eXTReMe Tracker

Istigazione ovina

3 Ottobre 2008 alle 09:34
qirex

Capita che a volte sono un po’ “assente” causa lavoro all’estero. Ma ci sono buone abitudini che non perdo mai, una di queste è andare a visitare oltre il nostro blog, anche il blog di Alessio in Asia.
Da Alessio, ho trovato un interessantissimo video di un suino, che mostra cosa vuol dire istigazione all’odio razziale. Il suino in questione è il vice sindaco di Treviso, Giancarlo Gentilini. La location è il palco della Festa dei Popoli Padani, tenutasi a Venezia in settembre. In un tripudio di bandiere padane si sente il suino di cui sopra vomitare insulti e improperi contro gli extracomunitari, nessuno escluso. Lo schifoso, invita i suoi concittadini padani a mandare a pisciare gli extracomunitari nelle loro moschee. A me questa cosa fa sinceramente ridere. Parla proprio lui, vicesindaco di una città che una volta l’anno si trasforma in una vera e propria latrina a cielo aperto, in occasione dell’Ombra Longa, dove la gente che piscia e vomita per strada è 100% padana.
Ma non mi va di commentare il video in ogni suo passaggio, preferirei commentare un film pornografico amatoriale piuttosto. Quello che voglio fare è invitare tutti, compagni e non, a riflettere sulla possibilità che le cose dette dal suino, siano fatte concretamente dalle pecore che lo stavano a sentire. Si sa che gli elettori destri non brillano in intelligenza. Abbiamo assistito all’escalation fascista, non vorrei proprio assistere a quella leghista, anche se in qualche caso è già iniziata.
Comunque a scanso di equivoci la Procura di Venezia ha aperto un fascicolo a carico del maiale, giusto per verificare se c’è qualche reato o no. Speriamo bene, anche se sappiamo tutti che finirà in un buco nell’acqua.

P.S.: il video lo trovate qui
ale1980italy.wordpress.com/2008/09/26/populismo-nazista- in-italia/

P.P.S.: come la prenderanno i padani quando scopriranno che il governo nano sta regalando 140 milioni di euri al comune di Catania per evitarne il fallimento?
Sveglia!

Pubblicato in Orrore, Povera Italia da qirex | 114 Commenti »

tn  tags: , , , ,

Articoli più o meno correlati:

Aggiungi a:These icons link to social bookmarking sites where readers can share and discover new web pages.
  • del.icio.us
  • OkNotizie
  • Segnalo
  • Furl
  • digg
  • Spurl
  • Reddit
  • blogmarks
  • NewsVine
  • YahooMyWeb
  • Smarking

114 commenti a “Istigazione ovina

  1. sudedoss ha detto:

    silvio

    hai letto il manuale del perfetto leghista?

  2. qirex ha detto:

    mi sembra chiaro che per farsi capire da sudedoss bisogna urlare…

  3. Silvio ha detto:

    Ebbravo sudedoss che ha fatto colpo!!!https://blog.terrorpilot.com/wp-includes/images/s milies/yeah.gif
    Scusate sgherzo….
    x francesca
    tu hai perfettamente ragione quando parli di stare uniti, ma come vedi è impossibile. E non mi riferisco assolutamente a sudedoss, con il quale si scherza (??) si dibatte (si tenta) ci si insulta ecc ecc.
    Mi riferisco alla favoletta dell’unità d’Italia, tanto voluta ora come allora quanto mai raggiunta ora come allora. Gli italiani non sono mai stati uguali fra loro, e culturalmente (come rispecchia perfettamente la TV) tendono ad essere sempre gli uni contro gli altri. Non che io sia favorevole allo scontro (anche verbale) continuo, ma bisogna rendersi conto pienamente delle diversità e accettarle pienamente per essere uniti efficacemente. Per esempio un impiegato di Milano non è uguale ad un impiegato di Palermo (giusto per fare un esempio), e Milano non è uguale a Palermo. Con questo voglio dire che la storia sociale del sud e del nord è sempre stata diversa o meglio il sud è sempre stato, e lo è tuttora e presumo che lo sarà ancora, anni luce indietro rispetto al nord. E lo dico con dispiacere dato che vivo a Palermo (in periferia) e vedo il degrado con i miei occhi. Io non riesco ad essere unito con certa gentaglia, perchè hanno valori totalmente sballati, fuori dal mondo. E ripeto non mi riferisco affatto a sudedoss (c’è gente molto peggiore), il discorso è molto più ampio e, come ogni discorso socio-politico, ha profonde radici storiche che gli italiani sono (appunto, storicamente) restii a modificare. Non so se riesco a farmi comprendere, in tal caso scusami ma ho sonno e sono febbricitante, domani ti porto la giustificazione scritta.

