eXTReMe Tracker


Warning: mysql_query(): No such file or directory in /home/mauro67/blog.terrorpilot.com/wp-content/plugins/top10.php on line 55

Warning: mysql_query(): A link to the server could not be established in /home/mauro67/blog.terrorpilot.com/wp-content/plugins/top10.php on line 55

Warning: mysql_fetch_array() expects parameter 1 to be resource, boolean given in /home/mauro67/blog.terrorpilot.com/wp-content/plugins/top10.php on line 57

Paolo Del Debbio, opinionista

9 giugno 2005 alle 10:18
swampthing

Ma secondo voi, Paolo Del Debbio è un opinionista?

Conduce il famigerato programma “Secondo Voi”, trasmissione quotidiana di dieci minuti prima di Studio Aperto. Gli inviati si recano nelle strade di tutte le città italiane per intervistare la gente che passa, chiedendogli un’opinione su un argomento di interesse strumentale: politica, cronaca, giustizia, attualità, ecc. Alla fine il conduttore trae una sintesi delle risposte dei cittadini e fa un’analisi sintetica con commento sul tema del giorno….

Devo aggiungere qualcosa o avete già capito tutto?
peccato che non trovo una sua foto… un’immagine vale più di mille parole.

Pubblicato in Povera Italia da swampthing | 786 Commenti »(Letto 31433 volte)

tn  tags: , , , , ,

Articoli più o meno correlati:

Aggiungi a:These icons link to social bookmarking sites where readers can share and discover new web pages.
  • del.icio.us
  • OkNotizie
  • Segnalo
  • Furl
  • digg
  • Spurl
  • Reddit
  • blogmarks
  • NewsVine
  • YahooMyWeb
  • Smarking

786 commenti a “Paolo Del Debbio, opinionista

  1. swampthing scrive:

    vedo che è impossibile discutere sul topic dell’articolo.

  2. francesca scrive:

    Massimino hai 39 anni, vero?

  3. swampthing scrive:

    sono tanti gli aneddoti da raccontare…
    i fascisti e i nazisti picchiavano, stupravano e uccidevano gli sloveni. e i civili italiani occupanti non facevano nulla per impedirlo quando non collaboravano.
    così quando il nazismo e il fascismo fu sconfitto, la vendetta degli slavi fu implacabile. qualche italiano finì nelle foibe e tutti furono fatti sloggiare.
    del resto chi si sarebbe fidato di vivere accanto a quei criminali vigliacchi di italiani?

    :blasting: :nonazi:

  4. francesca scrive:

    @ Sara:
    mio nonno era solito raccontare un anneddoto: una bella mattina da ragazzo passeggiava in bicicletta in una stradina di campagna, non lontani da lui camminavano 2 soldati tedeschi. Improvvisamente sbucarono da un cespuglio dei partigiani, ammazzarono un tedesco e scapparono. Il tedesco, spiazzato, si trovo’ faccia a faccia co mio nonno. Mio nonno era terrorizzato, pensava che sarebbe stata la fine per lui. Il tedesco l’ha risparmiato. Chissa’ perche.
    Allora: che bravi quei partigiani che, vigliaccamente, hanno messo a rischio la vita di un uomo. Dai dai…. Non è tutto nero o bianco.

  5. ezio scrive:

    Non hai nulla da farti scusare, forse sono io, che mi sono inserito in questo blog senza rendermi conto del pericolo che avrei corso. Ma non mi importa , sono sempre stato sportivo e vado avanti. Forse un po’ dispiace per francesca, che sicuramente sara’ delusa di avere dato fiato x me.
    E comunque, massimino68, non e’ finita qui.

  6. ezio scrive:

    @er mahico
    Possibile che non riesco a farmi comprendere. Certo che la guerra e’ guerra e non ci si va con la fionda a combattere i fucili. Voglio la conferma tua, che in entrambe le parti , ci sono state porcate contro l’umanita’? Bene , la mia condanna e’ rivolta a quello che e’ stato fatto nel post guerra. A quelle porcate mi riferisco. Quando la gente veniva uccisa barbaramente , per non so’ quale soddisfazione, forse personale, forse per odio represso o forse perche’ a nessuno interessava piu’ quella gente. Questo fa male ricordare, perche’ in molta gente, fortunatamente scampata, e’ ancora viva l’esperienza vissuta. E ci racconta. Tutto il resto e’ aria. Di una cosa comunque sono soddisfatto, della tua ammissione, che il fascismo e’ stato sconfitto. QUINDI NON C’E’ PIU’

Comments are closed.