eXTReMe Tracker

Vietato vietare

17 Maggio 2005 alle 16:14
calogero

“Modifica il tuo profilo: fallo tu o lo faccio io”. E’ con queste parole che il webmaster di bisiacaria.com ha iniziato la sua censura nei confronti dell’utente del suddetto sito blunotte. Di cosa era colpevole blunotte? Glielo spiegava proprio lo stesso webmaster in un successivo messaggio. Lasciati i toni arroganti e maleducati da capetto, spiegava che parlare di referendum invitando a votare 4 SI viola l’articolo tre del regolamento di bisiacaria.com.
Ovviamente si tratta di una questione interpretativa dello stesso regolamento, tanto più che blunotte, nel dubbio, provvedeva immediatamente a cancellare la parte incriminata del profilo. Nel frattempo il webmaster tale redbaron si premurava di fare pulizia nel blog di un post sul referendum insistendo che non si può fare politica. Anche se il regolamento parla del profilo e non del blog.
Strano comportamento. Su bisiacaria.com nei blog degli iscritti si trova di tutto: critiche al governo, discussioni pornografiche su ti piace o no avere un rapporto anale?, razzismo contro gli sloveni e i croati, razzismo contro i meridionali, gli extracomunitari. Il razzismo è anche presente sui profili. Per esempio è stato tollerato su un profilo “odio i cabibi“. Si potrebbe allora anche scrivere odio gli ebrei, con che risultati mi chiedo?
Perchè io? Si chiede blunotte. Perchè io censurato e non tanti altri. Perchè scrivere “votate SI“ a un referendum che riguarda tutti ed è una questione di coscienza e quindi non riguarda la politica in senso stretto (non si chiede di votare per un partito ma su una legge) non si può, mentre scrivere sul profilo: “odio Berlusconi e I suoi figuranti” va bene?
Rispondetemi voi. Io e blunotte ci siamo già dati una risposta.

Pubblicato in The best from Bisiacaria.com da calogero | 25 Commenti »

tn  tags: , , , , ,

Articoli più o meno correlati:

Aggiungi a:These icons link to social bookmarking sites where readers can share and discover new web pages.
  • del.icio.us
  • OkNotizie
  • Segnalo
  • Furl
  • digg
  • Spurl
  • Reddit
  • blogmarks
  • NewsVine
  • YahooMyWeb
  • Smarking

25 commenti a “Vietato vietare

  1. swampthing ha detto:

    mi sembra abbastanza idiota il sito che proponi…
    cmq cosa c’entra questo commento qui?

  2. renato ha detto:

    Ciao
    questo è un interessante articolo
    CHE FRETTA C’HANNO?! IL SISTEMA ANTI-SECESSIONE “ITALIA-MATRIX”
    sul sito
    http://www.fottilitalia.com/

    Ciao amici

    Renato

  3. calogero ha detto:

    le regole c’erano, fatte male e male interpretate. Il sito è gestito con arroganza, basta pensare che red ha censurato blunotte con la scusa che faceva pubblicità ai referendum. Ha levato un post, ma ne ha lasciati altri due nella stessa pagina di analogo contenuto. Poi agisce su segnalazione, anzi su delazione: che schifo.

  4. Don Camillo ha detto:

    tellina, che dire…..il braccio senza la mente non serve a nulla…medita…..

  5. swampthing ha detto:

    bè questo blog non lo consideri darsi da fare? 😛

  6. swampthing ha detto:

    se lo dici tuuu.. 😉

  7. tellina ha detto:

    Ma perchè ce l’avete tutti contro una delle poche persone tra noi (forse anche l’unica) che ha avuto le palle di creare qualcosa di tutto suo e di metterlo a disposizione degli altri…. è lui l’artefice di tutto, se non avesse avuto le competenze tecniche tanto ironizzate da qualcuno qui dentro, con il fischio sareste qua a fare commenti e critiche inutili… e visto che è opera sua è giusto che sia lui a dettare le regole… a chi non va bene suggerisco di smetterla di criticare e piuttosto di darsi da fare!!!

  8. calogero ha detto:

    bislaccaria non è un sito politico? quando mi sono iscritto c’era il forum di politica solo che non lo sapevano gestire. nel rgolamento non si menzionava il fatto di non poter fare post politici. Mi hanno bannato con due nicks. La prima volta difendevo swamp, la seconda facevo pubblicità a codesto nuovo sito. Questa la verità: il barone è allergico a chi gli fa ombra :mrgreen: :no:

  9. moka ha detto:

    tutto è politica dicono… ma i referendum non sono politica. i cittadini vengono chiamati a decidere se abrogare delle leggi che una parte ritiene ingiuste. Mi sa che l’educazione civica scarseggia nelle scuole di Monfalcone. Se poi in un portale si decide di non parlare di referendum, a chi importa, lo stanno facendo un po’ dappertutto sui siti italiani…

  10. chiarettabiella ha detto:

    ehm…una di quelli dei blog pornografici ero io…e mi sono subita tutti i controblog. Diciamo ke questo è un sito politico, mentre bisia no…ok, anch’io ho tra i miei blog uno su Mussolini e nessuno ha mai detto niente (parlo dei capi). alcuni commenti erano pesanti…ma visto ke siamo tutti di idee diverse mi sembra logico! Secondo me han fatto bene a chiudere il forum di politica, anche perke’ ormai era diventato un campo di battaglia tra persone che, secondo me, si sono iscritte a bisia solo per fare polemica politica

  11. calogero ha detto:

    è la pretesa di uno che prima ha inserito un mucchio di belle cose nei forum, politica, off topic, e poi non ha saputo gestirle. La serrata del sito mi sembra solo una scenata isterica di un bambino che dice:”il pallone e mio e voi non ci giocate” (scena mitica che sarà capitata a tutti noi da bambini col padrone del pallone). :no::no::no::no::no::no::no::no:

  12. mi ha detto:

    ma come si fa ad obbligare la gente a nn parlare di politica? ma che razza di pretesa è??
    che triste vedere come un trentenne tiene in considerazione la vita collettiva, la cultura, le scelte per il futuro ecc. ecc… disprezzando la politica tout-court..
    Fra un po’ pubblicherà in home page l’indice degli argomenti del quali è concesso parlare… Heil :nonazi:

  13. pali ha detto:

    infatti tada!!! sciopero finito!