  4. @ sudedoss : beh, meno male…
    ma della Costituzione che ne pensi?

    (ma sto nome sudedoss che vuol dire? scusa l’ignoranza)

    e… non trovate in un momento difficile come questo, stare uniti sarebbe la cosa migliore? dico sul serio

  5. sudedoss ha detto:

    francesca, ora il tuo scritto è chiaro, e condivido pienamente la tua frase : “Se tu hai una coscienza, ti farà orrore la deportazione, la sofferenza, la violenza. SENZA STAR A BADARE CHE MARCHIO O BANDIERA SVENTOLI DAVANTI”

  6. @ sudedoss: no, mi sono spiegata male. Te l’ho detto, il mio primo commento era andato perso. Hai ragione, non ho molto il dono della sintesi… cmq volevo dirti:
    UNA COSA E’ RACCONTARE COSA SUCCEDEVA ( e ti cito per esempio anche Victor Serge con Memorie di un rivoluzionario) UNA COSA E’ riportare TEORIE IDEOLOGICHE . NON HAI CITATO UN BRANO DEL SUO LIBRO che descriveva per esempio, LA VITA NEI GULAG: hai riportato la sua IDEA, la sua scelta, quello che si anticipa con “SECONDO ME…. IO SONO CONTRO IL COMUNISMO TEORICO”.
    ora mi sembra di essere stata più chiara.
    Per dirtela in maniera ancora più chiara CREDO CHE QUANTO SIA SUCCESSO IN RUSSIA MA ANCHE IN CAMBOGIA MA ANCHE IN GERMANIA MA ANCHE IN ITALIA, non sia AFFATTO FANTASIA. SONO CRIMINI CHE DEVONO DESTARE ORRORE IN TUTTI NOI.
    e qui te lo ripeto :
    I REATI E LE PERSECUZIONI PER IL SOLO PENSIERO, RELIGIONE O RAZZA, diversa da quella dominante NON SONO FANTASIA e oggi li vogliono ripristinare. DOVE?
    QUI, IN ITALIA. CHI? LA POLITICA DI DESTRA, COME TEORIA. ma la SINISTRA NON FA NIENTE PER CONTRASTARE….
    il popolo poi… segue nell’euforia, quest’accanimento COME E’ ACCADUTO GIA’ IN ITALIA E IN GERMANIA E IN RUSSIA… diventano estremisti essi stessi.
    Se tu hai una coscienza, ti farà orrore la deportazione, la sofferenza, la violenza. SENZA STAR A BADARE CHE MARCHIO O BANDIERA SVENTOLI DAVANTI

    SPERO CHE L’ARIA FRITTA ORA ABBIA UNA CONSISTENZA… ANCHE PER TE.

  7. sudedoss ha detto:

    Cara Francesca,
    30 righe su Solzenicyn per non dire nulla (e con una terminologia cara alla sx si direbbe “aria fritta”), anzi tenti sottilmente di far emergere che quello che ha vissuto Solzenicyn sia invece opera della sua fantasia, non sia stata realtà. Il tuo è il tiico esempio da manuale di riscrittura della storia che continuamente la sinistra perpetua.

    Invece sarebbe interessante che tu citassi dei fatti “realmente” accaduti a sostegno della tua frase : “padanismo, contro la Lega in quanto espressione di repressione.”

