eXTReMe Tracker

Una più del diavolo.

3 Ottobre 2007 alle 20:57
qirex

E’ da un pò di tempo che non scrivo nulla, gli impegni di lavoro sono pressanti, ma questa ve la devo proprio raccontare. Questa mattina dove lavoro io, si è fatta un’assemblea informativa sull’accordo lavoro-pensioni-welfare del 23 luglio. Un accordo molto complesso, e con alcuni aspetti politici non da poco conto. Ecco che cosa mi interessa e come la vedo io.

I giovani.
Tra le misure più interessanti c’è quella del riscatto della laurea a fini pensionistici. Pagando la modesta somma di 20.000 (ventimila) €uri, in comode rate mensili avete la possibilità di far valere gli anni di università come anni di lavoro. Mi sembra ovvio che un giovane laureato senza una lira, preferisca pagare l’affitto piuttosto che pensare alla pensione. Oppure, se il ragazzo è facoltoso, può lavorare circa quattro anni in meno. Irrinunciabile.

I precari.
Il capolavoro del protocollo è qui. E’ stata abrogata la Legge Biag… ah no. No no, avevo capito male. In pratica, per favorire l’inserimento dei giovani lavoratori si sono inventati l’incredibile. C’è il diritto di precedenza. Funziona così: io lavoro per 6 mesi in un’azienda, poi mi buttano fuori a calci in culo. Se nei 12 mesi successivi alla mia dipartita l’azienda in questione ha bisogno di assumere qualcuno io ho la precedenza rispetto ad altri. Anche se ho fatto l’interinale a lavorare in mensa e cercano un operaio specializzato…
L’altro capolavoro in questa sezione è il tetto massimo di 36 mesi. In pratica l’azienda può abusare del tuo tempo per un massimo di 36 mesi, poi o ti assume a tempo indeterminato o ti lascia a casa. Oppure se l’azienda ha intenzione di continuare lo sfruttamento si finisce tutti a discutere alla direzione provinciale del lavoro. Come se l’azienda avesse paura dei sindacati. In caso non ci si metta d’accordo va a finire che l’operaio sta a casa e l’azienda assume qualcun altro. Un orgasmo collettivo.

I pensionati.
Si prevede la rivalutazione al 100% al costo della vita delle pensioni tra la minima (sotto-sopravvivenza) e 2000 € mensili. COSA? Vuol dire che la pensione di mia nonna di 480 € viene trattata alla stessa stregua di qualcuno che prende una pensione da 2000 euri. Mi sembra un contentino ai morti di fame che prendono la minima e un regalone a chi prende una pensione ricca. Povera nonna.

I lavoratori particolarmente usurati.
Per queste persone, il protocollo di intesa prevede un anticipo di tre anni sull’età pensionabile. Ma chi sono i lavoratori particolarmente usurati? Tutti quelli che ci immaginiamo più queste due categorie che mi strappano qualche perplessità: i lavoratori dello spettacolo, gli sportivi e gli allenatori professionisti. Vuol dire che il tizio che lavora in miniera ha gli stessi diritti di… che ne so Maria De Filippi… Questa si che è la redistribuzione del reddito!!!

L’età di pensionamento.
Viene finalmente superato lo scalone e vengono introdotti gli scalini…
In quattro scaglioni entro il gennaio 2013 si arriva a 62 anni di età e 35 di contributi. Questa lascia il tempo che trova, perchè il prossimo governo che arriva la cambia a sua discrezione.

La detassazione degli straordinari.
Per chi ha voglia di lavorare di più del solito, c’è in arrivo questa novità. Peccato che a usufruirne è anche e soprattutto l’azienda. Al povero coglione che si ammazza di lavoro per arrivare alla fine del mese diamo qualche spicciolo in più in busta paga. LO STIPENDIO NON LO SI FA CON LO STRAORDINARIO, MA CON LE ORE ORDINARIE!

