eXTReMe Tracker

Gianfranco meno stronzate, grazie

31 Luglio 2005 alle 01:42
swampthing

Gianfranco Fini chiede a Romano Prodi di “correggersi” e lo accusa di esporre il Paese al rischio di essere colpito dai terroristi.
“Chiamando ‘truppe di occupazione’ le nostre forze armate che sono in Iraq per pacificare – dice il vicepremier – Prodi espone il Paese al rischio che un pazzo criminale o un gruppo terroristico con qualsiasi elemento collegato ad Al Qaeda possa considerare doveroso colpire l’Italia e non solo le truppe in Iraq. Mi auguro che si corregga”.
[televideo]

Ma senti che che idiozie tocca sentire.. Fini perchè non ti correggi: hai mandato le truppe italiane ad occupare l’Iraq, ora qualche gruppo terroristico potrebbe considerare doveroso colpire l’Italia, per colpa tua! pezzo di m.

L’ipocrisia della destra italiana mi dà il voltastomaco… :vomit2: ancora un ultimo sforzo che poi ce li leviamo dai coglioni, che non se ne può più davvero. :cccp:

Pubblicato in Fascismo arretrato, Povera Italia da swampthing | 2 Commenti »

tn  tags: , , ,

Articoli più o meno correlati:

Aggiungi a:These icons link to social bookmarking sites where readers can share and discover new web pages.
  • del.icio.us
  • OkNotizie
  • Segnalo
  • Furl
  • digg
  • Spurl
  • Reddit
  • blogmarks
  • NewsVine
  • YahooMyWeb
  • Smarking

2 commenti a “Gianfranco meno stronzate, grazie

  1. calogero ha detto:

    fantasie, gli americani sono straincazzati per i danni subiti, Bush mai male come adesso, e oggi in 100mila davati alla casa bianca a dire che la guerra non va fatta.

  2. er mahico ha detto:

    http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=F orums&file=viewtopic&p=476#476

    io dico che il vero terrorismo e’ l’esaltazione per i robot in divisa che ammazzano contadini e vecchi .

    cito un pezzo di articolo su i nuovi terroristi di sua maesta’ che si puo’ collegare ai poveri disgraziati di new orleans.

    Questa è gente che utilizza il terrorismo anche per far fruttare le catastrofi “naturali”: aprire, con la dinamite contro gli argini (udita da decine di testimoni) il passo a Katrina verso i quartieri neri, latinos, poveri di New Orleans e deviarla dai quartieri ricchi; annegare la “plebaglia” e lasciarla morire di fame, sete, incuria negli ospedali; con la FEMA (Federal Emergency Management Authority), militarizzata da Oliver North e gestita da un trafficante di cavalli amichetto di Bush, tagliare le comunicazioni sopravvissute e impedire l’arrivo di soccorsi; sparare al genio civile (4 morti) che si apprestava a riparare la falla; inventarsi saccheggiatori tra chi attingeva a negozi sommersi per il pane che il governo non faceva arrivare, per giustificare l’irachizzazione della città; disperdere ai quattro venti sotto la punta dei fucili la popolazione socialmente e razzialmente inadeguata, perché non possa rivendicare alcun ritorno e consentire alla già appaltata Halliburton del vice-gangster Cheney di ricostruire una città a misura di iperdotati economici e evangelici fanatici della sicurezza e dell’eliminazione fisica dei diversi; approfittare del tutto per collaudare un apparato predisposto per imporre la legge marziale, stroncare rivolte e proteste, instaurare definitivamente con un Patriot Act III la dittatura e impedire, non funzionando più la manomissione dei voti che ha consacrato due volte l’utile idiota, che questa elite possa essere privata del potere.

Lascia un commento