  8. @ sudedoss: guarda, anch’io ieri ho scritto un post in risposta alla tua citazione di Solzenicyn. Non è andato a buon fine… quindi non c’entra la censura.
    ora ci riprovo…
    Come sai il premio Nobel gli è stato attribuito per la prosecuzione della grande tradizione, la letteratura russa, che, pur con le vicissitudini storiche forti – dittatura, gulag, grandi numeri di suicidi – ha dato i natali a grandissime menti… come sai, egli ha rivelato la funzione del Gulag come altri hanno rivelato lo stato di prigioniero, coma altri han cercato di raccontare il più fedelmente possibile, un’epoca di grandi cambiamenti. Come sai, egli pure faceva parte dell’esercito russo, come sai, il padre pure, nelle forze imperialiste. E quindi c’è da fare un necessario distinguo tra il raccontare i fatti epocali e la propria ideologia teorica.
    Quindi pur dimostrando tutto il rispetto per il narrare un’epoca, bisogna anche tener conto che il suo pensiero è teoria… se vogliamo egli non appoggiato anzi, ha criticato aspramente il nazismo, che era l’espressione teorica dell’estrema destra! ognuno è libero di appoggiarsi ad una dottrina politica o economica TEORICA.
    senza sopraffare gli altri pensieri in maniera cruenta o offensiva, perchè allora, mio caro, torniamo alla PREVARICAZIONE, al pensiero unico e dominante e alla punizione/persecuzione dei… diversi.
    tornando al discorso iniziale per cui era sorto questo post, sinceramente trovo che allo stato attuale della politica, oggi come oggi, sia la destra ad appoggiare idee di prevaricazione. Non sto parlando certo del federalismo fiscale, ma delle continue discriminazioni sul quale si basa la razza “padana”. Oggi come oggi, i ghetti, i gulag e le leggi razziali, sembra che siano ben accettate e sbandierate dalla destra.
    E sta pur sicuro che se Solzenicyn fosse vissuto qui, a Treviso, in quest’epoca, avrebbe scritto la stessa cosa, contro il … padanismo, contro la Lega in quanto espressione di repressione.
    Infine io dico:
    tutti gli appartenenti alla sinistra e alla destra, con un po’ di buon senso, ripudino l’idea di condanna per reato di pensiero, di religione o di razza.
    un CARO SALUTO ANCHE AGLI ALTRI PARTECIPANTI!!

  9. lele ha detto:

    o,è un problema di autocensura?sarà in mutazione?ma…?

  10. qirex ha detto:

    il grande fratello ti insegue fanfoloss!!!
    scappa finchè sei in tempo!!!

  11. Krasnaya Ploschad ha detto:

    Magari ne avessi l’autorità, carissimo…
    In realtà sono un semplice utente come te, non ho alcun “potere” da amministratore.
    Io semplicemente ti prendevo per il colon :fkoff:

    Hai pensato che forse è la stessa rete, questo Big Brother che tutto può, che stanca delle tue boiate ti ha auto-cancellato il messaggio?
    Potenza del web 2.0…

  12. sudedoss ha detto:

    Piazza Rosso (sangue)
    mi viene da ridere a sapere che mi censurate. :fkoff:
    Ma questo fa parte del regime rosso, non è escluso che riscrivo il comento e lo riposto

  13. Krasnaya Ploschad ha detto:

    Addirittura! Vedi che adesso si boicottano i messaggi di quel sovversivo di sudoaddosso…Ti stanno ostracizzando! Ribellati! :banana:

  14. sudedoss ha detto:

    @45
    il linguaggio era piu che normale, avevo riprovato a ripostare ma mi segnalava che era gia stato inviato, è stato censurato e basta, probabilemte non piaceva a qualcuno

  15. qirex ha detto:

    dillo in altre parole allora…

  16. sudedoss ha detto:

    quirex ho risposto al tuo 42, ma sono stato censurato

  17. lele ha detto:

    ah la faziosità!finalmente sudedoss diventa spiritoso!oppure le unghie gli si spezzano sui vetri come dice nemesis?
    Dai questa sera sono buono e non voglio infierire,anzi voglio proporti per un alta onorificenza:sudedoss miglior zimbellone del blog!votate gente votate!

  18. sudedoss ha detto:

    Non pretendo che tu ti sia mai chiesto i perche dell’esaurimento dell’esperienza del comunismo sovietico come una paradossale conferma delle tesi di Marx. L’amico diceva che le forme produttive si trasformano in catene della produzione stessa. Per cui, quando un sistema produttivo invecchia, intrappola l’economia e determina così la crisi del mondo sociale, che era espressione di quel modello economico. La crisi dell’economia sovietica ha prodotto la fine del mondo comunista. Il tentativo comunista produsse scarsi risultati, ma a costi umani elevatissimi e intollerabili e al prezzo di edificare ciò che alla fine si è rivelato una economia senza sbocchi e un sistema politico sul quale non si può certamente esprimere alcun giudizio positivo. La tragedia della Rivoluzione d’Ottobre sta nel fatto che essa poteva solo produrre quel tipo di socialismo: spietato, brutale, autoritario.