Considerazioni finali.
Io personalmente voterò NO, con tutto il cuore. I motivi sono molti e molto forti. Il più forte di tutti è che sto ancora aspettando l’abrogazione della Legge Biagi, come da programma. E come da programma mi mangio la merda.
E’ inutile che i sindacati mi vengano a raccontare che questo è il primo passo. Questo è l’unico passo, fatto per tenerci buoni fino alle prossime elezioni.
E’ inutile che mi si venga a dire che è già tanto. Tutto questo non è un cazzo.
Sembra, dai discorsi fatti dai sindacati, che se non passa l’accordo siamo tutti fottuti. Come se andassimo incontro ad una scadenza. Concludendo, mi sembra l’ennesimo regalo fatto a padroni e affini. Che tristezza.

Pubblicato in Orrore, Povera Italia da qirex | 6 Commenti »

tn  tags: , , , , , ,

Articoli più o meno correlati:

Aggiungi a:These icons link to social bookmarking sites where readers can share and discover new web pages.
  • del.icio.us
  • OkNotizie
  • Segnalo
  • Furl
  • digg
  • Spurl
  • Reddit
  • blogmarks
  • NewsVine
  • YahooMyWeb
  • Smarking

6 commenti a “Una più del diavolo.

  1. […] senso unico, e cioè al centro e ai padroni. quello che penso sul protocollo lo trovate qui: https://blog.terrorpilot.com/archives/2479 . ora, ai comunisti non resta che votare la fiducia e pretendere una verifica politica a gennaio. […]

  2. ezio ha detto:

    @shadow
    ma di quale paura di, liberta’ di parola, parli. Ma ti sembra logico il tuo commento, a fronte dell’avidita’ di potere che hanno i tuoi pupilli al governo?
    L’unica cosa vera e’, che volere o non volere, la dx ve la mettera’ nel culo, perche’ non c’e’ la sx, perche’ c’e’ un gran casino, nella vostra coalizione. Un casino derivato proprio dalla fame di potere, una fame che purtroppo fa male anziche’ far gioire. Perche’ manca la capacita’ di governare con cosi’ tanto potere. E’ questo che ve la mette nel :cul: . E lascia perdere quel cazzo di :nonazi: , per difendervi dal malgoverno vostro, quell’emotico lo sbandierate continuamente. Non siate ridicoli, se parliamo di politica e di politicanti, rimaniamo sul tema, senza fare riferimenti a fantasmi. Tanto non ci crede piu’ nessuno.
    ciao

  3. shadowhonda ha detto:

    @quirex Sarà perchè ho”vissuto”troppo male la batosta di allora.

  4. qirex ha detto:

    shadow,
    perdonami ma non posso essere d’accordo con te. se la cosa deve essere vista politicamente, allora ti dico che a questo punto se il governo cade o no per quest’accordo, per me è indifferente. comunque è un governo come tanti altri. anzi, forse anche peggiore (per quel che mi riguarda) perchè ha totalmente disatteso le mie aspettative su tutti i fronti.
    sindacalmente invece, l’accordo va respinto perchà si può ottenere molto di più. votando si, si mette il sindacato in pace con se stesso, tipo “bene, i lavoratori sono con noi, possiamo star tranquilli per qualche anno”. ed è proprio questo da evitare. oltre l’immobilismo parlamentare e governativo assistiamo anche ad un immobilismo sindacale, che fa ancora più danni dei primi due in quanto il sindacato dovrebbe difendere i diritti di chi lavora e non.
    ecco perchè voterò NO.

  5. shadowhonda ha detto:

    Ho votato SI (la mia non è una dichiarazione di voto)abbassando il crapone come ho fatto molte volte negli ultimi anni,perchè se si”CADE”adesso non ci si risolleva più,questi :nonazi: se”PASSANO” questa volta ce lo mettono nel :cul: anche a livello di LIBERTA’ DI PAROLA.Dire ciò, essendo daccordo con tutto quello che hai scritto…è dura sai!!! :bigballs: Notare che quando c’è stata la”ROTTURA”allora,io ero d’accordo!!!

  6. Tones' ha detto:

    Interessante analisi…
    un unico appunto. Il musicista può essere veramente una professione usurante, soprattutto vista la considerazione degli stessi in italia.
    Per il resto sono pienamente daccordo con le tesi esposte.

Lascia un commento