negro. Tanti anni fa quì nel nord il razzismo internazionale non esisteva , ma con i terroni era la stessa cosa , come ora il razzismo: questo fenomeno è sempre stato e lo sarà per sempre non solo in Italia ma nel resto del mondo: vedi in America.

  5. lele ha detto:

    ezio
    ti avevo già risposto ma non si vede!Swamp hai un baco nel server?controlla!
    riassumo:la massoneria crede in un essere supremo ” grande architetto dell’universo”che non è il vaticano,i socialisti sono anticlericali e lo stato e la chiesa non sono insindibili!libero stato in libera chiesa!
    Se i termini come:negro,nero,di colore,abbronzato,muso giallo,gay,frocio,finocchio,lesbica,omosessuale….non li usiamo per individuare persone e quelle persone le chiamiamo per nome o signora,signor,civiltà e cultura farebbero un bel passo in avanti!!

  6. MarcoS ha detto:

    Come accoglieranno in Sudafrica, la patria dei fieri Zulu, l’unica nazionale europea che rifiuta giocatori di colore tra le sue fila? E’ un fatto, non un’opinione. Quando gli azzurri giocano contro Olanda, Francia, Inghilterra, Germania, persino Svezia, incontrano anche avversari neri, ma loro sono sempre rigorosamente bianchi come l’allenatore. Mario Balotelli è il miglior attaccante giovane in circolazione, parla bresciano meglio di un leghista, ma rimane sempre un diverso. Nei civili stadi italiani gli tirano le banane, lo acclamano come: “sporco negro” o gli fanno l’imitazione della scimmia. Sui muri scrivono: “Negro di merda” e in Rete:”Balotelli crepa!”. Se il ragazzo (ha solo 19 anni) si ribella in campo con un semplice applauso viene multato per 7.000 euro dal giudice sportivo. Balotelli è l’esempio del fallimento dell’integrazione di un Paese destinato alla violenza razziale perché razzista. Perché Mario non è ancora in Nazionale A? Ecco, questa è una bella domanda.

  7. MarcoS ha detto:

    Ieri ho sentito e qui riporto una battuta che doveva essere spiritosa, se però vista sotto un altra ottica dà da pensare e. almeno a me, non poco : A verona fanno cori razzisti a Balotelli e chi multano? Balotelli! A Rosarno sparano sugli immigrati e chi cacciano? Gli immigrati. Beh almeno questa è coerenza.

  8. lele ha detto:

    ezio
    la massoneria crede nel “grande architetto dell’universo”che non è la “chiesa”!
    i “socialisti”vedono molto male i prelati!
    Libero stato in libera chiesa non sarebbe più umano e civile?o le due cose sono insindibili e necessariamente devono collimare?

    Se smettessimo di dire negro,nero,di colore,abbronzato,muso giallo,frocio,pederasta,lesbica….e chiamassimo queste persone con signor,signora o con il loro nome avremmo fatto un passo avanti sia culturalmente che civilmente!ma,noi,continuiamo a chiamarli con questi graziosi nomi!e non solo non concediamo a queste persone i nostri stessi diritti ma li usiamo per fini elettorali!!!!!!!!!!!!!

Lascia un commento