  19. qirex ha detto:

    engels: principi del comunismo; il manifesto del partito comunista; la questione delle abitazioni.
    lenin: che fare; democrazia e dittatura; il proletariato rivoluzionario e il diritto di autodecisione delle nazioni; l’agitazione politica; stato e rivoluzione.
    un qualsiasi libro scritto da chomsky, che non è comunista (anzi!) ma secondo me è una voce autorevolissima. spero di non aver dimenticato nulla…

    ora tu mi dirai che li hai letti e che dicono tutto e il contrario di tutto. non importa io non sono qui per convincere nessuno tantomeno te e quelli come te.
    per quanto riguarda il pci, a me hanno sempre fatto un pò schifo… c’era la possibilità di fare la rivoluzione, ma togliatti pilotato da stalin, si oppose…
    quindi quello che diceva o faceva il pci, per me non ha importanza.

  20. sudedoss ha detto:

    Come te in italia non ce sono meno del 49%. (per fortuna nostra)

    Di base nessuna filosofia è cattiva o sbagliata, fino al momento che non la si mette in pratica, i regimi comunisti sono li a dimostrarlo
    Comunque cerca di essere sincrono con la tua realtà e con i tuoi pensieri, non puoi dire nel 35 “…..hai mai letto qualcosa scritta da marx o engels…..” e poi nel 38 “…….non ti invito a leggere il capitale (quella è economia e per di più “superata”), ma qualcosa di più filosofico” .
    Deciditi, anzi dimmi tu che cosa devo leggere!

  21. sudedoss ha detto:

    LA FAZIOSITà NON HA LIMITI PER VOI.

    accettate il revisionismo e l’abiura del vecchio PCI verso il comunismo, ma non lo stesso processo fatto dalla destra.

  22. qirex ha detto:

    ah…
    mo viene fuori che sei un fine economista. certo, a contare pecore bisogna essere bravi in matematica. ma come mai voti lega se sei laureato? allora è vero che l’ignoranza non conosce titoli di studio…
    sarai pure bravetto a contare, io però ti parlavo di filosofia, quando ti invito a capire cos’è il comunismo, non ti invito a leggere il capitale (quella è economia e per di più “superata”), ma qualcosa di più filosofico.
    conta, conta.
    ora, solženicyn è figlio del suo tempo come tutti. chi vive sotto una dittatura, non è tanto ben disposto a cogliere le differenze. se la dittatura è simil-rossa sarà contro. se è simil-nera come il fascismo o derivati, ne sarà contro. è tutto relativo. solženicyn non era comunista e ne parlava male, come te. io non sono di destra e ne parlo male. quanti ce ne sono come te e solženicyn? e quanti ce ne sono come me?

  23. Krasnaya Ploschad ha detto:

    Sudoaddosso, hai mai pensato alla carriera culinaria (non nel senso della prostituzione rettale, quella già ti è propria…)?
    Saresti un cuoco formidabile: come sai girare al volo le frittate tu credo pochi altri al mondo…
    Mondo che si riduce al tuo piccolo metroquadro, ma tant’è, a tuo modo sei un number one :ok:

  24. lele ha detto:

    sudedoss la valutazione del periodo storico è importante:Aleksandr Isaevič Solženicyn (Kislovodsk, 11 dicembre 1918 – Mosca, 3 agosto 2008),come vedi ha trascorso la propria giovinezza e maturità sotto il “regime”! che, come hai potuto constatare, qui non viene esaltato ma fermamente condannato!come,del resto,viene condannata ogni forma di restrizione alla libertà!
    La dittatura è dittatura sia rossa o nera o di qualsiasi altro colore!
    Se ti è rimasto un minimo di coerenza e di cervello dovresti,allo stesso modo,condannare la “maggioranza”,a cui tu appartieni,che costantemente tenta di rivalutare la passata dittatura e la tua parte politica che, attraverso parole ed azioni dei suoi rappresentanti, propaga paure ed odio verso etnie differenti rivalutando la logica del nazismo!