  14. immolatus ha detto:

    Stanco di constatare come la POLEMICA sia diventata l’unico motore vitalizzante di Bisiacaria.com, oggi il webmaster ha deciso di scioperare fino a data da destinarsi. Quando il rispetto del prossimo e del suo pensiero, l’amicizia e la cordialità torneranno ad essere i veri valori che fanno muovere Bisiacaria.com, valori per i quali questo sito è stato creato, allora si potrà riaprire questo bello ma tanto delicato portale. Mi scuso fin d’ora con tutti quelli che questi valori li hanno da subito compresi e fatti propri ma sicuramente tutte queste eccezionali persone saranno in grado di capire anche in questa occasione questa mia dolorosa scelta. Per tutti gli altri, che sicuramente anche in questo caso faranno orecchie da mercante e prenderanno al balzo l’occasione per polemizzare ulteriormente, l’invito è quello di farsi un esame di coscienza (se ne avranno voglia). Personalmente sono 2 anni e mezzo che me li faccio.

    Due cose sono state richieste:

    1. NON PARLARE DI POLITICA
    (la gente si mena in Parlamento, figuriamoci qua)
    2. NON INSULTARE NESSUNO

    Chi giudica di non poter fare assolutamente a meno di queste due semplici “imposizioni”, può tranquillamente migrare verso altri lidi.
    Non ci offenderemo.

    A risentirci (forse)

    Redbaron76
    redazioneATbisiacaria.com

  15. scramasacs ha detto:

    mai come il mio…unforgettable thailand:ok:

  16. swampthing ha detto:

    grandi! meno male che c’è google! 😛
    (e che ho un ottimo ranking) :cccp:

  17. creeper ha detto:

    ora su bislaccheria.com non si può nemmeno mettere il link a questo blog oppure a terrorpilot.com…
    in automatico non viene pubblicato….

  18. calogero ha detto:

    centrotavolo, un po’ sociologico ma condivisibilissimo :ok::ok::ok:
    più che temere lap personalità delle persone, penso voglia essere la prima donna della sua creatura e non tolleri chi lo oscura con trovate originali. Poi usa il bon ton per bannare e censurare

  19. calogero ha detto:

    di questo non mi intendo, diciamo che posso dire che la scelta grafica del sito è priva di stile

  20. centrotavolo-k-tendame ha detto:

    io dico:ma cazzo se l’è scelto lui il lavoro gli và da dio con tuti gli iscritti che ha e si lamenta?forse gli andava meglio esser un mediocre?
    teme la personalità delle persone,teme le persone che esprimono una personalità perchè le norme allora sono negoziate con quello che è l’orientamento collettivo.lui vuole un anomia informale in cui ci sono solo individui a lui riverenti e timorati che può flaggellare con il sistema di norme formali che gestisce,interpreta,applica a suo piacimento.

    io credo che il sucesso del sito che a creato sia frutto di un fortunato confluire di fattori del tutto casuali,piuttosto che le sue competenze di webmaster.

  21. swampthing ha detto:

    bon, anche per il lato tecnico non è proprio una cima… 😛

  22. calogero ha detto:

    ripete sempre: “non sai che problemi ho, che pressioni ho…” ma non spiega mai quali sono. Io faccio fatica ad immaginarlo. Se non rischi penalmente, se declini le responsabilità, non vedo il problema. Trattasi di arroganza pura. Poi ha anche bannato blunotte, come se la censura non fosse sufficiente.
    ha il potere di bannare censurare e lo usa in modo arrogante solo con chi non gli lecca il fondo schiena. Sputi nel piatto dove mangi… non è reazionario, semplicemente gli manca la cultura politca, civile, legisaltiva per gestire tutto quello che non è il lato tecnico del sito. Che pena.
    Poi sono andato a vedre il profilo, lui odia quelli che hanno trasformato la rocca nel vesuvio. Non lo avevo mai letto prima, ma dopo averlo visto ho capito la povertà intellettuale del personaggio.:no:

  23. mi ha detto:

    siamo al delirio.. speravo ke si fosse ridimensionato il barone-che-di-rosso-ha-solo-il-pelo.. :cccp: Mi fa compassione però.. pensate quale responsabilità si sente addosso e quante pressioni subirà da tutte le parti.. porello.. la cosa che gli manca è solo il coraggio… o forse lo scambia per spocchia…. 😕

  24. calogero ha detto:

    macchè reazionari, semplici poveracci:no:

  25. swampthing ha detto:

    lo stesso amministratore si lamenta, nel suo profilo, della Rocca trasformata in Vesuvio…

    Mentre tutta internet si mobilita in favore dei referendum, bisiacaria.com censura chi si esprime, sui propri spazi, per il SI.
    Reazionari. :no:

Lascia un commento