eXTReMe Tracker

Piove sul bagnasco

27 febbraio 2011 alle 13:55
Spartaco

Certo non c’era situazione migliore per celebrare degnamente i 150 anni della nostra unità nazionale…nelle sue luci e nelle sue ombre.

La storia d’Italia è anche storia di clamorosi voltafaccia, che il mondo non ci invidia. Ha ragione il cardinal Bagnasco quando dice, in una intervista al Giornale in cui per altri versi non dice assolutamente nulla, che l’Italia in realtà è stata sempre unita in nome dei valori della Chiesa cattolica.

Che ha fatto scuola attraverso i secoli, insegnando la doppiezza, l’intrigo, il gesuitismo, lo schierarsi sempre e comunque con i potenti del momento, salvo a voltargli le spalle alla prima occasione.

Piove sul bagnasco, è il caso di dire. “Quando la Penisola era ancora una pezzatura multicolore è stata la presenza quotidiana della Chiesa che ha offerto un codice culturale e una matrice perfino sociale ed economica, tendenzialmente omogenei” ha detto Bagnasco in una specie di intervista “impossibile”, perchè completamente vuota,al Giornale di famiglia.

All’insegnamento della Chiesa è dunque da ascrivere la palla a Garibaldi sull’Aspromonte dopo la stretta di mano di Teano; la doppiezza di Crispi, che da garibaldino diventò monarchico sfegatato ( non a caso era stato in seminario). E poi il cambio di alleanze in procinto della prima guerra mondiale. E la fuga del Re Savoia a Brindisi con tutto lo stato maggiore abbandonando il Paese alla collera dei tedeschi “traditi”. Che come primo gesto di ritorsione affondano la corazzata Roma uccidendo 1400 persone, ammiraglio compreso.

Oggi con Berlusconi la tradizione continua. Aveva definito Gheddafi “un uomo saggio”. Oggi è diventato “un pazzo”. Intanto il popolo libico continua a morire. Per mano di Gheddafi.

Che la logica delle 2 B (Bagnasco-Berlusconi) ha contribuito ad armare.   

Pubblicato in Vita quotidiana da Spartaco | 8 Commenti »

Articoli più o meno correlati:

Aggiungi a:These icons link to social bookmarking sites where readers can share and discover new web pages.
  • del.icio.us
  • OkNotizie
  • Segnalo
  • Furl
  • digg
  • Spurl
  • Reddit
  • blogmarks
  • NewsVine
  • YahooMyWeb
  • Smarking

8 commenti a “Piove sul bagnasco

  1. darlene66 ha detto:

    @Gian Carlo A.
    Anch’io credo che racchiusa in quella mano,ci fosse una sostanza”Molto sostanziosa!

  2. lele ha detto:

    errore:cervello

  3. lele ha detto:

    giancarlo
    urla in silezio di fronte alle vittine di pazzi e di porci!(senza offesa ai malfermi di cevello e ai maiali).

  4. Giancarlo Attena ha detto:

    Come si fa a paragonare il baciamano del nano malefico a gheddafi con qualunque altro tipo di rapporto di qualunque altro capo di stato con il “cane pazzo” gheddafi?
    ASSURDO!!!!
    E IN MALA FEDE!!!!
    SAPETE COSA C’è DIETRO QUEL BACIAMANO????
    CI SONO FATTI DI SOSTANZA E NON DI FORMA!!!!!
    E lo sanno tutti.

  5. ezio ha detto:

    @@@
    ohps…………..volevo scrivere..spara. :

  6. ezio ha detto:

    @@@
    ma come, fino a ieri la logica di berlusconi era quella di armare la sua minchia, ora e’ passato ai kalasnikof. Grande…………….forse ha capito che sapra meglio.
    La fantasia non ha limiti.
    Quanto a gheddafi, quando gl’incontri e accordi venivano fatti da dalema o l’insaccato, erano nobili. Quelli del nanerottolo, sono chiaramente rapporti di guerra.

  7. Giancarlo Attena ha detto:

    Anche i commenti di Suslov.

  8. Giancarlo Attena ha detto:

    Ripeto la mia proposta: pubblicare tutti post di Spartaco. A quel punto l’Italia non avrà più alibi.
    :ok:

Lascia un commento