  25. sudedoss ha detto:

    quirex,
    mi dispiace per te ma io ho fatto E&C in Cattolica, qualcosa di economia conosco. Si dia il caso che siano oggetto di studio Marx , A. Smith, Engels, J. M. Keynes, e molti altri, per cui fidati qualcosa ho letto anche io.
    Anzi potrei stare qui a dimostrare che il “Capitale” in realtà è l’esaltazione del Capitalismo moderno, ma sarebbe troppo lungo e tu comunque non capiresti, sprecherei il mio tempo, se ti interessa la cosa frequenta un bel corso di Economia Politica come uditore.

    Per ritornare alle parole di Solženicyn, Lui parla di COMUNISMO, non parla di regime sovietico, sarà una sottile differenza che tu non sai (o non vuoi) cogliere, ma le parole sono ben chiare. Certamente ai comunisti non piace leggere ciò (ma tu NON sei comunista)

  26. qirex ha detto:

    fanfeloss,
    a me dispiace per solženicyn. come mi dispiace, e se vuoi credimi se no fa lo stesso, per tutti coloro che hanno sofferto durante il regime sovietico. che non mi stancherò mai di dirlo, era una dittatura bella e buona. chiaro?
    detto questo, tu parli a vanvera, ecco perchè non meriti rispetto. hai mai letto qualcosa che parli di comunismo? o ti fermi alle dichiarazioni dei mongoloidi che ti danno da mangiare? non so, hai mai letto qualcosa scritta da marx o engels (soprattutto il secondo)? certo, sui quei libri troverai scritto che i comunisti devono abbattere lo stato borghese con la violenza per instaurarvi la dittatura del proletariato. ma non ti fermare al solo significato “nominale” delle parole.
    se ne vuoi parlare, io sono qui. se invece non ti va di informarti, per pigrizia o altro, sta’ zittino.

  27. sudedoss ha detto:

    ….non riesce a capire che la parola comunismo abbia un significato diverso:bene comune,ricchezza condivisa da tutti!….. :ilmale:

    Una persona che HA VISSUTO IL COMUNISMO dice: “…….il comunismo è anti-Umanità………..Non accettare, rifiutare questa ideologia comunista, inumana, è semplicemente essere un essere umano. Non è essere membro di un partito. …….”
    Aleksandr Solženicyn

  28. qirex ha detto:

    francesca,
    questo blog è frequentato per la maggior parte da gente di sinistra. la gente di destra va e viene, solitamente senza rompere troppo. a parte due persone.

    una, che spero legga queste righe, si chiama ezio. lui è di destra, abbastanza convinto delle sue idee, ma le le esprime. con ezio si avvia sempre un dialogo, quasi sempre cordiale e corretto, anzi molte volte il primo a non essere cordiale con ezio sono io… e me ne scuso. la cosa bella è che ezio quando sbaglia lo ammette, oppure se deve intervenire in un argomento che non conosce, lo dice chiaramente.

    l’altro è il cazzone patentato che si fa chiamare sudedoss. che dire? un’inutilità mai vista prima. generalmente i suoi commenti sono più o meno pieni di insulti, senza nessuno scopo se non quello di farci incazzare. e devo dire che ci riesce benissimo. però il suo valore aggiunto qual’è?

  29. qirex ha detto:

    primpeloss, quindi ora che hai copiato una frase di un premio nobel che vuoi concludere? qual’è il valore aggiunto apportato alla discussione? non ci arrivi proprio eh… ma un pensiero UNO tuo, è possibile per noi poveri comunisti leggerlo?

    dato che sei filologo, analizzami la parola VAFFANCULO. dopo averla analizzata, autoindirizzatela.

  30. lele ha detto:

    cara francesca non siamo gli uni contro gli altri,si discute,si cerca di ragionare,esprimere,cercare soluzioni più o meno percorribili, ma.. ecco il troll residente(definito da nemesis)che nonostante lo sforzo “comune”per portarlo ad un ragionamento elementare continua a dare visibili segni di totale chiusura mentale!Come, vedi il comm.30,pensa che il comunismo sia un partito politico,quello di stalin!non riesce a capire che la parola comunismo abbia un significato diverso:bene comune,ricchezza condivisa da tutti!e a prova della sua “cultura”cita un nobel per la letteratura!In quale contesto vive questo personaggio,cosa cazzo ha capito!e come ha detto il troll residente(nemesis)chi ha voluto (votato)questo governo(regime)è la maggioranza,ben comprendi l’arduo compito di “mettersi d’accordo”con chi legge o sente e riporta pari pari senza interpretare?

Lascia un commento